Home Il bambino

Libri: "Il linguaggio segreto dei neonati"

di Simona Bianchi - 18.10.2022 Scrivici

massaggio-al-neonato
Fonte: shutterstock
Il linguaggio segreto dei neonati è considerato un vero e proprio manuale della puericultura e un aiuto indispensabile per le mamme e i papà

Il libro “Il linguaggio segreto dei neonati”

Il linguaggio segreto dei neonati è un libro che si propone di aiutare i genitori nella nuova avventura rappresentata dalla crescita del loro bambino e di rispondere alle migliaia di domande che, dopo nove mesi d'attesa, inizieranno a sorgere dal momento in cui il piccolo verrà alla luce. Tanta è l'emozione per l'arrivo della new entry in famiglia, ma altrettanto numerose sono le insicurezze e le paure. Perché piange? Come posso calmarlo? Cosa non va? Su questi quesiti ha fatto chiarezza l'autrice Tracy Hogg, puericultrice soprannominata "La donna che sussurrava ai neonati. Il libro, il cui titolo originale è "Secrets of The Baby Whisperer", in 354 pagine riporta esempi concreti e storie vere, aiuta i neogenitori a comprendere i desideri del loro bimbo e a interpretare il suo linguaggio, distinguendo i diversi tipi di pianto e i movimenti del corpo. Con i consigli e suggerimenti contenuti nel volume si riesce a costruire un vero rapporto con il piccolo e si impara a sfruttare ogni momento per conoscersi meglio. Dall'allattamento al bagnetto fino al pisolino, ogni occasione è ideale per approfondire il legame con il proprio figlio. Edito da Mondadori, ad affiancare nella stesura del testo l'infermiera Tracy Hogg, co-autrice è anche la giornalista Melinda Blau.

In questo articolo

Il linguaggio segreto dei neonati: cosa sapere sulle autrici

Tracey Hogg è stata un'infermiera specializzata come puericultrice. Nata nel 1960 nello Yorkshire, in Inghilterra, ha poi approfondito gli suoi studi e i metodi negli Stati Uniti. Dopo una lunga esperienza nella cura delle disabilità, nel 1997 ha fondato Baby Technique, una struttura in California che offre consulenze individuali ai genitori. Nel complesso si tengono corsi collettivi, conferenze ed esercitazioni per babysitter. Hogg è diventata celebre in tutto il mondo con il longseller "Il linguaggio segreto dei neonati", a cui è seguito "Il linguaggio segreto dei bambini". È scomparsa a soli 44 anni, nel 2004, a causa di un melanoma.

Melinda Blau è una giornalista e scrittrice specializzata nei temi della famiglia e della salute. Tra i suoi libri, tutti scritti con Tarcey Hogg, ci sono anche "Il tuo bambino: tutte le risposte. Dalla nascita ai tre anni" e "Il linguaggio segreto della famiglia".

Il linguaggio segreto dei neonati: il giudizio dei lettori

Dalle recensioni di chi ha letto "Il linguaggio segreto dei neonati", emerge come il pubblico apprezzi la praticità e la cura nell'illustrare la costruzione del rapporto genitori-figli. La vasta esperienza sul campo dell'autrice fornisce istruzioni credibili e utili per semplificare la gestione del neonato da parte del padre e della madre. Nel testo si trovano consigli e suggerimenti per interpretare i segnali del bambino e distinguere la tipologia di pianto, se per fame, dolore o stanchezza. I neogenitori ne hanno tratto utili informazioni per migliorare il loro rapporto con il neonato. Tra le criticità, c'è chi lamenta che il libro si riduca a una sorta di addestramento guidato, poco efficace in casi specifici.

Come comunicano i neonati

La Hogg ha ideato il metodo E.A.S.Y., che è l'acronimo di

  • Eat (mangia)
  • Activity (attività),
  • Sleep (ninna),
  • You (tu).

In pratica, si consiglia di seguire una routine perché i bambini si sentono confortati dalle situazioni prevedibili. Il suo metodo si basa fondamentalmente sul rispetto per il piccolo che non è un'entità priva di vita, ma già da quando esce dalla pancia della mamma è un essere umano con i suoi bisogni e il suo carattere. Non essendo ancora in grado di comunicare con le parole, i neonati vanno osservati, conosciuti e interpretati. Attraverso i movimenti del corpo, il pianto, la mimica facciale e i suoni, i piccoli esprimono i loro desideri e stati d'animo.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati