Home Il bambino Igiene

Bambini e carie: sigillare i denti può essere utile?

di Elena Berti - 27.07.2022 Scrivici

sigillare-denti-bambino
Fonte: shutterstock
Sigillare denti bambino: quando serve farlo, che materiale viene utilizzato, è una procedura sicura e consigliata o ci sono dei rischi?

Sigillare denti bambino: perché e quando farlo

I bambini nascono solitamente senza denti, e tali restano per diversi mesi. Poi, piano piano, iniziano a spuntare i primi incisivi e i loro sorrisi diventano deliziosi. Attenzione però: i primi dentini significano anche un nuovo modo di prendersi cura del proprio bambino, con un'igiene dentale accurata fin da subito, perché le carie sono sempre dietro l'angolo, anche nei denti da latte. Ecco perché è utile sapere cosa significa sigillare denti bambino.

In questo articolo

Cos’è la sigillatura dei denti

Per sigillatura dei denti si intende un'operazione effettuata dal dentista al fine di prevenire le carie. Si tratta di un metodo utilizzato ormai da diversi anni in tutto il mondo e prevede la chiusura dei denti: il dentista inserisce nei soldi dei denti un materiale che li sigilla, in modo da prevenire l'insorgenza di carie a causa del cibo e dei batteri che si depositano nei denti dei bambini, spesso disattenti nell'igiene orale. Sigillare denti bambino non comporta alcun rischio, si tratta di una procedura molto semplice e dall'efficacia comprovata, riconosciuta anche dal Ministero della Salute.

Quando bisogna sigillare i denti dei bambini?

La sigillatura si fa in genere sui denti definitivi, quindi va da sé che non si può iniziare prima dei 6 anni, momento in cui in genere i bambini iniziano a cambiare i denti. Tra i primi da trattare ci sono sicuramente i molari permanenti, che sono particolarmente articolati e per questo difficili da pulire correttamente, soprattutto in una bocca ancora piccola. A 12 anni circa i bambini hanno già cambiato tutti i denti e durante il percorso sarà il dentista a valutare di volta in volta se sia necessario sigillare altri denti, anche in relazione all'uso o meno di apparecchio dentario

Sigillatura denti bambino: è sicura?

Come dicevamo, la sigillatura denti bambino è una procedura efficace ma anche sicura, approvata dal Ministero della Salute e eseguita ormai da decenni ovunque nel mondo, Italia compresa.

Non tutti i dentisti la propongono, spesso si valuta sia la condizione dei denti e l'inclinazione del bambino a spazzolarli correttamente oppure no, nonché una eventuale predisposizione alle carie magari a causa di malattie croniche, o ancora si propone a chi ha già sviluppato carie. Tutti questi elementi possono porta quindi al sigillatura, che però ha una "scadenza": il lavoro fa infatti verificato periodicamente, per controllare che i denti siano ancora sigillati ed eventualmente ripetere l'operazione. 

Sigillare i denti dei bambini serve davvero?

Si sa che il costo del dentista rappresenta una voce importante nel bilancio familiare: è davvero utile sigillare i denti? La risposta è sì, anche dal punto di vista economico, perché permette di risparmiare su future eventuali otturazioni (che, ricordiamo, possono intervenire anche con un'igiene dentale corretta). Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, la percentuale di successo, e cioè di denti non cariati a seguito di sigillatura, è del 65% ancora a nove anni di distanza dall'operazione.

Sigillare i denti dei bambini è ormai una pratica comune molto utilizzata. È molto utile nei bambini che sviluppano carie in età precoce e si può fare già a partire dalla comparsa dei primi molari definitivi. La tecnica è sicura e non comporta rischi, e permette di prevenire, nella maggior parte dei casi, le carie. 

gpt inread-altre-0

articoli correlati