Home Il bambino Igiene

Quanti pannolini al giorno servono per un neonato?

di Ines Delio - 17.10.2022 Scrivici

pannolini-neonato-misure
Fonte: shutterstock
Ogni futura mamma se lo sarà chiesto almeno una volta: con quale frequenza bisogna cambiare i pannolini e quanti ne servono al giorno per un neonato?

Di quanti pannolini ha bisogno un neonato

Diciamocelo: è facile lasciarsi trasportare dallo shopping sfrenato per il bebè in arrivo, in un momento di pura felicità come quello della gravidanza. La tentazione di riempire la stanza di tutto l'occorrente per il piccolo è forte, ma è essenziale capire di cosa avrà effettivamente bisogno. Ad esempio, prima di lanciarvi nell'acquisto dei pannolini, è importante sapere quanti ne servono al giorno per un neonato.

In questo articolo

Quanti pannolini servono al giorno

In media, i neonati consumano circa 10-12 pannolini al giorno. Ma bisogna tener presente che ogni bambino è diverso dall'altro, quindi dovrete imparare a prevedere quante volte nell'arco di una giornata vostro figlio dovrà essere cambiato. Un altro fattore da considerare è che la frequenza con cui si cambiano i pannolini muta con il passare dei mesi. Sarà infatti maggiore durante la fase neonatale, mentre andrà a diminuire man mano che il bambino diventa più grande.

Quante volte cambiare il pannolino a un neonato

Solitamente, si raccomanda di cambiare il pannolino al neonato ogni due o tre ore, o comunque ogni volta che è necessario. I bambini hanno bisogno di cambi frequenti per via della loro pelle molto delicata. È, infatti, importante non lasciarli a lungo bagnati o sporchi, onde prevenire una fastidiosa dermatite da pannolino, piuttosto frequente nel lattante. Anche scegliere il prodotto giusto è fondamentale, per garantire libertà di movimento e la massima comodità al bambino, così come una maggiore assorbenza. Quel che conta è mantenere la sua pelle il più possibile asciutta e pulita.

Come scegliere i pannolini per i neonati

Quando si acquistano i pannolini, è molto importante scegliere la taglia giusta. Un pannolino troppo piccolo, ad esempio, oltre a essere scomodo da indossare per il bambino, non garantisce un'assorbenza adeguata. Il consiglio più diffuso è di passare sempre due dita tra il pannolino e la pancia, per controllare che non sia troppo stretto.Di contro, se è troppo grande il rischio è che non aderisca bene al corpo, favorendo la fuoriuscita di liquidi.

Considerate che le taglie dei pannolini si basano sul peso e non sull'età. Ogni bambino cresce a un ritmo diverso, quindi è quasi impossibile prevedere di quali avrà bisogno a 2 mesi, a 6 e così via. Non tutti i prodotti, inoltre, hanno la stessa vestibilità, per cui conviene provarli e assicurarsi che la taglia sia quella giusta, prima di fare scorta di pacchi maxi.

Quando cambiare il pannolino

Un momento ideale per cambiare il pannolino al neonato è prima o dopo la poppata. Se state allattando al seno, quando passate da uno all'altro, prendetevi il tempo per controllare il pannolino e cambiarlo se necessario. Se allattate con il biberon, meglio controllarlo subito prima di darglielo o dopo che ha finito la poppata.

A questo punto, probabilmente vi starete chiedendo con quale frequenza si debba cambiare il pannolino al neonato quando dorme profondamente. Se non è troppo bagnato, non c'è bisogno di svegliarlo, magari optate per un prodotto super assorbente che aiuti a prevenire le perdite. Tuttavia, un pannolino pulito prima dell'ultima poppata serale può consentirvi di lasciarlo tranquillo fino alle sei di mattina circa. Durante la notte, è comunque consigliabile controllare il pannolino almeno una volta.

Consigli per il cambio del pannolino

Non avete mai cambiato un pannolino? Niente paura: con alcuni consigli e un po' di pratica diventerete esperte in pochissimo tempo. Partiamo da quello che vi occorre:

  • Fasciatoio o letto
  • Un pannolino pulito della misura giusta
  • Salviette umidificate
  • Creme per eventuali irritazioni della pelle
  • Un piccolo asciugamano
  • Body e tutina puliti

Ricordate di tenere tutto l'occorrente in un unico posto, per potervi accedere facilmente. È importante pulire le parti intime del neonato in modo delicato ma accurato, assicurandosi di detergere e asciugare bene anche le pieghe cutanee. Parlate con i vostri bambini mentre li cambiate. Fare smorfie, sorridere e giocare con i vostri figli vi aiuterà a creare un legame e a favorire il loro sviluppo.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati