Home Il bambino Igiene

Come pulire gli occhi del neonato: consigli per le neomamme

di Francesca Capriati - 19.11.2021 Scrivici

come-pulire-gli-occhi-del-neonato
Fonte: shutterstock
Come pulire gli occhi del neonato: come fare un lavaggio con soluzione fisiologica, camomilla o salviette agli occhi appiccicosi o con congiuntivite

Come pulire gli occhi del neonato

La pulizia degli occhietti del bebè fa parte di quella routine di cura e igiene che va organizzata ogni giorno, soprattutto al mattino. E' frequente, infatti, che i neonato si svegli con gli occhi appiccicati o che gli occhi si irritino a causa di sfregamento e altri fattori. Vediamo, quindi, come pulire gli occhi del neonato in modo corretto e sicuro.

In questo articolo

Che prodotti usare per la pulizia degli occhi del neonato

Possiamo pulire ogni giorno gli occhietti del nostro bambino utilizzando:

  • soluzione fisiologica;
  • salviette specifiche.

Lavaggio occhi con soluzione fisiologica

La soluzione fisiologica è una miscela acquosa di sostanze biocompatibili ed è una soluzione sterile di cloruro di sodio allo 0,9% in acqua: è, quindi, assolutamente innocua e sicura. La soluzione fisiologica si trova in farmacia in pratiche fialette e può avere davvero tanti usi, compreso quello di pulire gli occhi del bambino perché non irrita e non crea problemi alla vista. E', insomma, l'alleato perfetto quando si vuole procedere ad un lavaggio quotidiano degli occhi, compreso quando il bimbo si sveglia con gli occhi un po' cisposi.

Come fare?

  1. Lavarsi bene le mani;
  2. aprire la fialetta;
  3. usare una garza sterile usa e getta imbevendola di soluzione;
  4. passare delicatamente la garza negli occhi avendo cura di cambiare la garza quando si cambia occhio.

L'ideale è scegliere la formulazione di soluzione fisiologica in fialette monodose, in questo modo saremo certe di utilizzare un liquido sterile.

Salviette

In farmacia troviamo diversi tipi di salviette per la pulizia oculare. Si vendono senza ricetta medica e sono ottime perché sono sterili e quando dobbiamo usarla basterà aprire la confezione di ogni singola salvietta che è imbevuta di una soluzione sterile specifica per la pulizia degli occhi.

Anche in questo caso ricordiamo di cambiare salvietta se passiamo all'altro occhio.

Qualsiasi sia il metodo utilizzato ricordate che, in presenza di crosticine e occhi cisposi, è importante prima ammorbidire le croste con della soluzione fisiologica e poi rimuoverle delicatamente per non irritare la pelle e gli occhi.

Come pulire gli occhi del neonato in caso di congiuntivite

Il neonato può svegliarsi frequentemente con gli occhi appiccicosi e un po' cisposi, ma non è detto che abbia la congiuntivite. Nei bambini, così come negli adulti, la congiuntivite si presenta con:

  • Arrossamento oculare;
  • Gonfiore;
  • Bruciore;
  • Prurito;
  • Sensazione di avere un corpo estraneo nell'occhio;
  • Aumento della lacrimazione;
  • Formazione di crosticine dovute all'eccessiva lacrimazione.

Sarà, quindi, il pediatra a valutare la situazione e a dirci se si tratta di congiuntivite. In tal caso potrebbe prescrivere un collirio antibiotico.

In molti casi la congiuntivite neonatale è causata dal passaggio del abmbino nel canale del parto ed è una condizione passeggera che può essere trattata con un lavaggio con soluzione fisiologica 3 o 4 volte al giorno.

Ma nel neonato è molto comune la formazione di crosticine, soprattutto al mattino, e un'eccessiva lacrimazione, dovuta nella maggior parte dei casi ad una stenosi del dotto lacrimale.

Di cosa si tratta? Il condotto naso-lacrimale è otturato, completamente parzialmente, e una lacrimazione abbondante è il principale sintomo di questo problema. In genere la stenosi si risolve spontaneamente nel giro di qualche settimana e il pediatra potrebbe spiegare a mamma e papà come praticare il tipico massaggio del dotto lacrimale che favorisce la sua apertura: basta praticare un movimento rotatorio delicato con il polpastrello che parte dall'alto verso il basso, tra l'angolo dell'occhio e la radice del naso.

Si possono pulire gli occhi dei neonati con la camomilla?

Si tratta di uno dei più noti e utilizzati rimedi della nonna: i classici impacchi di camomilla per alleviare bruciore e fastidio agli occhi. I pediatri non lo consigliano, però, sui neonati da un alto perché le bustine di camomilla possono contenere zuccheri che finirebbero con l'irritare gli occhi ancora di più, dall'altro perché la camomilla (quindi anche i colliri a base di camomilla) può causare reazioni allergiche.

gpt inread-altre-0

articoli correlati