Home Il bambino Giocare e crescere

Le poesie di Natale corte da imparare con i bambini

di Elena Cioppi - 11.11.2020 Scrivici

poesie-di-natale-brevi
Fonte: shutterstock
Poesie di natale brevi per sentire l'atmosfera delle feste e aiutare i bambini piccoli a imparare filastrocche e frasi sul Natale.

Poesie di Natale brevi da conoscere e imparare

Il valore degli auguri di Natale per bambini sta anche nella possibilità di farne di personalizzati alle persone a cui vogliono bene. Imparare poesie di Natale brevi può aiutare anche i più piccolini a cogliere lo spirito della festa, ritagliandosi uno spazio in cui sono gli unici protagonisti. Il Natale per bambini è fatto di piccole cose: frasi, filastrocche e piccole poesie che li fanno entrare nella magica atmosfera natalizia.

In questo articolo

Poesia breve per Natale

Molte poesie di Natale arrivano dalla tradizione cristiana e raccontano, con pochissime parole, la nascita di Gesù. Spiegare il Natale ai bambini passa anche dal racconto della cultura religiosa della penisola: una delle poesie di Natale corte più belle è una che si insegna ai bambini piccoli, in rima e con parole semplici da ricordare.

Gesù Bambino

Gesù Bambino
dolce e piccino
mettimi un fiore sul cuoricino,
un fiore azzurro della bontà
e benedici mamma e papà

Filastrocche di Natale

  • A Gesù Bambino di Umberto Saba
  • Il ciuchino di Betlemme di Umberto Saba
  • Filastrocca di Natale
  • Babbo Natale
  • Lettera a Gesù di M.Lodi
  • Il Natale si avvicina di A.Silvestre

A Gesù Bambino di Umberto Saba

La notte è scesa

e brilla la cometa

che ha segnato il cammino.

Sono davanti a Te,

Santo Bambino!

Tu, Re dell'universo,

ci hai insegnato

che tutte le creature sono uguali,

che le distingue solo la bontà,

tesoro immenso,

dato al povero e al ricco.

Gesù, fa' ch'io sia buono,

che in cuore non abbia che dolcezza.

Fa' che il tuo dono

s'accresca in me ogni giorno

e intorno lo diffonda,

nel Tuo nome.

Il ciuchino di Betlemme di Umberto Saba

Fa' pianino, ciuchino, che sopra

porti la giovane Vergine sposa

col suo manto celeste di seta:

questo trotto l'accora e l'inquieta:

sulla strada con lei cammina,

nella notte più divina,

d'angeli una folta schiera,

nuvola d'oro di primavera.

Ora le palme trattengono il vento,

ogni uccellino si sveglia contento

e, dall'ovile, viene un belato

tenero d'erba come un fiato.

Fa' pianino, ciuchino, che sopra

porti la giovane Vergine sposa.

Filastrocca di Natale

C'è nel cielo una grande stella,

dietro di lei una pecorella.

Arrivano alla capanna

dove Gesù fa la nanna.

Ci sono Giuseppe e Maria

che gli fanno compagnia.

C'è il timido asinello

che riscalda il Bambinello.

Arrivano i pastori

per offrire i loro cuori.

Babbo Natale

Babbo Natale viene di notte

viene in silenzio a mezzanotte.

Dormono tutti i bimbi buoni

e nei lettini sognano i doni.

Babbo Natale vien fra la neve,

porta i suoi doni là dove deve.

Non sbaglia certo: conosce i nomi

di tutti quanti i bimbi buoni.

Lettera a Gesù di M.Lodi

Caro Gesù,

dà la salute a Mamma e Papà

un pò di soldi ai poverelli,

porta la pace a tutta la terra,

una casetta a chi non ce l'ha

e ai cattivi un pò di bontà.

E se per me niente ci resta

sarà lo stesso una bella festa

Il Natale si avvicina di A. Silvestre

Il Natale si avvicina

se lo cerchi è già in cucina,

sul divano, nel tuo letto,

e anche dentro l'armadietto.

Il Natale si avvicina,

è in soffitta ed in cantina

e portando dolci suoni

rende tutti i bimbi buoni.

Poesie di Natale in rima

  • Presepio di Guido Gozzano
  • La stella di Rosalba Corallo
  • I Re Magi di Rosalba Corallo
  • Io son Dicembre
  • Natale di E. Minoia

Presepio di Guido Gozzano

La pecorina di gesso,

sulla collina in cartone,

chiede umilmente permesso

ai Magi in adorazione.

Splende come acquamarina

il lago, freddo e un po' tetro,

chiuso fra la borraccina,

verde illusione di vetro.

Lungi nel tempo, e vicino

nel sogno (pianto e mistero)

c'è accanto a Gesù Bambino,

un bue giallo, un ciuco nero.

La stella di Rosalba Corallo

Brilla in cielo una stella

Con la coda lunga e bella.

Si ode dentro la capanna,

una dolce ninna-nanna.

C'è un bambino biondo, biondo

Col visetto tondo, tondo, che riceve doni e fiori

dagli umili pastori.

I Re Magi di Rosalba Corallo

Tre Re Magi, da lontano,

son venuti piano piano

per vedere Gesù Bambino.

Una stella tra il turchino

li ha guidati col suo raggio,

li ha guidati col suo lume.

Gesù dorme e non ha piume,

non ha fuoco,non ha fiamma:

ha soltanto la sua mamma.

Io son Dicembre

Io son Dicembre, vecchietto, vecchietto,

l'ultimo figlio dell'anno che muore.

Ma quando nasce Gesù benedetto

reco nel mondo la pace e l'amore.

Porto col ceppo girando i camini

dei bei regali ai bimbi piccini.

Natale di E. Minoia

Nato è il bambino nella capanna

veglia Giuseppe, veglia la mamma

nel cielo appare la nuova stella

che annuncia il mondo la gran novella

gli angeli cantan in una schiera

risorgi uomo, risorgi e spera

fa che il bambino ti nasca in cuore

e che ti porti luce ed amore.

Poesie di Natale di Rodari

  • Neve di Gianni Rodari
  • L'abete di Gianni Rodari
  • Il pellerossa nel presepe di Gianni Rodari

Neve

Poveretto chi non sa

sciare né pattinare.

Di tanta neve, che se ne fa?

Tutto quel ghiaccio non gli serve a nulla.

Di tanta gioia lui non può godere:

al massimo si farà

una granita in un bicchiere

L'abete di Gianni Rodari

Chi abita sull'abete

tra i doni e le comete?

C'è un Babbo Natale

alto quanto un ditale.

Ci sono i sette nani,

gli indiani,

i marziani.

Ci ha fatto il suo nido

perfino Mignolino.

C'è posto per tutti,

per tutti, c'è un lumino

e tanta pace per chi la vuole,

per chi sa che la pace

scalda anche più del sole.

Il pellerossa nel presepe

Il pellerossa con le piume in testa
 
e con l'ascia di guerra in pugno stretta,
 
come è finito tra le statuine
 
del presepe, pastori e pecorine,
 
e l'asinello, e i Magi sul cammello,
 
e le stelle ben disposte,
 
e la vecchina delle caldarroste?
 
Non è il tuo posto, via, Toro Seduto:
 
torna presto da dove sei venuto.
 
Ma l'indiano non sente.
 
O fa l'indiano.
 
Ce lo lasciamo, dite, fa lo stesso?
 
O darà noia agli angeli di gesso?
 
Forse è venuto fin qua
 
ha fatto tanto viaggio,
 
perché ha sentito il messaggio:
 
pace agli uomini di buona volontà
gpt inread-altre-0

articoli correlati