gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
1 5

Parchi gioco inclusivi in Italia

/pictures/2018/06/26/parchi-gioco-inclusivi-in-italia-3732747119[976]x[408]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

Cosa sono i parchi gioco inclusivi e quanti sono i parchi e le aree attrezzate accessibili anche ai bambini disabili

Parchi gioco inclusivi

La Convenzione sui diritti dell'infanzia dell'Unicef sancisce che giocare è uno dei diritti fondamentali dei bambini, anche quelli disabili. E se pensiamo alla gioia che provano i nostri figli quando li portiamo al parco giochi non possiamo non credere alla giustizia della lotta per diffondere in tutta Italia parchi gioco inclusivi, dotati di giostre e giochi adatti ai bambini disabili.

Parchi inclusivi in Italia

Grazie alla spinta e all'azione di associazione di genitori e volontari stanno nascendo nel nostro Paese numerosi parchi gioco inclusivi che sono stati progettati e realizzati proprio seguendo precise regole di inclusività ed integrazione. Tra questi ricordiamo:

  • Parco Giochiamo Tutti, Formentano, a Milano, in Largo Marinai d’Italia: dotato di strutture innovative co e percorsi tattili, pannelli sensoriali e giochi di colori, è un parco adatto a tutti, anche ai bambini non vedenti;
  • Parco "Liberi tutti" a Lissone (MB): realizzato dal comune di Lissone su  iniziativa dell'associazione gli Amici di Lollo;
  • Area giochi inclusiva a Genova, nel Porto antico;
  • Parco Andrea Bodo a Vercelli, realizzato dalla onlus Biud10;
  • Parco di Fontaniva (PD): realizzato dall'associazione di ricerca e sperimentazione Billi Integration con giochi di Inclusive Play Solutions, che è il primo produttore di attività ludiche inclusive;
  • Parco di Palù, a Conselve (PD);
  • Parco "Stessi Giochi Stessi Sorrisi" a Jesolo.

E ancora: grazie alla raccolta fondi per il progetto “Giocando si impara”, la Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) ha recentemente installato giochi inclusivi in sei parchi d'Italia:

  1. Giardini Montanelli (Milano),
  2. Parco Pertini (Arezzo),
  3. Moniga del Garda (BS),
  4. Omegna (VB),
  5. Pietrasanta (LU),
  6. Vicenza

Due mamme romagnole, Claudia e Raffaella, sono molto attive nella sensibilizzazione delle amministrazioni comunali e dell'opinione pubblica sul tema dell'inclusività. Sul loro sito Parchi per tutti è disponibile un elenco aggiornato dei parchi gioco inclusivi e delle aree attrezzate che si trovano in numerosi giardini e parchi pubblici. Di certo c'è ancora molto da fare se pensiamo che in Italia soltanto il 5% dei parchi è inclusivo o ha al proprio interno una giostra o un gioco accessibile anche a bambini disabili.

Spiegare la disabilità ai bambini

Cos'è un parco inclusivo

I giochi dei parchi inclusivi sono divertenti come gli altri ma hanno dei semplici accorgimenti che li rendono accessibili a tutti:

  • lo scivolo è dotato di una rampa che permette anche ai bambini in carrozzina di accedere, oppure ha un doppio scivolo, uno accanto all'altro, per permettere al genitore di scivolare tenendo per mano il proprio figlio;
  • l'altalena è una cesta dove ci si può sdraiare oppure ha un pannello dove poter salire in carrozzella;
  • i giochi con le molle sostengono i bambini con difficoltà motorie grazie a protezioni laterali e posteriori;
  • ci sono giochi sensoriali accessibili a tutti.

Un parco per tutti

Il Comitato “Un parco per tutti” combatte dal 2018, per iniziativa di Thomas Santi Cassani, per la realizzazione di parchi inclusivi, spazi ludici che permettano il gioco a bambini di ogni età e con ogni mezzo di locomozione, sia questo la carrozzina, lo skate, la bicicletta.

Le attività e l'impegno del Comitato sono finalizzati all’ideazione di aree di ritrovo senza limiti o restrizioni perché queste soluzioni possono essere inconsciamente associate ad atteggiamenti ghettizzanti e non favoriscono affatto l'inclusione.

Ma soprattutto “Un parco per tutti” si batte affinchè il vuoto normativo attuale venga presto colmato con l’approvazione di riforme che rendano vincolanti, per gli spazi ludici, l’adozione di ogni strumento utile all’inclusione senza distinzioni di sorta.

Un primo importante passo in questa direzione è già stato fatto attraverso l’ideazione di un’area giochi totalmente inclusiva all’interno del Parco Puccinelli di Marina di Carrara: percorsi sensoriali e pannelli interattivi sono solo alcune delle caratteristiche che si ritrovano in questa area gioco completamente inclusiva.

Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia e della Disabilità, ai microfoni di Radio 105, si è complimentato con l'associazione:

Una grandiosa iniziativa che può veramente cambiare la sensibilità nei confronti dei disabili. È un progetto molto importante e anche da queste piccole cose, che sono grandi cose, si può veramente cambiare la sensibilità sul mondo della disabilità.

Le realtà all'estero

Di certo se pensiamo che non esiste un censimento “ufficiale” dei parchi accessibili in Italia e che c'è ancora molta strada da fare, non possiamo non guardare con rammarico e una certa invidia a quanto accade nel resto del mondo. Basti pensare a ciò che hanno fatto in Texas dove ha aperto il primo parco acquatico per bambini disabili  del mondo. Per realizzare il Morgan's Inspiration Island, Gordon Hartman ha lavorato con medici, genitori, insegnanti, e terapisti al fine di creare un parco acquatico ricco di attrazioni completamente accessibili ai bambini e alle persone disabili.

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0