Home Il bambino Giocare e crescere

Come fare il primo bagnetto a mare ai neonati?

di Francesca Capriati - 08.07.2024 Scrivici

neonati-e-primo-bagnetto-al-mare
Fonte: shutterstock
Neonati e primo bagnetto al mare: quando il neonato può fare il bagno al mare? e da quando si può portare un neonato al mare? Consigli pratici

In questo articolo

Neonati e primo bagnetto al mare: quando e come farlo?

Il primo sorriso, il primo passo e il primo bagnetto al mare: tante prime volte che ci emozionano e si fissano nei nostri ricordi per sempre. Ma per quanto riguarda il mare le domande sono tante: quando il neonato può fare il suo primo bagnetto a mare? E come fare? Ecco qualche consiglio pratico per vivere questo momento con gioia.

Quando il neonato può fare il bagno al mare?

Secondo gli esperti, è consigliabile aspettare che il bambino abbia almeno sei mesi prima di immergerlo in acqua salata. Questo perché i neonati hanno una pelle molto delicata e un sistema immunitario ancora in fase di sviluppo, quindi sono più vulnerabili alle infezioni e agli irritanti presenti nell'acqua di mare. Inoltre, a sei mesi, i bambini hanno generalmente sviluppato una migliore capacità di regolazione della temperatura corporea, riducendo il rischio di ipotermia.

Per il primo bagnetto possiamo fargli prima bagnare i piedini e poi prenderlo in braccio e portarlo con noi in acqua: muoverà i piedini per schizzare l'acqua e pian piano capiremo se la cosa gli piace oppure no. Cerchiamo di non forzarlo: magari non si sente ancora pronto e non conviene costringerlo a bagnarsi (potrebbe poi metterci molto più tempo prima di volerci riprovare!).

Quando fare il primo bagnetto al mare?

Idealmente, il primo bagno dovrebbe essere fatto in una giornata calda e tranquilla, con il mare calmo. È consigliabile evitare le ore più calde della giornata, tra le 11:00 e le 16:00, per proteggere il bambino dai raggi UV più intensi. Perfetto l'orario dopo le 18, quando il sole comincia ad essere meno aggressivo e l'acqua del mare è geenralmente più calda.

Come prepararsi?

Prima di tutto, è fondamentale proteggere il bambino con una crema solare adatta ai neonati, che abbia un fattore di protezione alto (SPF 50+). Inoltre, è importante mettere un cappellino e occhiali da sole per proteggere il viso e gli occhi dai raggi solari.

Prima di immergere il bambino nell'acqua, dobbiamo bagnarlo gradualmente, iniziando dai piedini.

Da quando si può portare un neonato al mare?

Possiamo portare il neonato al mare già a 2 o 3 mesi: anche non può ancora fare il bagno in mare, può comunque beneficiare dell'aria di mare e delle passeggiate sulla spiaggia. Scegliamo una spiaggia pulita e poco affollata e non dimentichiamo di prenotare un ombrellone.

Quali sono i benefici dell'aria di mare?

L'aria di mare è ricca di iodio e altri oligoelementi che possono avere effetti benefici sulla salute del bambino, ad esempio il miglioramento della respirazione e il rafforzamento del sistema immunitario. Va evitata l'esposizione prolungata al sole e al vento, e assicurariamoci che il bambino sia sempre ben idratato. Se dovessimo renderci conto che è molto irritato o a disagio (magari fa troppo caldo oppure c'è troppo vento) mettiamo in conto di dover andare via e rimandare il nostro appuntamento con il mare di qualche tempo.

Come fare al mare con un neonato?

Infine alcuni consigli pratici.

  1. Scegliamo una spiaggia adatta ai bambini, con sabbia fine e acqua bassa e calma. Da evitare spiagge con ciottoli o rocce
  2. Portiamo con noi una tenda parasole o un ombrellone (e ricordiamo che i raggi UV passano anche attraverso il tessuto dell'ombrellone, quindi il neonato non dovrebbe stare in spiaggia nelle ore oiù rischiose, tra le 11 e le 16)
  3. Portiamo un passeggino leggero e pieghevole, un cambio di vestiti, pannolini, salviette umidificate, dei giochini da spiaggia e un telo mare morbido su cui il bambino possa sdraiarsi
  4. Facciamo in modo che il bambino sia ben idratato: se è allattato al seno, offriamogli spesso il seno, se è già svezzato portiamo con noi acqua a volontà e frutta.

E ricordiamo: ogni bambino è diverso e può reagire in modo diverso al primo bagno in mare. Alcuni bambini potrebbero amare l'acqua subito, mentre altri potrebbero aver bisogno di più tempo per abituarsi.

I migliori articoli a tema "Bambini al mare"

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli