Nostrofiglio.it
1 5

Giochi per stimolare la capacità di esprimersi

/pictures/2020/03/19/giochi-per-stimolare-la-capacita-di-esprimersi-1832000412[938]x[391]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino
La capacità di raccontare e inventare storie inizia proprio intorno ai due anni e non finisce mai di affinarsi: ecco alcuni giochi per l'intelligenza, per stimolare la capacità di esprimersi

Giochi per stimolare la capacità di esprimersi

Proprio ieri mia figlia, quasi due anni e mezzo, ha preso la tovaglietta dei Barbapapà e se la guardava come un giornale, facendo voci e inventando trame:

-Che fai amore?
-Io leggio etto libo.

Non saprei dire come abbia fatto a trasformare una tovaglia in un libro, o perché. Ovviamente ne sono stata sorpresa e ho pensato che lasciarla libera di esplorare e scegliere i suoi interessi l'aiuti a guardarsi intorno senza pregiudizi e con curiosità: spero solo che questa fantasia non si esaurisca mai. Leggere le cose intorno a sé ed essere capaci di esprimersi sono due competenze che ne racchiudono molte altre e che possono essere viste come simboli della capacità di relazionarsi con gli altri, ascoltando e leggendo quello che ci circonda e tirando fuori, nel modo giusto, quello che abbiamo dentro.

Come aiutare i bambini a parlare

La capacità di raccontare e inventare storie inizia proprio intorno ai due anni e non finisce mai di affinarsi. Serve allo studio, ma anche alla rielaborazione e alla condivisione del proprio vissuto. E' stato detto, ad esempio, che

lo sviluppo della competenza narrativa deve essere quindi riconosciuto come un fattore di crescita fondamentale nei processi maturativi, sia in quanto assicura un adeguato controllo di funzioni cognitive complesse, sia per il suo possibile ruolo protettivo nelle situazioni nella quali la continuità esistenziale del Sé è sotto minaccia, come accade a seguito di eventi catastrofici, traumatici o logoranti (abuso e maltrattamento, discriminazione).

I giochi

Possiamo coltivare questa capacità inventando giochi di denominazione o storytelling: ad esempio, si possono ritagliare figure da una rivista (in questi giorni stiamo de costruendo un catalogo di giocattoli in legno) e impararne i nomi, poi usare le immagini per lasciare liberi i bambini di inventare una o più storie. La raccomandazione più importante è quella di creare momenti di gioco, di lasciare spazio alle scelte alle preferenze ai gusti di ogni bambina o bambino, senza prefissarsi mete se non la condivisione di una passione.

Vi presento, se non la conoscete già, una bambina che di questa passione della parola ha fatto un sogno e un impegno civile: Adora Svitak è considerata un 'piccolo gigante letterario' perché scrive dall'età di cinque anni: Adora, inoltre, rivela come le parole non siano solo un mezzo di espressione artistica, ma anche di impegno civile, di condivisione e provocazione: oltre a sostenere l'importanza della cultura e l'alfabetizzazione per tutti; ci dice che non solo lei, ma tutti i bambini e le bambine hanno diritto di essere ascoltati e non devono solo essere visti come qualcuno da educare, a cui insegnare. Vi suggerisco questo video: di per sé un ottimo esempio di quanto le bambine e i bambini  possano insegnarci, riconoscendo loro, ogni giorno, il diritto di espressione!

Sillabandia - Gioco in Scatola

4 simpatici giochi per imparare a sillabare le parole, dalle più semplici alle più complesse. La sua principale novità è la presenza contemporanea di immagini (108 sulle 54 carte) e simboli (240 sillabe e 12 jolly). I giocatori devono andare a caccia delle sillabe da scoprire.

PRO: i clienti che lo hanno acquistato segnalano che si tratta di un gioco perfetto per bambini in età prescolare, divertente e con diversi livelli di difficoltà.

CONTRO: qualcuno trova un po' macchinosa la preparazione del gioco.

Il linguaggio delle emozioni. 48 storie per sviluppare l'intelligenza emotiva

48 episodi di vita quotidiana vengono utilizzati per raccontare 48 sfumature di emozioni, che accompagnano le piccole avventure di Pietro, Elisa e la loro famiglia. Parlare di emozioni non è semplice, soprattutto con i più piccoli. Il Linguaggio delle emozioni si avvicina all'argomento attraverso la narrazione, che da sempre coinvolge e appassiona i bambini di ogni età. Grazie alle illustrazioni e a un testo chiaro e semplice, conoscere il proprio mondo interiore e quello altrui sarà una bellissima avventura.

PRO: le recensioni dei clienti sono tutte positive. Il gioco va fatto insieme all'adulto ed è utilissimo per esprimere le proprie emozioni e anche per immaginare le situazioni quotidiane e il finale.

CONTRO: non ci sono particolari difetti.

Contenuto sponsorizzato: PianetaMamma  presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina,  PianetaMamma  potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0