Home Il bambino Giocare e crescere

Chi è la Befana? Scopriamo la sua storia

di Francesca Capriati - 16.12.2022 Scrivici

chi-e-la-befana
Fonte: shutterstock
Chi è la Befana: la vera storia della Befana, dove vive chi è davvero, quanti anni ha e quando viene. Perché si festeggia la Befana?

In questo articolo

Chi è la Befana

Secondo la nostra tradizione la notte tra il 5 e il 6 gennaio una vecchietta vola a bordo di una scopa per portare dolci ai bambini buoni e carbone a quelli più monelli. Ma chi è la Befana e qual è la sua storia?

Com'è la Befana?

La Befana ha un aspetto noto, che è entrato nell'immaginario collettivo e che è stato tramandato di generazione in generazione.

Viene raffigurata come una vecchietta che veste abiti dismessi e logori, con pochi capelli grigi tirati su in uno chignon, un fazzoletto sul capo, un naso lungo e aquilino con un visibile neo, denti poco curati.

Com'è la Befana

Com'è la Befana

Fonte: shutterstock

Filastrocca sulla Befana

La Befana vien di notte

con le scarpe tutte rotte

con il naso alla romana

(o: col cappello alla romana)

(o: col vestito alla romana)

viva viva la Befana!

Dove vive la Befana

Il luogo dove vive la Befana resta avvolto dal mistero. Sappiamo bene che Babbo Natale vive in Lapponia, ma la casa della Befana possiamo solo immaginarla.

Quando è nata la Befana

Le origini della Befana affondano nell'antica Roma che a sua volta ereditò alcuni riti propiziatori pagani.

Come leggiamo su Focus, nelle dodici notti successive al solstizio d'inverno, in un periodo dedicato alle celebrazioni per la rinascita della natura, si credeva che misteriose figure femminili volassero sui campi per propiziare i futuri raccolti. Queste donne volanti sulle scope erano guidate da Diana (la dea della caccia e della vegetazione).

C'è da dire che nel corso dei secoli questa figura è cambiata molto. All'inizio era una vecchina non cattiva, magari un po' scorbutica, ma buona con i bambini, ma con le influenze del Cristianesimo - che per secoli l'ha accusata di essere una strega e quindi di incoraggiare credenze pagane - e di Halloween si è trasformata in una donna cattiva e a tratti inquietante. In realtà il suo valore simbolico è chiaro: rappresenta un anno appena finito, vecchio, stanco e sudicio e il suo arrivo serve propri a spazzare via il vecchio per fare strada al nuovo.

C'è da dire che la tradizione della Befana è molto radicata in Italia ma molto meno in altri Paesi. tuttavia in alcuni paesi Europei ci sono tradizioni simili. Ad esempio in alcune aree di Austria e Germania c'è l'usanza di bruciare fantocci vestiti di stracci all'inizio del nuovo anno ed esiste il personaggio di Perchta o Berchta, un'anziana donna dall'aspetto trasandato e con gli abiti consunti e piedi giganti che viene celebrata dodici giorni dopo il Natale.

In Germania viene chiamata Perhetennacht: la vecchietta volava su un carro, seguita da streghe, anime di bimbi morti ed elfi. In tutti i casi la Befana alla fine viene sconfitta e viene fatta bruciare in grandi roghi. E proprio il rogo ha un importante significato nella storia della Befana e nel giorno in cui la celebriamo: insieme alla brutta vecia bruciamo anche tutto ciò che di brutto è accaduto nell'anno appena concluso per auspicare bellezza e cose belle.

Quanti anni ha la Befana?

La Befana ha un'età imprecisata, ma di sicuro è molto molto vecchia, proprio come l'anno che si è appena concluso.

Diverse le leggende nate intorno alla figura della Befana. 

Una delle più raccontate riguarda proprio il viaggio dei re Magi verso la capanna di Gesù Bambino. I Magi seguirono la stella cometa per andare a portare dei doni al Bambino Gesù e per la strada incontrarono una vecchietta. La invitarono ad andare insieme a loro per rendere omaggio al Bambino ma lei rifiutò. Dopo questo rifiuto, però, lei si sarebbe pentita e quindi, per espiare la sua colpa, andrebbe di casa in casa a portare dolcetti e piccoli doni agli altri bambini. 

Perché si festeggia la Befana?

Quando viene la Befana? La Befana viene nella notte tra il 5 e 6 gennaio. 

Un antico detto popolare recita: "L'epifania tutte le feste si porta via".

E in effetti il 6 gennaio si chiude tutto il periodo delle festività natalizie. L'origine è sempre religiosa e fa riferimento all'arrivo dei Re Magi alla grotta di Betlemme. Per molte famiglie il giorno dell'Epifania segna la fine delle vacanze e il giorno in cui si cominciano a dismettere addobbi e decorazioni.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

Approfondimenti