Home Il bambino Giocare e crescere

Le migliori attività per i giorni della merla

di Viola Stellati - 18.01.2024 Scrivici

attivita-per-i-giorni-della-merla
Fonte: shutterstock
Una serie di interessanti attività per i giorni della merla, ovvero quelli che teoricamente dovrebbero essere i giorni più freddi dell'anno

In questo articolo

Attività per i giorni della merla

Si stanno avvicinando quelli che, teoricamente, dovrebbero essere i giorni più freddi dell'anno. Diciamo teoricamente perché in realtà queste tre giornate nascondo una particolare (anzi, ben più di una) leggenda che in qualche maniera "svela il futuro" meteorologico. Scopriamo insieme quali sono le migliori attività per i giorni della merla da fare con i bambini.

Attività per i giorni della merla: quando sono

Prima di raccontarvi alcune interessanti attività per i giorni della merla è bene capire quando capitano: sono gli ultimi tre giorni di gennaio (29, 30 e 31) Secondo la tradizione, corrisponderebbero ai tre giorni più freddi dell'anno anche se, guardando le statistiche meteorologiche, in realtà dopo la prima decade del mese c'è molto spesso una tendenza all'aumento della temperatura.

Ma perché si chiamano così? Si ritiene che sia una bellissima merla ad annunciare l'arrivo della primavera, ma in anticipo o in ritardo. Tutto cambia in base al meteo di quei giorni, ovvero che questi siano miti o veramente freddi. Si ritiene, infatti, che se le temperature sono miti significa che l'inverno durerà ancora a lungo. Al contrario, se nei giorni della merla fa molto freddo, vuol dire che l'inverno finirà presto.

Una delle attività per i giorni della merla che occorre fare è quella di raccontare almeno una delle tante leggende che li riguardano. Ce ne sono davvero tantissime, ma sicuramente quella che i nostri figli devono sapere è la più popolare, che spesso si trova anche sui libri di scuola.

A quanto pare, il mese di Gennaio era un tipetto fastidioso e che era deciso a voler dare fastidio a una merla bianca. In che modo? Facendo venire il freddo ogni volta che questa usciva a cercare de cibo.

La merla, disperata, chiese a questo gelido mese di diventare più corto, ma purtroppo non riuscì a convincerlo.

Fu così che il candido uccello decise di fare in anticipo scorta di cibo per l'anno successivo.

Quando l'inverno tornò, la merla non mise mai il becco fuori dal suo nido ma, anzi, si divertì a prendere in giro Gennaio. Gennaio decise quindi di vendicarsi e chiese in prestito tre giorni a febbraio (all'epoca gennaio contava solo 28 giorni) scatenando una bufera di freddo.

Per sopravvivere la merla si nascose in un comignolo, ma le sue piume diventarono nere come quelle dei merli che svolazzano anche oggi. 

Quali altre attività fare

A seconda dell'età dei propri figli, alcune delle migliori attività per i giorni della merla sono quelle di colorare e disegnare. Il web è ricco di immagini da scaricare e stampare, per cui avrete solo l'imbarazzo della scelta.

Oppure, potrete approfittare di queste 3 particolari giornate per allenare ancora di più la creatività dei vostri figli. Scuolainsoffitta, per esempio, suggerisce di giocare con le impronte delle mani e trasformarle in merle, ma anche di riciclare i rotoli di carta igienica e decorarli a forma di questo uccello.

Ci sono poi interessanti filastrocche da recitare, come I giorni della Merla di Jolanda Restano:

Oh che freddo! Oh che gelo!
Vento forte e nubi in cielo!

La pozzanghera è ghiacciata,
la grondaia si è gelata!

Indossiam sciarpe e cappelli,
bei maglioni e gran mantelli,
paraorecchie e poi giacconi
canottiere, calzettoni!

Ma 'sto freddo non va via:
gela tutto, mamma mia!
Più pungente di una sberla:
sono i giorni della merla!

Infine, potreste approfittare di questa occasione per approfondire il tema dell'inquinamento con i vostri figli, scoprire quali sono gli animali che non vanno i letargo, oppure capire insieme quali sono gli uccelli che volano nei cieli della zona in cui vivete.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli