Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Frutta e verdura da dare ai bambini secondo la stagione

/pictures/2018/03/22/frutta-e-verdura-da-dare-ai-bambini-secondo-la-stagione-2669352557[995]x[415]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

La dietista ci spiega perché è preferibile scegliere frutta e verdura di stagione per i bambini. Un elenco completo di cosa possiamo proporre ai più piccoli, mese per mese

Frutta e verdura di stagione per bambini

Tra gli alimenti più detestati dai bambini ci sono sicuramente frutta e verdura, che nonostante i loro brillanti colori, gusti e consistenze di ogni tipo, non riescono a farsi amare dai più piccoli.

Perché bisogna scegliere ortaggi di stagione?

Il bambino deve imparare che ogni pianta genera i suoi frutti soltanto in un determinato periodo dell’anno e che quindi in stagioni diverse troviamo alimenti sempre diversi. Questo concetto sarà semplice se gli verranno mostrati alberi e orti, più difficile se si va al supermercato dove troviamo tutto ciò che desideriamo. È vero, tra gli scaffali del supermercato troviamo ogni genere di ortaggio, proveniente da ogni parte del mondo, ma per quanto sia giusto e gustoso a volte concedersi alimenti diversi dal solito, dobbiamo sapere che un frutto raccolto fuori stagione o ancora acerbo dall’altra parte dell’oceano e fatto maturare sugli scaffali, non ha vitamine e minerali, oltre a non avere sapore. Già, perché la produzione delle vitamine avviene solo se il frutto matura sulla pianta con condizioni a lui favorevoli (terreno, temperatura…).

Perché la frutta fa bene ai bambini

Come dare ai bambini verdura di stagione

Per invogliare i nostri figli ad assaggiare frutta e verdura ne abbiamo provate di tutti i tipi e, ad andare bene, ne abbiamo trovate solo due o tre di loro gradimento, ma come facciamo se non sono più di stagione? È bene che il bambino continui a mangiare vegetali durante tutto l’anno e che gliene vengano sempre proposti di nuovi, anche se continua a rifiutarli. Ad ogni pranzo e cena inserite nel suo piatto una piccola porzione di verdura, ricordatevi che una piccola quantità non solo è sufficiente al bambino, ma è anche più facilmente accettata. Proponete sempre tagli piccoli e tipi di cottura o condimento diversi anche per lo stesso ortaggio, d’estate sbizzarritevi con verdure crude in pinzimonio tagliate in diversi modi (bastoncini, rondelline per i più grandi, cuoricini..), d’inverno potete provare con i gratinati e con le vellutate.

Alternate le sere in cui proponete vegetali nuovi con quelle in cui concedete al bambino quelli che ama di più, in modo da essere sicuri che almeno 3-4 volte alla settimana mangi la verdura. Come facciamo se le uniche verdure che piacciono al bambino non sono di stagione? La cosa migliore è farne scorta quando ci sono e congelarle. Il congelamento infatti è un ottimo metodo di conservazione, poiché mantiene intatte tutte le proprietà dell’alimento. Quando questo non fosse possibile è comunque bene evitare che il bambino passi diversi mesi senza consumare vegetali perché proprio non ne vuole sapere di assaggiarne altri, perciò ogni tanto possiamo proporgli anche la verdura fuori stagione che preferisce.

Come dare ai bambini frutta di stagione

La frutta è in genere più gradita della verdura ed è più semplice da proporre. In estate possiamo sbizzarrirci con i frullati, utilizzando varie combinazioni di frutta per ottenere gusti diversi e possiamo aggiungere al frutto che al bambino piace di più anche una piccola quantità di altri frutti che non gradisce in modo che li consumi senza accorgersene. Per un gusto ed una consistenza migliori possiamo aggiungere al frullato una piccola quantità di latte parzialmente scremato o di yogurt magro. Altra idea estiva molto gustosa sono i sorbetti fatti in casa, semplici da realizzare e ottimi sia come merenda che come dolcetto di fine pasto. Vi basterà tagliare la frutta a pezzetti e congelarla qualche ora prima di frullarla. In inverno abbiamo meno varietà, ma possiamo comunque utilizzare strategie gustose come tagliare la frutta sempre in piccoli pezzetti per farne magari una macedonia o degli spiedini di frutta.

Frutta e verdura di stagione per i più piccoli

Qui di seguito vi proponiamo un elenco di tutta la frutta e verdura che possiamo trovare mese per mese.

 

GENNAIO

  • Frutta: Arance, clementine, mandarini, limoni, cedri, pompelmi, kiwi, mele e pere.
  • Verdura: Bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavoli, cavolfiori, ceci, cicorie, cipolla, erba cipollina, fagioli, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porri, radicchio, rape, scalogno, spinaci, topinambur, zucca.

FEBBRAIO

  • Frutta: Arance, clementine, mandarini, limoni, cedri, pompelmi, kiwi, mele e pere.
  • Verdura: Bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavoli, cavolfiori, ceci, cicorie, cipolla, erba cipollina, fagioli, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porri, radicchio, rape, scalogno, sedano, spinaci, topinambur, zucca.

MARZO

  • Frutta: Arance, limoni, pompelmi, kiwi, mele e pere; scompaiono mandarini e clementine.
  • Verdura: Aglio, asparagi, bietole, broccoli, carciofi, carote, cavoli, cavolfiori, ceci, cipolla, erba cipollina, fagioli, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porri, radicchio, scalogno, sedano, spinaci, topinambur.

APRILE

  • Frutta: Rimangono i frutti di marzo: arance, limoni, pompelmi, kiwi, mele e pere; spuntano le prime fragole e nespole.
  • Verdura: Aglio, asparagi, bietole, carciofi, carote, cavoli, cavolfiori, ceci, cipolla, erba cipollina, fagioli, fave, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porri, radicchio, scalogno, sedano, spinaci, topinambur

MAGGIO

  • Frutta: Arrivano le prime ciliegie, meloni e lamponi, oltre a fragole, kiwi, mele, nespole, pere e pompelmi.
  • Verdura: Inizia la stagione di pomodori, ravanelli e fagiolini, rimangono aglio, asparagi, bietole, carote, ceci, cipolle, erba cipollina, fagioli, fave, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, scalogno e sedano, terminano gli spinaci.

GIUGNO

  • Frutta: Inizia la stagione estiva e porta con sé: albicocche, fichi, pesche e susine, restano le ciliegie e le fragole, i meloni ed i lamponi.
  • Verdura: Compaiono i carciofi, cetrioli, melanzane, peperoni e zucchine. Rimangono aglio, bietole, carote, ceci, cipolle, erba cipollina, fagioli, fagiolini, fave, lattuga, lenticchie, patate, piselli, pomodoro, ravanelli, scalogno e sedano.
Come far mangiare le verdure ai bambini

LUGLIO

  • Frutta: Arriva la stagione dell’anguria, dei mirtilli e delle prugne, continuano albicocche, ciliegie, fichi, fragole, lamponi, meloni, pesche e susine.
  • Verdura: Aglio, bietole, carote, ceci, cetrioli, cipolle, erba cipollina, fagioli, fagiolini, fave, lattuga, lenticchie, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodoro, ravanelli, scalogno, sedano e zucchine.

AGOSTO

  • Frutta: Compare l’uva, tornano le prime pere e mele e scompaiono albicocche e ciliegie, rimangono anguria, fichi, fragole, lamponi, meloni, mirtilli, pesche, prugne e susine.
  • Verdura: Torna la zucca, finiscono le fave. Restano aglio, bietole, carote, cavoli, ceci, cetrioli, cipolla, erba cipollina, fagioli, fagiolini, lattuga, lenticchie, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodori, ravanelli, scalogno, sedano e zucchine.

SETTEMBRE

  • Frutta: Stop ad angurie e fragole, arrivano i cachi che accompagnano fichi, lamponi, mele, meloni, mirtilli, pere, pesche, prugne, susine e uva.
  • Verdura: Ricompaiono broccoli e spinaci, rimangono aglio, bietole, carote, cavoli, ceci, cetrioli, cipolla, erba cipollina, fagioli, fagiolini, lattuga, lenticchie, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodori, ravanelli, scalogno, sedano e zucca e zucchine.

OTTOBRE

  • Frutta: Arrivano le castagne e le prime clementine, termina la frutta estiva e rimangono cachi, lamponi, mele, pere e uva.
  • Verdura: Niente più zucchine, pomodori o cetrioli, ad ottobre troviamo aglio, bietole,broccoli, carote, cavoli, cavolfiore, ceci, cipolla, erba cipollina, fagioli, fagiolini, finocchi, lattuga, lenticchie, melanzane, patate, peperoni, piselli, porro, radicchio, scalogno, sedano, spinaci, topinambur e zucca.

NOVEMBRE

  • Frutta: Arance, castagne, clementine, cachi, kiwi, limoni, mandarini, mele, pere, pompelmi e uva.
  • Verdura: Finiscono anche gli ultimi peperoni e melanzane, a novembre l’orto propone solo: aglio, bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavoli, cavolfiore, ceci, cipolla, erba cipollina, fagioli, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porro, radicchio, scalogno, sedano, spinaci, topinambur e zucca.

DICEMBRE

  • Frutta: Come a novembre troviamo arance, castagne, clementine, cachi, kiwi, limoni, mandarini, mele, pere, pompelmi e uva.
  • Verdura: Nell’ultimo mese dell’anno non abbiamo più sedano ed aglio, rimangono invece: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavoli, cavolfiore, ceci, cipolla, erba cipollina, fagioli, finocchi, lattuga, lenticchie, patate, piselli, porro, radicchio, scalogno, spinaci, topinambur e zucca.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0