Home Il bambino Allattamento

Danza della crescita, a Milano flashmob per l'allattamento al seno

di In collaborazione con Adnkronos Salute - 07.10.2019 Scrivici

danza-della-crescita-a-milano-flashmob-per-l-allattamento-al-seno
Fonte: iStock
Baby Moves organizza un flashmob per l'allattamento al seno a Milano, per ricordare tutti i benefici del latte materno

Flashmob per l'allattamento al seno

Un flashmob per ricordare i benefici della poppata naturale e per promuoverla. Si intitola 'La danza della crescita' l'iniziativa di Baby Moves, con la psicologa e psicoterapeuta Angelica Costa, alla quale sono state invitate tutte le mamme con i loro bambini insieme a papà, future mamme, nonni e simpatizzanti. L'appuntamento, in occasione della Settimana mondiale per l'allattamento materno 2019, è in programma oggi a Milano nell'atrio della sede Ats Città Metropolitana in corso Italia 19.

L'allattamento al seno, nei primi 6 mesi di vita - ricorda l'Agenzia per la tutela della salute - assicura una crescita e una salute ottimale per il bambino, e rappresenta la norma e il modello di riferimento rispetto al quale tutti i metodi alternativi di alimentazione devono essere misurati. Dopo questa età l'allattamento, con aggiunta di alimenti complementari appropriati, continua a contribuire alla crescita, allo sviluppo e alla salute del bambino.

Allattare al seno è un gesto d'amore e di salute per la mamma e il bambino, ma fa bene a tutta la società perché permette di risparmiare energia e risorse preziose. E' inoltre una pratica equa perché virtualmente disponibile per tutte le mamme e i bambini, indipendentemente dal loro status economico e sociale. Tutte le donne e i loro partner hanno diritto di ricevere informazioni chiare e imparziali, per poter definire un piano di allattamento e operare una scelta pienamente consapevole su come nutrire e accudire i figli, nel rispetto delle diverse culture.

Ats Città Metropolitana di Milano contribuisce a sostenere l'allattamento al seno attraverso varie iniziative, ricorda una nota: i Baby Pit Stop lanciati nel 2010 in collaborazione con l'Unicef (aree pubbliche in cui il genitore può sostare per allattare o alimentare il suo bambino e cambiare il pannolino, oggi circa 130 sul territorio dell'ex Asl); Whp benessere e conciliazione vita-lavoro (sostegno, promozione e tutela dell'allattamento nei luoghi di lavoro); numero verde sostegno allattamento 800.321.738 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16), al quale i neogenitori possono rivolgersi per avere "informazioni aggiornate e prive di conflitti di interessi a partire dalla gravidanza e dopo la nascita del bambino, per ricevere sostegno in caso di dubbi o per essere indirizzati a operatori formati sull'allattamento che conoscono tutta la rete dei servizi ospedalieri e territoriali".

gpt inread-altre-0

articoli correlati