Home Il bambino Allattamento

Allattare al seno? Non è poi così utile

di Redazione PianetaMamma - 22.07.2009 Scrivici

Siete convinte che allattare al seno sia salutare? Noi in passato vi avevamo illustrato tutti i benefici sia per la mamma che per il neonato ma a quanto pare non sarebbe poi così utile, lo dice una nuova ricerca

Siete convinte che allattare al seno sia salutare?

Qui vi avevamo illustrato tutti i benefici sia per la mamma che per il neonato

ma a quanto pare non sarebbe poi così salutare. Almeno

questa è l’opinione di Michael Kramer, pediatra e consulente per Unicef e Organizzazione mondiale della sanità

. Queste le sue parole sul Daily Telegraph:

“Allattare al seno i propri figli potrebbe non essere così utile. Le prove del fatto che allattare il proprio bambino protegga contro l'obesità sono inaffidabili, e anche le prove di un effetto benefico contro allergie e asma sono scarse. Leucemia, linfoma, diabete di tipo 1, intestino irritabile e disturbi cardiaci: non ci sono prove convincenti del fatto che allattare al seno riduca il rischio per queste malattie. Alcuni effetti benefici dell'allattamento hanno fondamento, come ad esempio la protezione da infezioni dell'orecchio e malattie grastrointestinali. Tuttavia, ci sono poche altre evidenze. Sia l'industria del latte in polvere che la lobby dell'allattamento al seno sfruttano questa mancanza di informazioni per il proprio interesse. Entrambe le parti non si stanno comportando in maniera scientifica

Della stessa opinione è anche una ricercatrice Joan Wolf. Secondo lei

solamente i benefici a livello gastrointestinale

sarebbero provati.

Se una mamma dovesse prestare attenzione a tutte queste ricerche che affermano il contrario di ciò che magari era stato detto solamente pochi mesi fa, impazzirebbe. Indubbiamente, una mamma segue l’istinto e se fossi nei panni di questi ricercatori cercherei, non dico di trovare la verità assoluta (sarebbe auspicabile ma praticamente impossibile) ma quanto meno di trovare un punto d’accordo.

Se chi dovrebbe pensare alla nostra salute e a quella dei più piccoli comincia a comportarsi come il politico di turno (e quindi a non andare in sintonia con i colleghi) di certo la ricerca non progredirà.

La medicina ed in particolare modo la pediatria ha bisogno di dati certi.

Fonte:

http://salute.agi.it/

Martina Braganti

gpt inread-altre-0