Home Il bambino Allattamento

Allattamento con un solo seno: come fare per non ridurre la produzione di latte

di Francesca Capriati - 14.01.2022 Scrivici

allattamento-con-un-solo-seno
Fonte: shutterstock
Allattamento con un solo seno: E' meglio allattare solo da un seno? I consigli se si vuole allattare solo da un lato o se il neonato rifiuta un solo seno

Allattamento con un solo seno

Siamo abituate a pensare all'allattamento con ad un'esperienza serena, gratificante e immediata, ma in realtà sono diverse le complicazioni che possiamo incontrare lungo il cammino, soprattutto all'inizio. Ciò che conta è essere molto motivate, mantenere la calma e impostare correttamente l'allattamento sin dall'inizio, affrontando con serenità i piccoli problemi che possono presentarsi. Non è raro, ad esempio, che ad un certo punto si porti avanti l'allattamento con un solo seno, magari perché il bambino non vuole o non riesce ad attaccarsi ad entrambi. Cosa fare in questi casi? E' possibile allattare solo da un seno?

In questo articolo

E' meglio allattare solo da un seno?

Negli anni si è diffusa l'idea che sia meglio, dal punto di vista nutrizionale, allattare prima da un seno e poi dall'altro. In questo modo il bambino prenderebbe tutto il latte disponibile, fino a quello più profondo che è maggiormente nutriente e ricco di grassi.

Ma questa pratica non è una regola e non è priva di rischi: molte mamme si sono trovate in difficoltà e hanno visto scendere la produzione di latte dal seno che non veniva stimolato. Per questa ragione, sarebbe preferibile attaccare il bambino ad entrambi i seni ad ogni poppata, in modo da mantenere regolari la domanda e dell'offerta, che garantisce una adeguata produzione di latte.

Allattare solo da un lato

Se abbiamo deciso di alternare le poppate, offrendo prima un seno e poi, alla poppata successiva, l'altro. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Alterna il seno iniziale, a esempio, se la prima poppata della giornata è sul seno sinistro, la seconda poppata dovrebbe iniziare a destra. In questo modo entrambi i seni potranno mantenere la giusta produzione di latte.
  • Lascia che il bambino mangi quanto vuole, in questo modo saremo sicure che abbia preso tutto il latte disponibile. Inoltre le poppate più lunghe consentono al piccolo di arrivare al latte finale che è più cremoso e ricco di grassi.
  • Per prevenire l'ingorgo mammario, che è senz'altro uno dei rischi più comuni dell'allattamento solo da lato soprattutto nei primi tempi, nel seno che si trova "in pausa" alleviamo la pressione e il disagio estraendo il latte con un tiralatte, in questo modo alleggeriremo il seno troppo pieno. Con il tempo la produzione si assesterà sui nuovi ritmi.
  • Ricorda che, anche se stai allattando solo da seno, ad esempio se hai delle ragadi, devi continuare a pompare il latte con un tiralatte per evitare che la produzione di latte cominci a scarseggiare o si arresti.

Il neonato rifiuta un solo seno

È normale che un bambino preferisca un seno all'altro? Sì. I neonati possono avere periodi in cui preferiscono un seno all'altro.

Come possiamo capire se ha questa preferenza? Basta osservarlo: se il nostro piccolo si agita, si allontana o semplicemente rifiuta di succhiare da uno dei seni sta chiaramente esprimendo una preferenza che potrebbe avere diverse ragioni:

  • non riesce ad attaccarsi bene al seno che rifiuta;
  • il seno può essere più gonfio o avere una differenza nella conformazione del capezzolo;
  • se il bimbo è più grande può rifiutare un seno che è ormai più povero di latte o ha un flusso lento.

Ma può anche essere che il bambino non preferisca un seno piuttosto che l'altro, ma preferisca stare in una determinata posizione, forse a causa di qualche disagio, come un mal d'orecchio da quel lato o un dolore al braccio se ha ricevuto il vaccino.

E', quindi, sempre importante parlare sia con il pediatra che con il proprio medico se ci accorgessimo di un cambiamento della preferenza durante l'allattamento da parte del bambino.

Come incoraggiare il bambino a prendere il latte da entrambi i seni?

Ecco alcuni consigli:

  • offrire prima il seno che rifiuta, quando il bambino è più affamato;
  • porgere questo seno quando è assonnato o si è appena svegliato.
gpt inread-altre-0

articoli correlati