Nostrofiglio.it
1 5

Fare yoga in gravidanza

/pictures/2014/10/08/fare-yoga-in-gravidanza-3481351669[2139]x[892]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza
Nella versione occidentale lo Yoga comprende esercizi fisici, fasi di inspirazione e di espirazione, tecniche respiratorie ed esercizi di rilassamento

Yoga in gravidanza

Lo Yoga è una pratica antichissima che affonda le sue radici nella religione induista. Il termine Yoga deriva dal verbo sanscrito “Yuj”,che descrive l’azione di aggiogare, per esempio aggiogare i buoi, e quindi in tal senso congiungere.

Infatti lo Yoga è un sistema complesso che ha come scopo quello di condurre chi lo pratica al congiungimento con il Prana, l’energia vitale, impalpabile e sottile che secondo l’Induismo permea tutta la materia vivente e che è possibile incanalare nel proprio corpo attraverso il Pranayama, la tecnica di controllo ritmico della respirazione che costituisce uno degli otto capisaldi di questa tecnica.

Articoli per mamme che amano la corsa

Tappetini per lo yoga

Per svolgere correttamente e in pieno comfort lo yoga anche in gravidanza, è importante avere tutto l'occorrente necessario: un tappetino comodo e adeguato è sicuramente l'accessorio indispensabile per svolgere questa antica disciplina.

TopPlus tappetino yoga

Un tappetino morbido, impermeabile, antiscivolo e aderente a diversi tipi di superficie. Perfetto per praticare yoga e altre attività, come pilates, ginnastica, allenamento della schiena e degli addominali, ginnastica per la gravidanza, allenamento, allenamento della forza e ginnastica per bambini.
PRO: Misure perfette; all'interno c'è anche un panno per asciugare il sudore dalle mani mentre si fa attività. Facile da pulire, comodo da arrotolare e trasportare.
CONTRO: se si suda, la parete superiore del tappetino diventa scivolosa

Reehut tappetino da yoga arrotolabile

Il tappetino Reehut per fare yoga è adatto sia per casa che per la palestra. Facile da portare ovunque, aderisce a una vasta gamma di superfici, fornendo sicurezza e equilibrio. Ottimo anche per pilates e altre attività aerobiche. Incluso nella confezione un comodo cinturino, che consente una facile trasportabilità.
PRO: tappetino più spesso di quelli che solitamente si trovano in commercio e, per questo, più confortevole
CONTRO: alcuni utenti lo hanno trovato troppo scivoloso e non adatto a fare yoga.

Yoga mat KG | PHYSIO Tappetino anti scivolo 

Fair Soul - Tappetino Yoga in Gomma Naturale Ecosostenibile

Borsa porta tappetino

A volte il cinturino incluso nel tappetino per lo yoga risulta scomodo, per ovviare a questo problema, esistono delle pratiche borse porta tappetini. Funzionali, non ingombranti ed economiche. Ecco di seguito alcuni modelli:

Lotuscrafts Borsa Yoga

Ecco una prima borsa porta tappetino da yoga. Si tratta della borsa Lotuscrafts, pensata appositamente per chi pratica questa disciplina. Ha una tracolla regolabile, che la rende molto comoda da indossare e permette di inserire al suo interno tappetini da yoga fino a 65 cm di larghezza (più accessori vari). Dotata anche di una tasca esterna extra per soldi, chiavi e piccoli oggetti.
PRO: borsa comoda e capiente. Il tappetino entra perfettamente è c'è spazio anche per un cambio o per qualche indumento
CONTRO: non ci sono recensioni negative sul prodotto.

Slimere borsa yoga

Yogistar borsa yoga

Libri sullo yoga

Quando si pratica una disciplina è bello conoscere tutto su di essa, dalla storia ai benefici, fino alle curiosità più strane su quell'arte. Vale anche se parliamo di yoga è può essere davvero interessante imparare tutto su di esso attraverso qualche testo ben fatto. Ve ne suggeriamo alcuni di seguito:

La scimmia Yoga

Un libro che rivoluziona lo yoga, partendo da presupporto che sia di tutti e per tutti e che è possibile intenderlo anche come un percorso giocoso, una buona "ginnastica" che rassoda, distende e armonizza il corpo e, cosa magnifica, anche la mente. Proprio come un vero corso, "La Scimmia Yoga" offre consigli e soluzioni per affrontare la giornata con più energia e buon umore.
PRO: per conoscere lo yoga, per imparare ad apprezzarne i benefici. Testo ben spiegato,ben scritto, scorrevole, ricco di belle immagini e con un ottimo rapporto qualità-prezzo.
CONTRO: consigliato come testo per principianti. Chi ne vuole sapere di più, dopo questo testo dovrà continuare ad approfondire.

Teoria e pratica dello yoga

Yoga. La Bibbia per principianti

Posizioni dello yoga

La tipica posizione in cui si pratica la respirazione, quella delle gambe incrociate a “fiore di loto” e delle mani poggiate sulle ginocchia con il pollice e l’indice uniti, simboleggia l’atto di unione tra il macrocosmo universale, rappresentato dal pollice con il microcosmo umano, rappresentato dal dito indice. L’interpretazione occidentale dello Yoga è tuttavia priva di questa connotazione trascendentale ed utilizza le posizioni dello Yoga o Asanas e le tecniche respiratorie per raggiungere uno stato di benessere psicofisico.

Nella versione occidentale la pratica Yoga corrente comprende esercizi fisici, improntati su posizioni e su sequenze nelle quali si alternano fasi di inspirazione e di espirazione, tecniche respiratorie ed esercizi di rilassamento. L’occorrente per diventare un provetto “yogi”, o meglio nel caso di noi donne una provetta “yogini”, è alla portata di tutti: un tappetino di gomma per eseguire gli esercizi, una coperta da utilizzare come rialzo negli esercizi di respirazione ed un abbigliamento comodo.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

Le Asanas dello Yoga sono praticabili in tutta sicurezza per tutto il primo trimestre di gravidanza, mentre per i mesi successivi si praticano solo determinate posizioni che hanno il vantaggio di rinforzare i muscoli pelvici e della schiena. Non ci sono controindicazioni per la pratica del Pranayama o respirazione, che anzi è consigliatissima per tutte le donne che devono prepararsi ad affrontare il momento del parto. Una corretta respirazione infatti vi aiuterà ad ossigenare i tessuti, a diminuire le tensioni, e soprattutto a spingere meglio al momento del parto.

Le mamme che fanno sport con il pancione

Un’altra affascinante curiosità sullo Yoga è che nell’antica religione induista la durata della vita non è calcolata in base al numero di giorni vissuti, bensì in base al numero di respiri emessi: si calcola che il numero medio di respiri nelle 24 ore sia di circa 21.600. Il Pranayama rallentando la respirazione donerebbe quindi longevità! Un motivo in più per avvicinarsi a questo affascinante universo, per conoscere e sentire più consapevolmente il proprio corpo e per affrontare un momento unico come quello della gravidanza, tenendosi in forma dolcemente.

***Contenuto sponsorizzato: PianetaMamma.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, PianetaMamma.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati***

gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0