Home Gravidanza

Pvolve: si può fare in gravidanza?

di Ines Delio - 01.05.2024 Scrivici

pvolve
Fonte: shutterstock
Il Pvolve è un allenamento funzionale a basso impatto, amato anche dall'attrice Jennifer Aniston: ma è sicuro in gravidanza?

In questo articolo

Pvolve e gravidanza

L'esercizio fisico durante la gravidanza ha molti benefici e può aiutare il travaglio, il parto e il recupero postnatale. Tuttavia, è spesso un argomento scottante per due motivi: la maggior parte delle donne in attesa non sa se allenarsi con il pancione sia sicuro e, se lo è, non sa quali esercizi siano più adatti durante la gestazione. Dubbi che sorgono anche riguardo al Pvolve, il nuovo allenamento funzionale amato dall'attrice Jennifer Aniston, la Rachel di Friends, che ne è diventata fan dal 2021, dopo aver avuto un infortunio alla schiena. Si tratta di un metodo considerato adatto a tutti, dagli atleti esperti ai principianti, ma è sicuro in gravidanza? Scopriamolo.

Pvolve: cos'è

Pvolve è un metodo di allenamento funzionale a basso impatto che usa attrezzature brevettate da Stephen Pasterino, istruttore di fitness newyorkese. Questo tipo di workout combina pilates con esercizi di fisioterapia e tutti quei movimenti che vanno a tonificare profondamente i muscoli, avvalendosi anche di elastici e attrezzature studiate apposta per rafforzare, scolpire e rigenerare il corpo senza l'usura che comportano gli esercizi ad alto impatto.

"Non è necessario farsi male per trasformare il proprio corpo", afferma Pasterino, consigliando invece alle donne "movimenti sicuri e sostenibili che creino un'incredibile tonicità e definizione senza danneggiare, sforzare o aumentare la massa muscolare".

Pvolve in gravidanza: è sicuro?

Poiché il metodo Pvolve è un programma di esercizi a basso impatto, funzionale e consapevole, è considerato sicuro per la gravidanza e il post-partum, a condizione che non vi siano restrizioni da parte del medico. Uno dei miti più diffusi è che le donne in gravidanza non dovrebbero lavorare sugli addominali o sul core (il complesso muscolare presente a livello addominale e lombare). In realtà, secondo quanto sostiene la dottoressa Amy Hoover, capo fisioterapista e membro del comitato consultivo clinico di Pvolve, le donne incinte devono mantenere la loro forza addominale per sostenere il corpo e la postura in evoluzione.

Il Pvolve si concentra sull'allineamento posturale, la fortificazione del corpo, la flessibilità, la tonificazione e la circolazione, tutti aspetti fondamentali in gravidanza. Inoltre, gran parte delle attrezzature del Pvolve si concentra sulla forza e sull'equilibrio delle anche e del core, entrambe importanti per l'allenamento prenatale. In particolare, la P.ball (palla Polve) può aiutare a bilanciare il bacino quando viene eseguita correttamente, le bande di resistenza elastiche attivano i muscoli di braccia e schiena, tonificandoli e correggendo anche alcuni difetti di postura e sono ottime per aumentare la forza, mentre i glider possono aiutare l'equilibrio.

Esercizio fisico durante il primo trimestre

Il primo trimestre porta spesso con sé un'eccessiva stanchezza dovuta ai cambiamenti ormonali che avvengono nel corpo e al duro lavoro che il corpo sta facendo per far crescere il bambino. Potreste non sentirvi così energiche come al solito per fare attività fisica, ma anche 30 minuti di esercizio a basso impatto come il Pvolve possono contribuire a migliorare il flusso sanguigno e l'umore generale. Può anche aiutare a preparare il vostro corpo per il resto della gravidanza, costruendo o mantenendo forti i fianchi e gli addominali, migliorando la postura e facilitando i corretti schemi di movimento. Gli esperti affermano che, grazie all'approccio consapevole di questo metodo, le donne in dolce attesa saranno in grado di adattarsi alle esigenze del corpo in evoluzione e di continuare a costruire forza e stabilità. In particolare, questo è un ottimo momento per iniziare a concentrarsi sulla postura con la banda elastica (P.band) e i pesi manuali di circa 1 kg, in modo da essere pronte a portare in giro il neonato con facilità quando arriverà il momento.

Esercizio durante il secondo trimestre

Il secondo trimestre comporta cambiamenti significativi per il corpo, tra cui l'allargamento del bacino e della gabbia toracica e, naturalmente, l'aumento del peso sull'addome, poiché l'utero si allunga con il bambino in crescita.

Cambiamenti che possono essere difficili da gestire per il sistema muscolare. È questo il momento in cui possono insorgere problemi comuni, come dolori lombari, pelvici, costali e sciatici. Il modo ideale per migliorare o prevenire questi disturbi è mantenere una buona forza, flessibilità e ampiezza di movimento nelle anche e lavorare sul rafforzamento funzionale del core. L'uso di resistenze come le fasce per le caviglie e la P.ball possono aiutare a mantenere forti i muscoli dei glutei e dei fianchi per far fronte alla crescita del corpo, ma è importante anche essere affiancate da un personal trainer Pvolver.

Pvolve: esercizio fisico durante il terzo trimestre

Nel terzo trimestre di gravidanza aumentano le richieste fisiche del vostro corpo, poiché il bambino continua a crescere e a cambiare. La mobilità diventa più difficile perché il cervello vuole farvi muovere come prima della gravidanza, ma il corpo non è fisicamente lo stesso. L'esercizio mentale può quindi aiutare a tracciare schemi di movimento più efficaci ed efficienti per rafforzare movimenti e posture, e raggiungere posizioni più confortevoli.

Allenamenti post-parto

Il Pvolve può contribuire al benessere fisico della neomamma anche nel periodo in cui il corpo si sta riprendendo dal parto, si sta adattando al cambiamento degli ormoni e ai cambiamenti fisici avvenuti da un giorno all'altro. Di norma, si può iniziare a praticare Pvolve non appena il vostro medico vi autorizza a fare esercizio dopo il parto. Se lo avete praticato durante la gravidanza, non dovreste avere problemi a riprenderlo perché è a basso impatto. Tuttavia, per la prima settimana o due potreste voler modificare l'attività fino a quando non vi sentirete più forti.

FONTE

Pvolve

gpt inread-gravidanza-0

Articoli correlati

Ultimi articoli