Home Gravidanza Prepararsi al parto

Le cose da sapere prima di partorire

di Emanuela Cerri - 07.02.2016 Scrivici

La data del parto si avvicina, come prepararci al meglio psicologicamente e quali sono le cose importanti sul parto

Cose importanti sul parto

Avvicinarsi al parto è come apprestarsi ad esplorare territori nuovi e sconosciuti. L'unica cosa certa è che bisogna farlo, quindi cerchiamo di prepararci al meglio, senza pretendere di controllare tutto e abbandonandoci al piacere della scoperta,. Ecco alcune cose importanti sul parto.

  • Il parto è un evento enorme nella vita di una donna!

La nascita è l'ingresso di un nuovo essere alla vita, non una performance che verrà valutata da una commissione, quindi relax. Visualizzare il vostro travaglio prima di viverlo effettivamente vi farà sembrare più semplice la cosa. Preparatevi ad affrontare il dolore del travaglio e ad affrontarlo con il vostro partner, con l'ostetrica o con chi vorrete accanto a voi in quel momento, per ottenere il supporto necessario

  • Considerare tutte le opzioni

Apri la tua mente all'idea che esiste più di un modo dipartorire. Indolore, indotto, medicalizzato, dolce, naturale, cesareo, in acqua o in casa... Informati, leggi libri, fai corsi, non precluderti la possibilità anche se poi le cose non andranno come vorrai per cause di forza maggiore

  • Le donne dovrebbero essere sostenute per tutta questa incredibile esperienza

Come donne, ci meritiamo sostegno e rispetto per il simbolo di vita che incarniamo. Non dimentichiamocelo mai e non permettiamo a chi ci circonda di dimenticarlo

  • Alcune cose sono fuori dal tuo controllo

Il travaglio e il parto non sono una passeggiata già di per sè, se poi ci si mette la paura degli ospedali, le continue visite ginecologiche, la vergogna, il timore di fare pipì in quel momento etc. verrebbe da scappare. Bene, non scappate anche perchè prima o poi si deve partorire ma ripetetevi il mantra: l'hanno fatto tutte.....lo farò anche io.. e meglio di altre!!

  • Come ci sente prima di partorire?

È la risposta più ricercata dalle future mamme che stanno aspettando con trepidazione l’arrivo del loro piccolo. Qual è la sensazione che si prova? È molto doloroso il travaglio? E quali sono i sintomi del parto?

  • Informatevi sulla possibilità di stilare un piano del parto

In Spagna è molto diffuso, in Italia a stento si sa cosa sia. Parliamo del piano del parto ovvero un accordo scritto e firmato tra la partoriente e la struttura in cui ha deciso di partorire, o con il ginecologo o l'ostetrica che la segue, magari in caso di parto in casa.

  • Provare l'omeopatia per facilitare il travaglio e l'espulsione

L'omeopatia può essere di grande aiuto nel favorire un parto col travaglio ridotto al minimo necessario, con contrazioni più efficaci e molto meno dolorose, e quindi meno stress per la madre e per il neonato. Ecco i rimedi dall'ultimo trimestre di gravidanza a dopo il parto.Qui tutte le info

  • Combattiamo la paura del parto con l'ironia

Decalogo semiserio per future mamme e futuri papà. Avete paura del dolore o di non essere pronti alla nascita di vostro figlio? Leggete i nostri consigli e sorridete, il bello deve ancora arrivare!
 

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati