Home Gravidanza Cosa mangiare in gravidanza

Pistacchi in gravidanza: i benefici secondo la scienza

di Ines Delio - 01.03.2024 Scrivici

pistacchi-in-gravidanza
Fonte: shutterstock
I pistacchi in gravidanza possono apportare innumerevoli benefici, soprattutto alle donne affette da diabete gestazionale: lo studio

In questo articolo

Pistacchi in gravidanza

Le donne incinte sono sottoposte a un lungo elenco di cibi da evitare. Una corretta alimentazione è, infatti, di primaria importanza per la mamma e il bambino. Fortunatamente, non bisogna rinunciare a tutto. Se, ad esempio, amate i pistacchi, in gravidanza potrete mangiarne senza problemi. Anzi: secondo uno studio, sono degli alleati importantissimi per gestire i livelli di zucchero nel sangue, in chi soffre di diabete gestazionale.

Le proprietà dei pistacchi

I pistacchi sono un'ottima fonte di: 

  • vitamine del gruppo B
  • folati, necessari alla produzione di materiale genetico, ideali durante la gravidanza
  • vitamina C ed E,
  • fibre
  • antiossidanti
  • minerali come potassio, calcio, rame, zinco e ferro.

In pratica, i pistacchi in gravidanza contribuiscono all'apporto di tutti gli elementi importanti per lo sviluppo sano di un feto.

I benefici dei pistacchi in gravidanza: lo studio

Uno studio presentato nel corso della Academy of Nutrition and Dietetics' 2017 Food & Nutrition Conference & Expo a Chicago, ha dimostrato che il consumo di pistacchi in gravidanza può aiutare le donne con diabete gestazionale a controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Nel corso della ricerca, a 30 donne con diabete gestazionale (tutte tra le 24 e le 28 settimane di gestazione) è stato chiesto in modo casuale di consumare una colazione con 42 grammi di pistacchi o 100 grammi di pane integrale (due fette), dopo un digiuno notturno. I pistacchi e il pane integrale sono stati abbinati in base alle calorie. La glicemia e il GLP-1, un ormone chiave per la produzione di insulina, sono stati misurati ogni 30 minuti dopo il pasto, fino a 120 minuti. Dopo sette giorni, i gruppi sono stati invertiti. È stato così constatato che i livelli di zucchero nel sangue erano significativamente più bassi dopo il consumo di pistacchi rispetto al consumo di pane integrale. Tali livelli, dopo il consumo di pistacchi, erano addirittira paragonabili a quelli di base. Inoltre, i livelli di GLP-1 erano significativamente più alti dopo il consumo di pistacchi rispetto al pane integrale dopo 60 minuti, 90 minuti e 120 minuti.

L'effetto sui livelli di insulina è stato ancora più sorprendente. Questi, infatti, non sono aumentati nelle due ore successive al consumo di pistacchi. Ancora una volta, entrambi i gruppi di donne hanno registrato un aumento significativamente inferiore dei livelli di insulina nel sangue in ogni momento misurato dopo aver mangiato i pistacchi rispetto al pane integrale.

"L'aumento degli zuccheri nel sangue durante la gravidanza non solo ha un impatto sulla salute della madre, ma può anche aumentare il rischio che il bambino sviluppi il diabete", ha dichiarato Zhaoping Li, MD, tra i ricercatori dello studio e professore di medicina, capo della divisione di nutrizione clinica dell'Università della California, Los Angeles. "Questo studio dimostra che i pistacchi possono essere un'utile aggiunta alla dieta per mantenere sani i livelli di zucchero nel sangue, fornendo al contempo nutrienti essenziali alla madre e al bambino durante questo periodo critico".

Quando non mangiare i pistacchi in gravidanza

È assolutamente importante non mangiare i pistacchi in gravidanza se si è allergiche a questo alimento. Tra i sintomi che si potrebbero verificare, ci sono orticaria, gonfiore, eruzioni cutanee e problemi respiratori. È inoltre generalmente sconsigliato il consumo di pistacchi salati a chi soffre di ipertensione arteriosa e di ritenzione idrica: in tal caso, meglio preferire quelli senza sale.

Ricordatevi, infine, che, a prescindere dai benefici nutrizionali, qualsiasi cosa consumata in eccesso può rivelarsi dannosa per l'organismo. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) consiglia di mangiare non oltre 30 grammi di pistacchi al giorno.Se da un lato i pistacchi hanno molti benefici nutrizionali, dall'altro possono comportare alcuni problemi. Il contenuto di fibre aiuta a mantenere in buona salute l'apparato digerente, ma consumati in eccesso possono causare stitichezza, diarrea, gonfiore o dolori addominali.

gpt inread-gravidanza-0

Articoli correlati

Ultimi articoli