Home Gravidanza Guide per la gravidanza

Gli integratori per la gravidanza fanno bene sì o no: le risposte a ogni dubbio

di Viola Stellati - 12.01.2023 Scrivici

integratori-per-la-gravidanza
Fonte: shutterstock
Gli integratori per la gravidanza fanno bene sì o no? Tutto quello che c’è da sapere su questo argomento per vivere bene i 9 mesi di gestazione

In questo articolo

Integratori per la gravidanza

Quando si parla di integratori viene automatico pensare che siano a prescindere ottimi prodotti in quanto naturali. La verità, però, è che non è sempre così e che, anzi, in base alla propria condizione può persino capitare che non siano affatto indicati, o almeno alcuni. In dolce attesa, poi, i dubbi sono ancora di più. Per questo motivo abbiamo pensato di scrivere per voi una piccola guida sugli integratori per la gravidanza.

Gli integratori per la gravidanza sono utili?

Partiamo dalle basi: gli integratori sono fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze fisiologiche che tendenzialmente aiutano a favorire nell'organismo il regolare svolgimento di specifiche funzioni.

Tuttavia, anche questi prodotti possono determinare effetti collaterali non di certo desiderati. Per questo motivo, prima di assumere integratori per la gravidanza che secondo noi possono farci bene, è importante consultare il proprio medico che avrà il compito di valutare se ci siano o meno le condizioni per un utilizzo in sicurezza. Questo controllo fondamentale è ben specificato anche dal nostro Ministero della Salute nel suo Decalogo per un corretto uso degli integratori alimentari. Ciò vuol dire che non è un consiglio da sottovalutare.

Gli integratori per la gravidanza più utilizzati

Durante la gestazione, il ginecologo può consigliare l'assunzione di alcuni integratori per la gravidanza che possono supportare lo sviluppo dei tessuti materni e lo sviluppo del feto.

Quello che in questo particolare periodo risulta fondamentale è avere un giusto apporto di vitamine, sali minerali, e altre sostanze. Teoricamente, e come specificato da Nutrition Foundation of Italy, una dieta varia ed equilibrata in gravidanza fornisce già, nella maggior parte dei casi, le varie sostanze nutritive di cui l'organismo ha bisogno.

Nell'eventualità in cui, però, il medico dovesse prescrivere alcuni integratori in gravidanza, molto probabilmente al loro interno troverete:

  • ferro: da utilizzare quando in dolce attesa si verifica una carenza di ferro, che può determinare anemia sia nella mamma che nel feto e causare un parto prematuro, un basso peso alla nascita e altri problemi;
  • calcio e vitamina D: fondamentale per lo sviluppo delle ossa nei bambini;
  • vitamina B12: che tende a calare durante la gravidanza ed è necessaria per consentire il corretto sviluppo generale e neurologico del bambino;
  • iodio: importante per lo sviluppo del sistema nervoso del feto;
  • omega 3: è un alleato nello sviluppo del sistema nervoso;
  • sali minerali: i principali sono magnesio, potassio, zinco, selenio e fluoro.

Acido folico, l’unico integratore fortemente raccomandato in gravidanza

Come vi dicevamo in precedenza, gli integratori per la gravidanza, a meno che non vengano prescritti dal medico, non sono necessari in quanto una corretta alimentazioni apporta tutti i nutrienti di cui si ha bisogno e, soprattutto, possono farci sperimentare reazioni indesiderate.

Tuttavia, c'è un grande alleato che risulta l'unico integratore fortemente raccomandato in gravidanza: l'acido folico.

Tante, a tal proposito, sono le evidenze scientifiche come quella pubblicata sull'American Journal of Epidemiology che ha dimostrato che le mamme che non avevano integrato la dieta con acido folico avevano una probabilità più alta di avere figli con difetti del tubo neurale.

Ma non solo, secondo le linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, la supplementazione di acido folico, unitamente a quella di ferro, dovrebbe essere somministrata alle donne per l'intera durata della gravidanza, al fine di migliorarne l'esito e ridurre l'incidenza di anemia.

A tal proposito, l'Istituto Superiore di Sanità specifica che per le donne il fabbisogno nutrizionale giornaliero di folati aumenta durante il periodo della gravidanza e dell'allattamento.

Vi ricordiamo, tuttavia, che prima di assumere integratori per la gravidanza, acido folico compreso, è necessario parlarne con il proprio medico di fiducia.

gpt inread-gravidanza-0
Continua a leggere

Approfondimenti