Home Gravidanza

Secondo trimestre di gravidanza, cosa sapere

di Redazione PianetaMamma - 09.07.2020 Scrivici

il-tuo-corpo-nel-secondo-trimestre-della-gravidanza
Adesso tutti possono vedere che c'è una vita che cresce dentro di te!! Ecco cosa aspettarti nel secondo trimestre di gravidanza, dalla 14esima alla 27esima settimana di gestazione

Secondo trimestre di gravidanza

Il secondo trimestre di gravidanza inizia dalla 14esima settimana di gravidanza e termina alla 27esima settimana. Il bambino diventa più grande e più forte e le future mamme donne iniziano a mostrare un accenno di pancia. La maggior parte delle donne dichiarano che il secondo trimestre è il periodo più bello di tutta la gravidanza.

Sintomi

Dopo l'enorme scombussolamento dei primi tre mesi le cose cominciano ad andare meglio, ovvero nausea e vomito iniziano a ridursi. Sarà invece il fisico ad iniziare a cambiare alla velocità della luce: capezzoli ed areole mammarie aumentano di dimensione e diventano più scuri. Il peso aumenta sempre più, per non prenderne troppo è importante bere molta acqua, mangiare poco, ma di tutto - cinque piccoli pasti sono meglio di pasti abbondanti.

Muscoli e legamenti si rilassano, il punto vita tende a scomparire, potrete iniziare a sentire le gambe affaticate quindi indossate calzaure comode, niente calze che comprimono e tenete le estremità sollevate il più possibile, questi accorgimenti vi saranno notevolmente utili soprattutto negli ultimi tre mesi.

Il bambino nel secondo trimestre di gravidanza

Da questo momento potrete iniziare a sentire i movimenti del bambino e non potrete sbagliarvi, è già una piccola persona che manda e riceve messaggi, già dorme, si agita, prova piacere e dispiacere, il tutto mediato attraverso le reazioni materne. I movimenti potranno essere tipo “batter d’ali di farfalle" oppure come bolle d’aria nella pancia, ma sicuramente vi rassicureranno e vi faranno 'parlare' con il vostro bambino.

I cambiamenti del corpo della mamma

La pancia cresce a vista d'occhio, non mimetizzatela, ma godetevi la bellezza di queste nuove forme, prendetevi cura di voi, mostratela con orgoglio. L’ingrossamento del seno e dell’addome può causare smagliature quindi sarà utile bere molta acqua e mantenere idratata la pelle con creme ed oli, ma soprattutto evitate di ingrassare troppo e troppo in fretta durante la gravidanza o allattamento e dimagrire troppo e troppo rapidamente dopo il parto.

Sempre parlando di alimentazione, occhio al sale che aumenta la ritenzione idrica, causando gonfiori soprattutto agli arti. Possono essere presenti in questo periodo disturbi digestivi, stitichezza, sonnolenza ed all’opposto una vera insonnia, prurito e crampi muscolari. Sono tutti fenomeni normali in gravidanza , ma anche noiosi, dunque è importante parlarne al vostro ginecologo che una volta accertato che non sono sintomi di altre alterazioni vi potrà aiutare ad attenuarli.

La coppia

Nella coppia si parlerà sempre più spesso del bimbo che sta per nascere, si fanno sogni ad occhi aperti da sole o con il partner, le aspettative ma anche le paure sulla “normalità” sono paure comuni che non sono altro che il riflesso di insicurezze tipiche della gravidanza. Parlarne in due vi aiuterà a non sentirvi sole. Non trascurate la richiesta di coccole né il bisogno di sfogarvi con il partner e non stupitevi se siete più irritabili, lui saprà (o dovrebbe saper) capire. Non evitate (tranne in casi di divieti medici) il sesso che anzi dà benessere, non vi è niente di proibito anzi, stimolate la vostra curiosità su posizioni e carezze. È importante restare coppia, ma senza forzarvi per accontentare lui o forzare lui.

A quali settimane corrisponde il secondo trimestre di gravidanza

Cosa succede?

Durante il secondo trimestre di gravidanza, i sintomi che potresti aver riscontrato durante il primo trimestre iniziano a migliorare: l'utero si espande, l'addome comincia  diventare più sporgente, aumenta l'appetito, la pelle intorno ai capezzoli comincia a scurirsi.

E' importante iniziare ad applicare un olio o una crema specifica per le smagliature e intorno al quinto e sesto mese si potranno avvertire i primi movimenti del bambino.

Esami da effettuare

Tra gli esami più importanti da fare durante il secondo trimestre di gravidanza c'è l'ecografia morfologica che di solito viene prescritta tra la 19esima e la 21esima settimana. In questo periodo può essere effettuata l'amniocentesi o la villocentesi, due esami per diagnosticare eventuali anomalie cromosomiche del feto.

I tre trimestri di gravidanza

Domande e risposte

Quando inizia e finisce il secondo trimestre di gravidanza?

Il secondo trimestre di gravidanza inizia alla tredicesima settimana e si conclude alla ventisettesima settimana di gestazione.

Quando preoccuparsi?

E' bene chiamare il medico in caso di nausea eccessiva o vomito, ittero, gonfiore agli arti inferiori e rapido aumento di peso. Vanno segnalate anche le perdite ematiche e dolori forti al basso ventre. Non sono mai da sottovalutare la febbre, la minzione dolorosa – che potrebbe essere sintomi di un'infezione alle vie urinarie – visione sfocata.

Quanti mesi sono14 settimane?

A quattordici settimane ci si trova nel pieno del quarto mese di gravidanza: il feto misura circa 7 centimetri e pesa più o meno 23 grammi ed è il momento di annunciare a familiari e amici che arriverà presto un bambino.

Cosa succede nel quarto mese?

Il quarto mese è un momento importante: superato il primo trimestre, infatti, cala il rischio di aborto spontaneo e le nausee cominciano a diminuire fino quasi a scomparire del tutto. Ci si sente meglio, la pancia si intravede leggermente e inizia un periodo decisamente bello della gestazione.

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati