Home Gravidanza Curiosità sulla gravidanza

Meches o colpi di sole in gravidanza: si possono fare in sicurezza?

di valentina vanzini - 20.04.2022 Scrivici

meches-o-colpi-di-sole-in-gravidanza
Fonte: shutterstock
Sta arrivando la bella stagione e torna la voglia di rinnovare il colore dei capelli. Ma si possono fare meches o colpi di sole in gravidanza?

Capelli in gravidanza, ma soprattutto cosa si può e cosa non si può fare quando si è in dolce attesa? È importante sapere che alcuni alcuni trattamenti sono sconsigliati nel corso della gestazione. Ad esempio le tinte in gravidanza (quelle più resistenti) sono vietate perché l'ammoniaca utilizzata è tossica e potrebbe provocare allergia. Durante la gravidanza, i capelli in genere sono più belli, complici gli ormini estrogeni, al tempo stesso diventano anche più folti, infatti non cadono. Lo faranno poi successivamente al parto. 

Quindi capelli più sani e lucenti, ma alcuni trattamenti andrebbero evitati. Se le tinte durature sono da rimandare al dopo, cosa si può fare con meches e colpi di sole? Andiamo a scoprire insieme qualche accorgimento in più per avere i capelli in ordine anche in dolce attesa.

In questo articolo

Sì a meches o colpi di sole in gravidanza

Lucenti e folti come non mai: la gravidanza è un periodo d'oro per la chioma, che nel corso dei nove mesi appare molto più sana e bella. In questa fase sono in molti a sconsigliare l'uso di prodotti per fare la tinta, in particolare nel primo e delicatissimo trimestre. Questa regola non vale per i colpi di sole che invece  hanno il semaforo verde. 

Ma ci sono delle eccezioni anche per quanto riguarda la tinta. A spiegarle è stata la dottoressa Alessandra Narcisi, dermatologa dell'ospedale Humanitas, che sul sito del nosocomio ha tracciato alcune eccezioni al non utilizzo delle tinte per capelli.  Infatti, è vero che non  stati effettutati degli studi sugli effetti della tinta per capelli nelle donne in gravidanza, ma è anche vero che anon ci sono state segnalazioni di rischi per il feto.

Quindi fare la tinta è possibile. Tra i consigli quelli di farla massimo una volta ogni trenta giorni e utilizzare prodotti più leggeri e naturali, magari meno efficaci, ma realizzati  senza l'uso di alcune sostenze che potrebbero essere tossiche.

È possibile che la copertura ai capelli durerà meno tempo, ma almeno si potrà essere sicuri di non aver utilizzato sostanze potenzialmente dannose. 

Il vantaggio delle meches e dei colpi di sole, invece, sta nel fatto che il prodotto schiarente non entra in contatto con la cute e e quindi non ci sono controindicazioni. 

Qualche accorgimento

  • evitate il "fai da te" ma andate da un parrucchiere di fiducia 
  • fatevi posizionare in una zona dove ci sia cambio d'aria costante
  • semaforo verde per i colpi di sole dopo il primo trimestre, con la stagnola
  • utilizzare tinture più naturali e prive di elementi come l'ammoniaca

Capelli dopo il parto

Se durante la gravidanza avete sfoggiato una chioma invidiabile, la situazione cambia dopo il parto. I capelli in breve tempo appariranno più radi, meno sani e splendenti.

A influire sul processo ci sono diversi fattori: a partire dal calo degli ormoni che, durante la gravidanza, avevano reso i capelli bellissimi, ma anche la stanchezza e, se si allatta, anche quello può influire molto. Inoltre i capelli cadranno, cosa che non hanno fatto per tutti i nove mesi della gestazione.

Come cercare di porre rimedio a questo mix letale per la chioma? cercando di mangiare sano, facendo attenzione al consumo di vitamine e sali minerali. Quindi via libera alla verdura e alla frutta sia fretta che fresca, e al consumo di proteine derivanti sia dalla carne che dai legumi. 

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati