Home Gravidanza Curiosità sulla gravidanza

Il party del feto: quando le ecografie diventano oggetto di divertimento

di Redazione PianetaMamma - 17.01.2012 Scrivici

ecografia
Si espande la moda di fare dei foetus party dove protagoniste sono sofisticate ecografie in 3D e 4D

Il baby shower si evolve, non necessariamente in meglio, e diventa foetus party, cioè party per il feto.
I parenti e gli amici si riuniscono a casa della futura mamma e tra un regalino da spacchettare e una fetta di torta ammirano immagini ecografiche in 3D e 4D.

LEGGI ANCHE: LE ECOGRAFIE INDISPENSABILI IN GRAVIDANZA

La moda sta prendendo sempre più piede negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e ha suscitato lo sdegno e la preoccupazione degli esperti. Cathy Warwick, General Manager del Royal College delle ostetriche britannico, denuncia che l’ecografia  a ultrasuoni rischia di perdere il suo reale significato:essere uno strumento per monitorare lo stato della gravidanza e di mamma e bambino.

Invece il ricorso sempre più frequente e superfluo a questi esami ha comportato tutto un fiorire di strutture che offrono immagini ecografiche sempre più sofisticate al solo scopo di divertire la futura mamma e i suoi familiari. Non solo, attorno a questo è nato tutto un sottobosco di offerte di gadget come magneti, orsacchiotti e versioni digitali delle immagini ecografiche che non fanno che monetizzare sempre di più quello che dovrebbe essere e restare solo uno strumento diagnostico e di controllo.

LEGGI ANCHE: BABY SHOWER, COME ORGANIZZARE UN PARTY NASCITA IN ITALIA

I dubbi degli esperti riguardano anche la salute stessa della mamma, oramai l’età delle donne che aspettano un bambino è sempre più avanzata e la gravidanza è ancor di più un momento delicato, che va salvaguardato e protetto. Mettere su un party “a base di ecografie” non fa che aumentare la pressione psicologica sulla mamma che potrebbe vivere con eccessiva aspettativa la gravidanza e, in caso di aborto spontaneo, amplificare il proprio dramma.

Ultima perplessità: i diritti del feto. Fino al momento della nascita è la mamma a dover decidere al posto del bambino e abusare degli ultrasuoni lederebbe i suoi diritti esponendolo a inutili rischi.
 

gpt inread-gravidanza-0