Home Gravidanza Curiosità sulla gravidanza

Calendario Maya concepimento: come funziona

di Francesca Capriati - 08.01.2021 Scrivici

calendario-maya-concepimento
Fonte: shutterstock
Calendario Maya concepimento: come funziona la tabella dei Maya per scoprire il sesso del bambino in base all'età materna e al mese di concepimento

Calendario Maya concepimento

Sappiamo bene che non c'è modo per conoscere in anticipo o predire il sesso del bambino e che scopriremo se è in arrivo un maschietto o una femminuccia solo quando faremo l'ecografia morfologica o l'amniocentesi. Ma questo non ci impedisce di "giocare" con metodi bizzarri e stravaganti come i vari calendari e tabelle. Uno di questo è il calendario Maya concepimento. Vediamo come funziona e cosa potrebbe rivelarci.

Come funziona il calendario Maya del concepimento?

Il funzionamento è del tutto simile a quello di altri calendari di questo tipo, che incrociano i dati legati alla data di concepimento e a quelli materni per dare un risultato. In particolare il calendario Maya prende in esame due valori di riferimento:

  • il mese di concepimento
  • l'età materna.

Tabella del calendario Maya

Osservando la tabella basterà incrociare la casella relativa all'età della madre al momento del concepimento con quella del mese nel quale il bambino è stato concepito e si otterrà il risultato. Il simbolo ♂ nella casella di colore azzurro ci dirà che sta arrivando un maschietto, invece il simbolo ♀ in una casella di colore rosa corrisponde alla femminuccia. In linea di massima se o numeri relativi all'età della madre e al mese di concepimento sono dispari è molto probabile che stia per nascere una femminuccia, al contrario quando un numero è pari e l'altro è dispari probabilmente nascerà un maschietto.

tabella calendario maya

tabella calendario maya

Fonte: photo-courtesy

Il calendario Maya è affidabile?

Secondo l'opinione comune il calendario Maya per il concepimento è attendibile all'85% per predire il sesso del bambino, ma non c'è alcuna prova scientifica a conferma dell'attendibilità di questo strumento.

Di sicuro resta uno dei calendari più utilizzati grazie soprattutto alla fama e al mistero che caratterizza la civiltà Maya: famosa per aver introdotto il concetto di "zero" nel mondo, implementare il sistema di scrittura, studiare l'astronomia e anche per aver sviluppato questo sistema di previsione del sesso del nascituro in base all'età della madre e al mese di concepimento, ma sviluppato unendo concetti di matematica, astronomia e credenze culturali.

Calendario cinese

Spesso il calendario Maya viene confuso con quello cinese e in effetti sono abbastanza simili: anche se il calendario cinese è più popolare e maggiormente utilizzato, in realtà la tabella Maya è molto più semplice da utilizzare. L'antica tabella cinese venne ritrovata sepolta in una tomba vicino a Pechino e, stando ai dati, consentirebbe di fare una previsione sul sesso del bambino, con un'accuratezza che arriva fino al 93%.

Calendario lunare

Un altro metodo piuttosto conosciuto per predire il sesso del bambino è il calendario lunare.

Uno studio, tempo fa, ha voluto approfondire arruolando alcune coppie indiane di età compresa tra 20 e 40 anni e concluse che, durante la Luna piena, ci sarebbe una maggiore probabilità di concepire un maschio, mentre per concepire una femmina si dovrebbe tentare il concepimento qualche giorno prima del plenilunio.

Anche il metodo Jonas, molto utilizzato per evitare gravidanza indesiderate ma anche per aumentare le possibilità di concepimento, utilizza lo studio delle diverse fasi luanri per poter predire in qualche modo il sesso del nascituro.

Quando si scopre il sesso del bambino?

L'unico modo scientificamente sicuro per conoscere il sesso del bambino è con un esame ecografico. Naturalmente il sesso viene stabilito sin dal concepimento: lo spermatozoo porta con sé i cromosomi XY mentre l'ovulo materno ha i cromosomi XX. E' chiaro, quindi, che è lo spermatozoo che in qualche modo "sceglie" il sesso del nascituro, a seconda se cederà la X o la Y. Se lo spermatozoo che feconderà l'ovocita cederà il cromosoma di tipo Y che si unirà alla X dell'ovocita, nascerà un maschietto (XY), se invece cederà il cromosoma X allora nascerà una femminuccia (XX).

Ma per scoprire davvero se nascerà un maschietto o una femminuccia bisognerà aspettare l'esito dell'amniocentesi oppure l'ecografia della 12esima settimana, a patto che il feto si trovi nella giusta posizione.

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati