Home Gravidanza Disturbi della gravidanza

Epistassi durante la gravidanza, cosa fare?

di Elena Berti - 15.09.2022 Scrivici

sangue-dal-naso-gravidanza
Fonte: shutterstock
Sangue dal naso in gravidanza: cosa fare in caso di epistassi durante la gestazione e come mai capita spesso di sanguinare

Sangue dal naso in gravidanza

Il minimo disturbo durante i nove mesi di attesa può mettere in allarme le future mamme. Ma non tutte le volte sono indicativi di un problema o di un rischio per il bambino. Cosa fare per esempio in caso di sangue dal naso in gravidanza

In questo articolo

Che cos’è l’epistassi

L'epistassi indica la perdita di sangue dal naso. Questo fenomeno può verificarsi per moltissimi motivi, la maggior parte dei quali assolutamente fisiologici. In maniera molto banale, per esempio, capita che in periodi di forte raffreddore il naso sanguini a causa della pressione esercitata soffiandoselo di continuo. Il sanguinamento può dipendere sia dalla fragilità capillare che da motivi di coagulazione, ed è proprio per questo che capita di avere il sangue dal naso in gravidanza

Epistassi in gravidanza

Perché quindi è comune perdere il sangue dal naso in gravidanza? Durante la gestazione il corpo della donna è sottoposto a diversi cambiamenti, in particolare ormonali. Per esempio, viene prodotto molto più progesterone, un ormone che rende fragili le mucose nasali. Inoltre, durante i nove mesi l'afflusso di sangue aumenta di parecchio e spesso scorre più velocemente. Per lo stesso motivo quindi per cui una ferita può impiegare più tempo per rimarginarsi, il naso può sanguinare più facilmente. 

Cosa fare quando si perde sangue dal naso in gravidanza

A parte lo spavento iniziale, soprattutto se non si è mai sofferto di epistassi, è importante non andare nel panico e soprattutto non fare mosse sbagliate. NON piegate la testa all'indietro: non è il modo giusto per fermare l'afflusso di sangue, perché questo movimento potrebbe anzi far andare il sangue in gola. Ecco invece cosa potete fare: 

  • usate del ghiaccio alla radice del naso o sulla fronte 
  • chiudete la narice con del cotone imbevuto di acqua ossigenata
  • applicate una crema emostatica (se ce l'avete in casa)

Oltre a non piegare all'indietro la testa, cercate di non soffiare il naso, ma tamponatelo soltanto per limitare i danni se il sangue esce copiosamente.

Prevenire l’epistassi in gravidanza

Oltre a sapere come intervenire, potete informarvi su come evitare il sangue dal naso in gravidanza, soprattutto se vi è già successo. È fondamentale tenere le mucose del naso idratate: a questo proposito, usate un umidificatore se è inverno e la vostra casa risulta troppo secca, usate una crema idratante (chiedete consiglio in farmacia) e non mettete le dita nel naso, che per di più sono spesso sporche. Anche in estate il naso si può disidratate notevolmente a causa della presenza fissa dell'aria condizionata, quindi di un'aria molto secca. In questo caso è particolarmente importante idratare la mucosa nasale. 

Se siete raffreddate, usate fazzoletti morbidi (anche di stoffa) ed evitate la carta igienica! 

Il sangue dal naso in gravidanza è del tutto normale ed è dovuto ai cambiamenti ormonali che rendono più fragili i capillari (pensate anche a quelli sulle gambe) e all'afflusso maggiore di sangue. Non c'è da spaventarsi e non influisce sul feto, l'importante è sapere come reagire ed evitare di peggiorare la situazione! 

gpt inread-gravidanza-0
Continua a leggere

articoli correlati