Home Gravidanza Disturbi della gravidanza

Terzo trimestre di gravidanza: consigli per evitare problemi posturali e conseguenti dolori

di Elena Berti - 13.04.2022 Scrivici

problemi-posturali-e-dolori-nel-terzo-trimestre
Fonte: shutterstock
Problemi posturali e dolori nel terzo trimestre: come risolvere i fastidi delle ultime settimane di gravidanza, mal di schiena, insonnia, dolori

Problemi posturali e dolori nel terzo trimestre

Molte donne sostengono che il periodo più difficile della gravidanza siano i primi tre mesi: regna l'incertezza, si ha paura che qualcosa non vada bene, si ha sempre sonno, si hanno le nausee… In realtà gli eventuali fastidi legati alla gestazione sono molto soggettivi, così come la loro insorgenza. Quel che è certo è che più si va avanti, più il bambino cresce: spinge sullo stomaco, sulla vescica, pesa notevolmente… Ecco perché potrebbero essere utili dei consigli per risolvere problemi posturali e dolori nel terzo trimestre di gravidanza. 

In questo articolo

Perché insorgono problemi posturali e dolori nel terzo trimestre

Come abbiamo accennato, più si va avanti nella gravidanza più il bambino pesa e occupa spazio. Preme su diversi organi, tira calci, si stira e inizia a essere faticoso portarselo dietro. Attenzione: non per tutte le donne è uguale, ma è piuttosto comune ritrovarsi con problemi posturali e dolori nel terzo trimestre, questo proprio a causa del peso del bambino e degli annessi fetali (placenta, liquido amniotico). E non sempre dipende dalla forma fisica o dalla struttura della mamma: c'è chi non ha mai sofferto di dolori e si ritrova con una sciatica dilaniante, chi si è sempre allenata regolarmente, ha un ottimo tono muscolare eppure fatica a muoversi. 

Senza contare tutti gli altri disturbi che insorgono nel terzo trimestre: insonnia, fatica a digerire, reflusso gastroesofageo, incontinenza urinaria. Insomma, forse nel secondo si stava meglio! 

Consigli per risolvere il mal di schiena nel terzo trimestre

Veniamo a uno dei problemi più comuni: i dolori alla schiena. Che siano lombari o sia comparsa la sciatica, il mal di schiena in gravidanza è terribile perché può arrivare a impedire di svolgere le normali attività quotidiane e di dormire serenamente. Ecco come provare ad alleviarlo. 

Rivolgetevi a un massaggiatore esperto in gravidanza o a un osteopata qualificato per farvi praticare dei massaggi mirati.

Potete risolvere in maniera definitiva la lombalgia o la sciatalgia, e ritornare a vivere più serenamente. Potete anche chiedere al vostro compagno di praticarvi un massaggio, per esempio se verso sera sentite il peso della gravidanza nella fascia lombare. Provate queso esercizio: sdraiatevi su una superficie rigida, supine, le ginocchia piegate; chiedete a lui di inginocchiarsi di fronte a voi, in mezzo alle gambe, e di posizionare le mani rivolte verso l'alto sulla vostra fascia lombare, per poi tirare verso di sé. In questo modo la schiena viene stirata, per un sollievo immediato. 

Bagni caldi e calore per alleviare i dolori

Il bagno caldo è un ottimo modo per rilassarsi ed è consigliabile farlo prima di andare a dormire. Il calore aiuta a sciogliere i dolori, per questo, se non avete una vasca, va bene anche una doccia o, in alternativa, un cuscino di noccioli di ciliegi riscaldato e posto nella zona dolorante. 

Cuscino da allattamento

Si chiama da allattamento ma è utile già in gravidanza. Se la notte faticate a trovare la posizione giusta per dormire, potreste usare il cuscino per esempio per metterlo sotto la pancia e sostenerla, oppure tra le gambe per dare sollievo alla zona lombare. Può essere utile come supporto per sedersi sul divano e dare sollievo alla schiena, ma anche per posizionarlo sulla sedia in ufficio!

Consigli per dormire bene durante il terzo trimestre

Se avete risolto il problema dei dolori ma non quello del sonno disturbato, tipico della gravidanza e soprattutto del terzo trimestre, ecco come potete provare a sconfiggere l'insonnia

Oltre al già consigliato bagno caldo, cercate di mangiare leggero alla sera e di evitare cibi che possano procurarvi reflusso. Prima di coricarvi, sedetevi un po' sul divano con le braccia alzate, poggiate sullo schienale: faciliterete la digestione.

Areate bene le stanze e mantenete una temperatura adeguata, non superiore ai venti gradi. Cambiate spesso le lenzuola e non andate a dormire guardando la televisione o il cellulare, perché questi strumenti disturbano il sonno. Bevete una tisana rilassante prima di dormire o, in alternativa, se andate troppe volte in bagno, evitate di bere troppo prima di andare a letto. 

Infine, un consiglio che aiuta a combattere i dolori ma anche l'insonnia nel terzo trimestre: cercate di fare esercizio, che siano delle passeggiate (i famosi 10.000 passi al giorno) oppure un po' di pilates o yoga prenatale. Non solo aiuterà i muscoli e la postura, ma libererà ormoni capaci di scacciare l'ansia e regalarvi sonni più sereni. 

gpt inread-gravidanza-0
Continua a leggere

articoli correlati