Home Gravidanza Disturbi della gravidanza

Gengivite in gravidanza. Cosa fare e come prevenirla

di Francesca Capriati - 31.08.2020 Scrivici

gengivite-in-gravidanza.-cosa-fare
Fonte: shutterstock
Gengivite in gravidanza. Cosa fare? Quali sono le cause e i sintomi della gengivite gravidica. Rimedi e consigli per prevenire

Gengivite in gravidanza. Cosa fare?

Probabilmente un appuntamento dal dentista non è una delle cose in cima alla lista delle priorità delle donne in dolce attesa, eppure dovrebbe perché cambiamenti ormonali che accadono durante i nove mesi possono danneggiare la salute orale e aumentare il rischio di infiammazione gengivale. Cosa fare per la gengivite in gravidanza e come si può prevenire?

Cosa è?

La gengivite è un'infiammazione dei tessuti gengivali causata soprattutto dall'accumulo della placca e dalla formazione di tartaro.

I batteri normalmente presenti all'interno della bocca possono proliferare in alcune circostanze, come una carente igiene orale, ma anche in caso di diabete, tabagismo o, appunto, la gravidanza, e favorire un'infiammazione gengivale.

Sintomi

I sintomi della gengivite includono:

  • gonfiore
  • sanguinamento gengivale
  • gengive rosse
  • alito cattivo

Perché in gravidanza si è più esposti a infiammazioni alle gengive?

Una delle principali cause dell'aumento del rischio di gengivite gravidica è legata ai cambiamenti ormonali che si verificano in questo periodo: più comunemente l'infiammazione gengivale si presenta tra il secondo e lottavo mese di gravidanza, e il rischio aumenta soprattutto nel terzo trimestre.

Cause

A favorire il rischio di infiammazione gengivale durante la gravidanza è l'aumento dei livelli di progesterone che rende i denti maggiormente suscettibili allo sviluppo della placca batterica.

Il progesterone è un ormone fondamentale sin dalle prime fasi della gravidanza: serve per garantire il corretto annidamento dell'ovulo fecondato e poi per far crescere e sviluppare il feto. Proprio il progesterone aumenta la quantità di sangue che confluisce a livello gengivale provocando, quindi, ipersensibilità e anche un maggiore rischio di infiammazione.

Come sgonfiare le gengive in gravidanza

Tra i rimedi della nonna più utilizzati ci sono certamente impacchi con acqua tiepida e camomilla, ma anche i gargarismi con il sale che possono essere efficaci per sgonfiare le gengive infiammate.

Cosa fare per la gengivite?

In caso di gengivite, il dentista, in accordo con il ginecologo, potrà prescrivere una terapia orale con antibiotici e dei collutori, come il Meridol, che svolgono un'azione antibatterica, aiutano a ridurre il gonfiore e l'infiammazione.

L'uso del collutorio è utile anche in caso di infiammazione gengivale lieve.

Se non trattata la gengivite può degenerare in una parodontite, uno stadio più avanzato della malattia gengivale che può diffondersi fino all'osso. La parodontite può aumentare il rischio di parto pretermine o basso peso alla nascita e favorire la formazione di sacche nelle gengive e di perdita dei denti.

Consigli di igiene orale. Cosa fare per prevenire?

E', infine, indispensabile programmare una visita dal dentista nel secondo o terzo trimestre per valutare lo stato delle gengive. Al tempo stesso è molto importante curare con attenzione l'igiene orale e proteggere denti e gengive.

  • Pulizia dei denti: andrebbero lavati almeno due volte al giorno con un dentifricio con fluoro che fornisce un'ulteriore barriera di protezione e utilizzando uno spazzolino a setole morbide, che non irritano le gengive già particolarmente sensibili, o uno spazzolino elettrico. Inoltre andrebbe usato il filo interdentale una volta al giorno per rimuovere residui di cibo e batteri che si accumulano tra un dente e l'altro. Un altro utile alleato per prevenire la gengivite in gravidanza è il collutorio, che contiene nella maggior parte dei casi ingredienti antibatterici e antiplacca naturali che prevengono le infiammazioni, rinfrescano l'alito e aiutano a eliminare pezzetti di cibo e altre sostanze.
  • Seguire una sana alimentazione: si tratta di un consiglio di buon senso valido sempre e a maggior ragione durante la gravidanza, ma serve anche a mantenere in buona salute i denti e le gengive. Vanno inseriti nella dieta abituale frutta e verdura, latticini, cereali integrali e soprattutto acqua. Vanno, invece, limitati cibi grassi, e per prevenire carie e problemi dentali anche gli alimenti ricchi di amidi e zuccheri.
  • Visita dal dentista: uno dei modi migliori per prevenire la gengivite in gravidanza è rimanere in stretto contatto con il proprio dentista. I controlli non vanno sospesi durante la gravidanza e, anzi, si possono programmare delle visite più frequenti proprio durante il secondo e terzo trimestre. Inoltre durante la gravidanza possono formarsi dei grumi benigni sulle gengive che possono sanguinare e dare fastidio, generalmente scompaiono dopo il parto, in caso contrario il dentista potrà rimuoverli.
gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati