Home Gravidanza Disturbi della gravidanza

Cosa fare contro l'acidità in gravidanza e il bruciore allo stomaco?

di Francesca Capriati - 26.06.2024 Scrivici

acidita-in-gravidanza
Fonte: shutterstock
Acidità in gravidanza: quando inizia il bruciore allo stomaco e il reflusso? Come si fa passare, cosa prendere e cosa mangiare per l'acidità di stomaco

In questo articolo

Acidità in gravidanza: cosa fare?

Tra i disturbi più comuni della gravidanza c'è senza dubbio il bruciore allo stomaco, spesso associato al reflusso. L'acidità in gravidanza colpisce più della metà delle donne, soprattutto durante il secondo e il terzo trimestre. Ma quali sono i sintomi e quali sono i rimedi più efficaci per contrastare questa fastidioso problema?

Quando arriva l'acidità in gravidanza?

L'acidità di stomaco può comparire in qualsiasi momento ma, come dicevamo, è più comune durante il secondo e il terzo trimestre. Nel secondo trimestre, l'utero che cresce sempre di più comincia a esercitare pressione sullo stomaco, e questa pressione aumenta ulteriormente nel terzo trimestre, aggravando i sintomi.  C'è da dire, però, che alcune donne possono soffrire di acidità già nelle prime settimane di gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali.

Quali sono i sintomi?

  • Senti bruciore o dolore al petto o alla gola, soprattutto dopo aver mangiato
  • Hai una sensazioni di pienezza, pesantezza o gonfiore
  • Erutti
  • Hai un sapore acido o amaro in bocca
  • Tossisci e hai mal di gola.

È vero che sono i capelli del bambino a provocare l'acidità in gravidanza?

Secondo un vecchio mito popolare l'acidità di stomaco durante la gravidanza è correlata alla quantità di capelli del neonato. Sebbene possa sembrare solo una vecchia leggenda, uno studio pubblicato sul Birth ha trovato una certa correlazione tra l'acidità di stomaco e la foltezza dei capelli del neonato. I ricercatori ipotizzano che gli ormoni responsabili dell'acidità di stomaco possano anche stimolare la crescita dei capelli del feto.

Come si fa passare l'acidità di stomaco in gravidanza?

L'acidità è causata soprattutto dall'aumento del progesterone, un ormone che rilassa la valvola tra l'esofago e lo stomaco, e questo permette agli acidi gastrici di risalire. Rimedi efficaci da provare:

  • Mangiare porzioni più piccole e più frequenti durante la giornata per evitare che lo stomaco si riempia troppo e per ridurre la pressione sullo sfintere esofageo inferiore
  • Limitare l'assunzione di cibi piccanti, grassi, fritti, agrumi, cioccolato, caffeina e bevande gassate
  • Masticare bene il cibo e mangiare lentamente permette una migliore digestione
  • Aspettare almeno 2-3 ore prima di coricarsi dopo aver mangiato
  • Evitare abiti stretti che comprimono lo stomaco.

Quali sono i rimedi immediati per l'acidità in gravidanza?

Se hai un atatcco di bruciore di sotmaco e acidità puoi:

  1. Bere un bicchiere di latte o mangiare un po' di yogurt per neutralizzare temporaneamente l'acido gastrico.
  2. Masticare alcune mandorle
  3. Bere una tisana alla camomilla
  4. Masticare una gomma senza zucchero per aumentare la produzione di saliva, che aiuta a neutralizzare l'acido gastrico.

Cosa prendere per l'acidità di stomaco in gravidanza?

Prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza devi chiedere al tuo ginecologo, sappi che esistono diversi farmaci da banco che possono essere sicuri durante la gravidanza, ma devono essere usati con cautela e sempre dopo aver parlato con il medico.

  • Antiacidi a base di calcio, magnesio o alluminio, evitare antiacidi contenenti bicarbonato di sodio o citrato di sodio perché possono causare ritenzione idrica.
  • Alginati: i preparati a base di alginato formano una barriera schiumosa sopra il contenuto dello stomaco, prevenendo il reflusso acido.
  • H2 antagonisti e inibitori della pompa protonica: in alcuni casi più seri, il medico può prescrivere farmaci come ranitidina o omeprazolo, che riducono la produzione di acido gastrico. Questi farmaci devono essere usati solo sotto stretta supervisione medica.

Esistono dei rimedi naturali?

Qualche rimedio naturale che può aiutare a gestire l'acidità di stomaco durante la gravidanza:

  • Infuso di zenzero
  • Un cucchiaino di aceto di mele diluito in un bicchiere d'acqua
  • Semi di finocchio da masticare.

Cosa fare per il bruciore di stomaco in gravidanza di notte?

Ecco qualche strategia per riposare meglio di notte evitando il bruciore di stomaco. Innanzitutto usa dei cuscini extra per sollevare la testa, evita di fare pasti abbondanti prima di dormire e non andare a letto prima di un paio d'ore dopo cena. Indossa sempre pigiami larhi e comodi che non stringano sullo stomaco.

Cosa mangiare per l'acidità di stomaco in gravidanza?

La dieta gioca ovviamente un ruolo importante nella prevenzione e nella gestione dell'acidità di stomaco. Ma cosa mangiare? Ecco un elenco di cibi permessi.

  • Cibi ricchi di fibre: quindi frutta, verdura, cereali integrali e legumi che possono aiutare a migliorare la digestione
  • Alimenti a basso contenuto di grassi: preferire carni magre, pesce, pollo senza pelle e latticini a basso contenuto di grassi
  • Alimenti alcalini: come banane, melone, cavolfiore, broccoli e noci. Sono utili per neutralizzare l'acido gastrico
  • Zenzero: noto per le sue proprietà anti-infiammatorie.

Non dimenticare di bere molta acqua che può aiutare a diluire gli acidi gastrici e a migliorare la digestione.

Fonti

gpt inread-gravidanza-0

Articoli correlati

Ultimi articoli