Home Gravidanza Corpo che cambia

Secondo mese di gravidanza, cosa accade?

di Emanuela Cerri - 14.07.2020 Scrivici

la-mamma-nel-secondo-mese-di-gravidanza
Secondo mese di gravidanza, cosa accade alla mamma? Nella maggior parte dei casi sa già di essere incinta e possono comparire i primi sintomi come la nausea e l'ingrossamento del seno. Ma non solo. Ecco i cambiamenti del corpo dalla quinta all'ottava settimana

Secondo mese di gravidanza

Sei incinta e forse non lo sai ancora, anche se proprio in questi giorni scoprirai che una nuova vita sta crescendo dentro di te. Il primo cambiamento è l’amenorrea ovvero l'assenza delle mestruazioni, dovuta all’azione di un ormone, il Beta HCG che è prodotto dal trofoblasto, cioè da quella parte della blastocisti da cui si formerà la placenta.

Secondo mese di gravidanza, i sintomi

  • Tra i sintomi che si possono avvertire durante il secondo mese di gravidanza c'è la tipica nausea e a volte anche il vomito. Probabilmente una maggiore stanchezza; alcune donne sentono una estrema spossatezza e hanno molto sonno.
  • Il seno spesso aumenta di misura divenendo più sensibile e potrà dolere. L'area pigmentata intorno ai capezzoli (aureola) si scurisce e cominciano a formarsi i condotti per il latte. Si evidenziano i primi segni di tensione al petto.
  • L'umore può risentire di questi cambiamenti fisici e ormonali. Se la gravidanza era programmata e desiderata la donna vive un vero e proprio "stato di grazia". Ma è anche del tutto normale sentirsi più instabili, irritabili e ansiose.

Secondo mese di gravidanza, cosa fare

  • È il momento di scegliere il ginecologo (se già non ne avete uno) che vi seguirà per tutta la gravidanza e di fissare il primo appuntamento.
  • Alla settima, ottava settimana se non li avete già fatti è bene eseguire il primo ciclo di esami di routine: esame completo del sangue, rubeo-test, toxotest, ricerca dell'antigene Australia, reazione Wasserman, gruppo sanguigno, esame completo delle urine.
  • D'ora in poi cercate di sottoporvi al regime alimentare di una futura madre e prendete l'abitudine di pesarvi ogni 15-20 giorni e prendere nota delle variazioni.
  • Dato che in gravidanza alcune donne possono veder peggiorare la loro salute dentale non dimenticate di prenotare un controllo dal dentista. Non è vero che in gravidanza non si può andare dal dentista, se ci si deve curare è sempre meglio farlo e il medico saprà come intervenire.

Secondo mese di gravidanza, quante settimane sono

Il secondo mese di gravidanza va da 4 settimane + 4 giorni a 8 settimane + 5 giorni.

Nella quinta settimana di gravidanza possono iniziare i classici sintomi: urinare con frequenza, ingrossamento delle vene, sensazione di secchezza al mattino. Compare la tipica nausea e a volte anche il vomito. Probabilmente una maggiore stanchezza; alcune donne sentono una estrema spossatezza e hanno molto sonno. Il petto si allarga divenendo più sensibile e potrà dolere. L'area pigmentata intorno ai capezzoli (areola) si scurisce e cominciano a formarsi i condotti per il latte. Si evidenziano i primi segni di tensione al petto. Le gengive si ammorbisdiscono e possono sanguinare.

Nella sesta settimana di gravidanza l'utero si ingrossa e la cervice diviene morbida e bluastra. Ora è possibile fare una diagnosi fisica della gravidanza. Il colostro può fuoriuscire dai capezzoli. Nausea e vomito possono aumentare.

Alla settima settimana di gravidanza se non li avete già fatti è bene eseguire il primo ciclo di esami di routine: esame completo del sangue, rubeo-test, toxotest, ricerca dell'antigene Australia, reazione Wasserman, gruppo sanguigno, esame completo delle urine.

Nell'ottava settimana di gravidanza la vita si ingrossa e gli abiti diventano stretti. D'ora in poi cercate di sottoporvi al regime alimentare di una futura madre e prendete l'abitudine di pesarvi ogni 15-20 giorni. Dato che poi in gravidanza alcune donne possono veder peggiorare la loro salute dentale non dimenticate di prenotare un controllo.

E' nei primi due mesi che l'embrione è più sensibile ad infezioni e aggressioni varie che rischierebbero di turbare i normali processi di formazione degli organi. Queste aggressioni continueranno ad essere particolarmente pericolose fino al terzo mese.
Arrivati alla settima settimana di gravidanza il nascituro cessa di essere embrione e diviene feto. E' lungo circa 2 centimetri per un peso di 2 grammi. Il viso si arrotonda e assume un aspetto più umano.

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati