Home Gravidanza Esami e analisi in gravidanza

Cosa significano le sigle dell'ecografia

di Emanuela Cerri - 02.03.2016 Scrivici

cosa-significano-le-sigle-dell-ecografia
Sui referti delle ecografie ostetriche troviamo varie sigle associate a numeri che spesso non capiamo: come leggere l'ecografia in gravidanza?

Come leggere l'ecografia in gravidanza

Sui referti delle ecografie ostetriche troviamo varie sigle associate a numeri che spesso non capiamo. Eppure siamo curiose anche perché l'ecografia è certamente l'esame più emozionante e coinvolgente per le future mamme.

E allora ecco come leggere l'ecografia in gravidanza e un glossario delle sigle ecografiche più comuni

Ecografia in gravidanza sigle

  • CRL= crown rump length, lunghezza vertice-sacro

Si tratta della lunghezza del feto dal vertice del cranio all'osso sacro, si valuta al primo trimestre per datare con esattezza la gravidanza. Oltre il primo trimestre non è più possibile valutare con precisione la lunghezza del feto, perchè la misura non sarebbe sufficientemente accurata.

Quindi a partire dalla 14° settimana si valutano le misure di testa, addome e ossa lunghe. Se si vuole avere una misura approssimativa della lunghezza fetale dalla testa ai talloni, si moltiplica per 7 volte la misurazione del femore.

  • BPD (o DBP)= diametro biparietale

E' la misura della distanza tra le due orecchie. Tale misura viene valutata a partire dalla 12° settimana. Anomalie di tale misura sono solitamente poco significative, ad esempio nei feti podalici è molto comune trovare la dolicocefalia, cioè la testa assume una forma più “schiacciata"

  • HC (o CC)= head circumference, circonferenza cranica

  • VLAT= ventricolo laterale cerebrale, misurazione degli spazi liquidi cerebrali. Il valore di riferimento è fino a 10mm

  • DTC= diametro transcerebellare, è la lunghezza del cervelletto, organo deputato all’equilibrio

  • AC (o CA)= abdominal circumference, circonferenza dell'addome. E' la misura più importante per valutare la crescita, soprattutto nel corso del terzo trimestre

  • FL= femur length, la lunghezza del femore, esprime lo sviluppo delle ossa lunghe
  • LO: lunghezza omero

  • P.I  (= pulsatility index) e R.I. (=resistance index) sono degli indici flussimetrici che esprimono la resistenza nei vasi fetali o materni.
  • EFW (o PSF)= estimated fetal weight, peso stimato fetale.

Le formule utilizzate hanno un margine di errore di circa di 10%, questo significa che un bambino stimato 4000g può pesare tra i 3600 e i 4400 g.

  • VCA: Diametro ventricoli cerebrali anteriori
  • VCP: Diametro ventricoli cerebrali posteriori
  • CM: Diametro cisterna magna o cisterna cerebello-midollare.

Porzione intracranica collocata nella parte posteriore del cranio, alla base dell'encefalo, nella fossa cranica posteriore, sotto e dietro il cervelletto.

  • BCF: Battito fetale
  • TRIGONO = l'ampiezza massima del ventricolo cerebrale

 Misurata all'atrio (o trigono) non dev'essere superiore ai 10mm

Consente il rilievo precoce di alcuni segni indiretti delle malattie cromosomiche fetali

  • AFI o Amniotic Fluid Index: la valutazione della quantità di liquido amniotico

I valori di riferimento dipendono dall'epoca gestazionale e dalla curve di crescita utilizzate

Se vi state chiedendo se è possibile capire se il bambino è maschio o femmina dalle sigle o le misure che vengono indicate nell'ecografia, la risposta è no, in quanto è necessario analizzare altri parametri visibili nelle immagini dell'ecografo.

gpt inread-gravidanza-0

articoli correlati