Nostrofiglio.it
chiudi

Smagliature in gravidanza

Quando l'organismo della gestante inizia a trasformarsi e l'addome si dilata, la pelle è messa a dura prova e non è infrequente che si formino delle smagliature: sono delle vere e proprie cicatrici, segno delle lacerazioni delle fibre elastiche e di collagene avvenute nel derma, lo strato profondo dell'epidermide.

Il rimedio veramente efficace contro la formazione delle smagliature è senza dubbio la prevenzione: si deve cercare di rendere la pelle il più possibile elastica, perché possa sopportare le sollecitazioni cui verrà sottoposta. Questo è possibile solo se la nutriamo con prodotti altamente nutrienti, idratanti e rigeneranti, ricchi di acidi grassi polinsaturi, come Burro di Karitè, olio di Mandorle, olio di Enotera, estratti di Soia, elastina. I prodotti specifici per contrastare la formazione delle smagliature devono essere utilizzati molto precocemente per condizionare la pelle e renderla più pronta e reattiva, in modo che possa sopportare la dilatazione a cui andrà incontro col procedere della gravidanza.

Il prodotto scelto, sia esso crema, olio o burro, si deve applicare su addome, fianchi e parte alta delle cosce, appena la gravidanza sarà manifesta, proseguendo per tutti i nove mesi e anche dopo il parto: la pelle, infatti, cessata la grande tensione, dovrà gradualmente tonificarsi e ritornare nelle condizioni precedenti.
Naturalmente, non si deve trascurare il seno, poiché con l'allattamento anch'esso sarà sottoposto a grande tensione per l'aumento delle ghiandole mammarie, applicando anche sul seno le creme nutrienti o gli oli, già dopo il primo trimestre di gravidanza

Smagliature in gravidanza
  • Fonte: iStock
Qui vanno inserite le thumb