Nostrofiglio.it
chiudi

Nausea in gravidanza

Il primo problema che può presentarsi all'inizio della gravidanza, solitamente nei primi tre mesi, è senza dubbio la nausea, che interessa oltre il 50% delle donne, ed è il segnale delle variazioni ormonali che avvengono nell'organismo della futura mamma.

La nausea è associata talvolta a salivazione abbondante e a vomito; questo è un sintomo che non va trascurato, perché nei casi più gravi, ovviamente di pertinenza medica, oltre ad essere molto fastidioso e spiacevole, può portare a disidratazione e carenze nutrizionali, poiché rende difficile alimentarsi correttamente.
n generale, è consigliabile fare pasti piccoli e frequenti per facilitare la digestione, prediligendo cibi leggeri, asciutti e secchi, piuttosto che brodosi, escludendo alimenti acidi, grassi, fritti, piccanti e speziati che potrebbero acuire la nausea. Gli orari dei pasti non devono essere troppo rigidi, ma rispondere all'esigenza della gestante: bisogna mangiare cioè quando l'organismo lo richiede, poiché le reazioni sono molto soggettive e vanno assecondate le necessità individuali (questo non significa che si debba "mangiare per due"!).

Spesso le donne che soffrono di nausea hanno problemi digestivi e una funzionalità epatica rallentata, con scarsa produzione di bile, per cui può essere utile utilizzare dopo i pasti tisane contenenti non più del 10% di Tarassaco e di Rosmarino, il 25% di Melissa, circa il 50 % di Malva e un pizzico di Menta (2 gr). Un rimedio per ridurre la nausea è masticare un piccolissimo frammento di Zenzero fresco, eventualmente con un pezzetto di cracker se lo si sente troppo piccante, oppure di preparare un infuso con un pizzico di Zenzero in polvereo di Menta essiccata, o ancora con 2-3 foglie di Menta fresca o di Basilico. Si può anche utilizzare la soluzione idroalcolica di Menta, versandone solo una goccia (una!) in poca acqua, da bere trattenendola un attimo in bocca prima di deglutirla, per inalarne la fragranza; anche una goccia in un fazzoletto da odorare può ridurre la nausea. E' sconsigliabile, invece, utilizzare l'olio essenziale per uso interno, di qualunque pianta, per la sua alta concentrazione che può essere dannosa

Nausea in gravidanza
  • Fonte: iStock
Qui vanno inserite le thumb