Nostrofiglio.it
chiudi

Dolore alla pancia e allo stomaco

I crampi e il gonfiore intestinale  sono ottimi segnali: vuol dire che sei incinta!
Le contrazioni intestinali sono piuttosto frequenti. Punta tutto su un maggiore consumo di fibre (frutta, verdura, cereali integrali) e bevi tanto per favorire l'evacuazione.
Se soffri di stitichezza chiedi al tuo medico.

Frequenti anche bruciori allo stomaco e il reflusso gastrico. Sono disturbi molto frequenti, soprattutto nel primo trimestre.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in gravidanza per restare in salute

Perchè accade: gli ormoni giocano anche in questo caso un ruolo importante. Il progesterone rende l'intestino pigro e favorisce il ristagno dei succhi gastrici, che sono acidi. Gli ormoni favoriscono anche la distensione delle pareti del tratto digestivo, compresa la valvola del cardias, che chiude la parte alta dello stomaco. Per questo alcuni succhi gastrici possono risalire fino all'esofago. E la crescita del feto fa sì che l'utero prema contro lo stomaco e favorisca la risalita.

LEGGI LA FOTOSTORIA: 12 COSE SUL PARTO CHE NESSUNO TI DICE

Cosa fare: mangia più volte in piccole quantità, scegli cibi poco acidi (latte, mandorle, patate, uova, cereali integrali), non combinare insieme zuccheri, carboidrati, proteine e grassi ed evita il più possibile caffè, spezie, tè, cibi grassi, cavolo, cibi fritti etc...,  dormi mantenendo la schiena sollevata su uno o due cuscini, non indossare abiti stretti.
Se il dolore diventa insopportabile chiedi al medico che ti prescriverà un antiacido. In erboristeria puoi acquistare del tè di zenzero, menta o camomilla, tè olmo, radice di tarassaco

Dolore alla pancia e allo stomaco
  • Fonte: iStock
Qui vanno inserite le thumb