Home Donna e Mamma

I posti dove non portare mai un bambino secondo Chiara Cecilia Santamaria di Machedavvero

di Redazione PianetaMamma - 14.06.2019 Scrivici

i-posti-dove-non-portare-mai-un-bambino-secondo-chiara-cecilia-santamaria-di-machedavvero
Fonte: Shutterstock
Quali sono i luoghi in cui andare coi vostri nani diventa pericoloso quanto tentare la scalata del K2? Risponde Chiara Cecilia nella terza puntata della serie Wonderlife

Machedavvero e i posti dove non portare i bambini

Quali sono i luoghi, dove andare coi vostri nani diventa pericoloso quanto tentare la scalata del K2 portandoveli nel marsupio? No, non sto parlando di locali notturni, quartieri malfamati, reparti di infettivologia o scene del crimine, ma di posti dove – volenti o nolenti – ci troviamo piuttosto spesso. Questi sono i miei:

  • La farmacia

Avete presente quei medicinali inscatolati, uno accanto all’altro, ordinati e in pericoloso equilibrio nello scaffale basso? Fissate quell’immagine nella mente e preparatevi al peggio. Entra il pupo, li punta con sguardo torvo e con cinque o sei manate ben assestate fa decollare gli integratori al finocchio che finiscono direttamente tra le gambe dei presenti. Un vecchietto ci mette un piede sopra e si salva in corner aggrappandosi al ripiano delle creme solari. Strike! per la gioia del vostro pupo, che si fomenta ancora di più.

Il tempo di mormorare qualche “scusi, ora rimettiamo a pos…” Toh! Dov'è finito il pupo? Era qui un attimo fa!

Ora sta diligentemente staccando ogni singola etichetta dalle confezioni di pasticche per dentiere e attaccandola a quella dei cerotti paracalli. L’assistente del farmacista piange: ci aveva messo quattro ore a etichettare pure i muri.

“Adesso vieni qui, che la mamma deve pagare!” intimi tu.

“Pagae?” chiede il pupo.

“Sì: pagare.” Lui si illumina. La mamma sta per pagare – pensa – allora bisogna aiutarla a prendere qualcos’altro. Nel frattempo entra in farmacia una vecchia fiamma. Oh, menomale che mi sono truccata prima di uscire – pensi. Poi senti tirare la gonna. “Teni mamma”. Tuo figlio ti scarica addosso una decina di pacchi di assorbenti “FLUSSO INTENSO”.

“No, sai, mio figlio è particolarmente attratto dai pacchi degli assorbenti” non funziona molto come giustificazione. Abbozzi, rimetti a posto, paghi e te ne vai. Quando siete a cinquanta metri lui, con l’innocenza più candida del mondo, vi guarda e fa: “camamella”. Due pacchetti. Al miele. Fregate così, senza ritegno

Entrate, e vostra figlia viene calamitata dal reparto bambole, E' più forte di lei.

Ma non vogliamo mettere il golfino alla creatura?

Ma queste scarpine non saranno grandi?

Ma dov’è la fattoria che gli ho regalato? Che gli do per merenda?

Scusa ma perchè mi guardi così?

  • La stanza dove lavorate

Non so se vi capita di lavorare da casa o portare del lavoro a casa. A parte l’impossibilità di avere mezzo secondo di silenzio, pare che in quei pochi attimi di concentrazione si scateni l’inferno in terra. Se lasciate il pupo da solo, si ammazza lanciandosi dall’armadio. Se sta con la nonna, lei entrerà ogni tre secondi chiedendo:

Ma non vogliamo mettere il golfino alla creatura?

Ma queste scarpine non saranno grandi?

Ma dov’è la fattoria che gli ho regalato? Che gli do per merenda?

Scusa ma perchè mi guardi così?

Il peggio, però, è quando vi distraete un secondo (o andate a fare una breve pipì) e il nano si intrufola dentro la stanza. Sapete cosa farà? Oh sì, che lo sapete. Smanetterà sul pc.

Avete presente quella mail che dovete rileggere per bene prima di mandare al vostro capo? Zac. Inviata.

O quel post sul blog che non sapevate come finire? Click. Pubblicato così, con una frase mozza.

E la pagina Facebook lasciata aperta? Vi siete chieste come mai “vi piace” lo stato di vostra cugina che inneggia a una band punk-rock? O perchè improvvisamente siete fan di “canzoni in dialetto napoletano” anche se siete di Aosta?

Ma la cosa peggiore di un bambino che ti smanetta sul pc è quando trova il documento word. Allora tutto quello che avete scritto terminerà con delle lettere sconnesse e assolutamente senza senssssssklsdvnma‡wg welfmngker oaefnmwg mmv weofnaewgjnvmaerl dgrea dsf

Scherzi a parte, qual è il luogo dove il vostro bambino/a combina i peggiori danni? Quello che, più di tutti, rendereste off-limits?

Vai alla prossima puntata: Machedavvero e i nuovi papà

gpt inread-altre-0

articoli correlati