Home Donna e Mamma

Perché le mamme di oggi sono delle Wonder Mamas

di Laura Losito - 30.04.2016 Scrivici

perche-le-mamme-di-oggi-sono-delle-wonder-mamas
Fonte: Shutterstock
Noi mamme di oggi abbiamo una marcia in più rispetto a quelle di ieri. Ecco perché possiamo considerarci delle Wonder Mamas

Wonder Mamas

Ci accusano di essere perfezioniste, insicure, e di farci mettere i piedi in testa dai nostri figli. Alzano gli occhi al cielo di fronte alle nostre insensate “fissazioni moderne” come il cibo biologico e l’allattamento prolungato. Ma noi mamme di oggi, invece, abbiamo una marcia in più rispetto a quelle di ieri sotto moltissimi punti di vista. Ecco perché possiamo considerarci delle Wonder Mamas.

  • Siamo informate

Certo, forse talvolta iper-informate, dato che ad una settimana dal test di gravidanza abbiamo già una mezza dozzina di libri sul comodino, dal linguaggio segreto dei neonati alle tecniche di parto attivo. Ma forse meglio essere iper informate che non informate. Parere personale, eh!

  • Cerchiamo il confronto e la condivisione

Certo, rispetto a 50 anni fa non viviamo più in una comunità femminile rappresentata da stuoli di parenti, vicine e amiche di famiglia che vanno e vengono da casa nostra; non abbiamo allevato i nostri fratellini minori perché i genitori dovevano lavorare nei campi e anzi, magari non abbiamo mai preso in braccio un neonato e siamo le prime tra le nostre amiche ad aver avuto figli, anche se abbiamo 35 anni. Forse proprio per questo cerchiamo continuamente il dialogo con altre mamme, che siano quelle del corso preparto o su internet. Persone che sono nostre coetanee, che stanno vivendo la stessa situazione e che probabilmente non parlano solo per sentito dire.

  • Facciamo tutto con i bambini

Siamo diventate mamme nel clou della crisi economica: e se per chi ci ha preceduto era del tutto normale chiamare la babysitter per andare a cena fuori o portarsela in vacanza, chè mica posso stare un mese al mare da sola coi bambini, per noi è un lusso che in pochi si possono permettere. Insieme allo stare un mese al mare, s’intende.

  • Il multitasking è un eufemismo

La società di oggi non prevede più una chiara divisione di ruoli tra moglie e marito, e questo è in assoluto una gran cosa, peccato che attualmente si traduca nel fatto che il maschio pensa al lavoro, la donna al lavoro, ai bambini e alla casa. E sì, le sue giornate sono sempre di 24 ore. Per tirare avanti ti tocca in primo luogo rieducare il prode consorte, abituato a buttare i calzini sporchi sotto al letto e alzarsi da tavola senza nemmeno sparecchiare il suo piatto. E poi, ti tocca correre, ma correre forte. Ti tocca stirare due lavatrici il sabato mattina alle sei, attaccarti al pc fino alle 3 di notte per una scadenza importante, comprare vestiti solo online e cucinare la sera prima la cena del giorno dopo.

In un giorno fai quello che tua madre, a suo tempo, avrebbe fatto in una settimana. E sì, sei stressata, ma anche felice di quello che hai e che conquisti ogni giorno!

gpt inread-altre-0

articoli correlati