Home Donna e Mamma

Tu mamma, riesci a stare a casa quando hai l'influenza?

di Redazione PianetaMamma - 25.01.2013 Scrivici

non-fingere-con-il-proprio-figlio
La maggior parte delle mamme ritiene di non potersi permettere di ammalarsi. E voi?

Mammafelice

qualche tempo fa

scriveva

:

"

Sono diventata incapace di prendermi una bella influenza. Mi ricordo che un tempo, prima di avere una figlia, mi prendevo delle belle influenze che mi costringevano anche 4 giorni di fila a letto, a dormire, leggere, guardare la tv e bere tè caldo. Adesso non posso nemmeno ‘godermi’ il raffreddore, e quindi da Ottobre a Febbraio mi trascino sempre dietro quel po’ di mal di gola, o di febbriciattola, o di dolorini alla schiena… che invece di ‘nascondere’ con un blando medicinale, dovrei far sfogare una volta per tutte mettendomi nel letto senza più fare nient

e.

LEGGI ANCHE: La mamma perfetta non esiste: 99 consigli per non impazzire

Parlando quindi di blande malattie (che per carità, speriamo non ci capiti mai niente di altro… ), mi sembra come di non potermi più permettere il ‘lusso’ di stare male, o di avere una banale influenza, o di stare a casa un giorno stando tutto il giorno a letto, sotto le coperte. Se anche mi capita di restare a casa perché non mi sento bene, c’è sempre una lavatrice che mi chiama, o una cena che io stessa voglio preparare, o qualcosa che non riesco a impedirmi di non far

e".

Quante

mamme

possono ritrovarsi in queste parole?

Quante volte riusciamo ad ammalarci serenamente, trascorrendo tre giorni a letto, permettendo al nostro organismo di recuperare salute ed energia?

Direi quasi

mai

.

E certamente non per una banale

influenza

(

LEGGI

): anche noi, due aspirine e via, magari più ammaccate e stanche del solito. Ma non ci si può concedere il lusso di fermarsi.

LEGGI ANCHE: Le mamme italiane sono le migliori, ecco perchè

A confermare questa idea arriva anche uno studio condotto da neoNisidina e AstraRicerche su un campione di 623 donne che hanno risposto ad alcune interviste. L'indagine conferma che la maggior parte delle donne non riesce a trovare il tempo per

ammalarsi

e ai primi sintomi ricorre subito alle medicine per stare meglio prima possibile e continuare nelle proprie attività quotidiane.

Eppure numerosi studi confermano che spesso l'influenza è un segnale chiaro che c'è bisogno di rallentare i ritmi e frenare un po'. E che è necessario concedersi un po' di riposo per non mettere sotto sforzo eccessivo l'

organismo

.

Lo stress e l'ansia (

LEGGI

) agiscono negativamente sulle

difese immunitarie

e in molti casi quando ci si ammala vuol dire che l'organismo proprio non ce la fa più e chiede insistentemente di riposare.

Se non si soddisfa questo bisogno il rischio è, proprio come scrive Mammafelice, di trascinarsi per mesi interi febbricola e raffreddori continui, perchè non c'è stata una completa

guarigione

.

gpt inread-altre-0