Home Donna e Mamma

Stipendio per una mamma a tempo pieno

di Monica De Chirico - 04.05.2016 Scrivici

stipendio-per-una-mamma-a-tempo-pieno
Quale dovrebbe essere lo stipendio per una mamma a tempo pieno? CoffeeBreak ha realizzato un'infografica che mostra la giornata tipo di una mamma

Stipendio per mamma a tempo pieno

La Festa della Mamma è l'occasione per ricordarci di lei, e manifestare il nostro amore per la prima donna importante della nostra vita, ma è anche il momento per riflettere al ruolo importante che hanno le mamme nella famiglia, ma anche nella società.

Ci sono mamme che hanno deciso di conciliare lavoro e maternità ed altre che per scelta o per necessità svolgono il "mestiere" di madre a tempo pieno, ma senza essere remunerate. Spesso ci si chiede quale dovrebbe essere lo stipendio di una mamma a tempo pieno che non ha giorni di malattia, che spesso deve fare gli straordinari, e che riesce a svolgere mansioni diverse nell'arco di una giornata. Una mamma è spesso una cuoca, un'autista, un'insegnante, addetta alle pulizie, contabile, pedagogista e molto altro ancora.

L'associazione Evita Peron chiede uno stipendio per le mamme casalinghe

Per questo Coffee Break ha deciso di svolgere un'inchiesta coinvolgendo 500 mamme da tutta Italia per farsi raccontare la loro quotidianità e scoprire quale dovrebbe essere lo stipendio di una mamma a tempo pieno se fosse retribuito per tutto il tempo che dedica alla famiglia e alla casa.

Il risultato, sorprendente, dovrebbe farci riflettere e apprezzare di più il lavoro svolto ogni giorno da una "categoria" spesso poco valorizzata e sempre più discriminata (almeno in Italia) ! Ogni mamma, con un'esperienza di circa 8 anni (età media dei figli delle donne intervistate) impiega 150 ore a settimana per svolgere diverse mansioni e il suo stipendio dovrebbe essere di 3.950 euro lordi al mese. Il totale in un anno, tredicesima inclusa, arriverebbe a 51.387.83 euro lordi, pari a circa 32.500/33.500 euro netti.

Il campione di mamme intervistate ha un'età media di 39 anni, il 46% di loro ha un figlio, il 44% due bambini, ed è il 12% ad avere tre bambini. Dati che confermano il basso tasso di natalità italiano e l'innalzamento dell'età (30-35 anni) per il primo figlio.

gpt inread-altre-0

articoli correlati