Home Donna e Mamma

Si può essere mamme rimanendo donne?

di Redazione PianetaMamma - 26.10.2010 Scrivici

Si può essere mamme e donne? Forse questa è la domanda del nostro secolo. Prova a rispondere la pedagogista di Pianemamma, Mariaelena LaBanca

Forse questa è la domanda del nostro secolo. Donne, madri, mogli, professioniste, figlie, sorelle, amanti..
A volte ci chiediamo come sia possibile ricoprire anche solo uno di questi ruoli e farlo nella maniera migliore!
Ma noi siamo donne e abbiamo una marcia in più: il problem solving. E l’istinto materno.
In molti libri che ho letto da quando sono diventata madre, (il mio cucciolo ha da poco compiuto 3 anni) a partire da 'Quello che le mamme non dicono' di Chiara Cecilia Santamaria e a finire con Le mamme non mettono mai i tacchi di Luana Troncanetti, si parla di scarpe col tacco 12 abbandonate nell’armadio, ricrescita chilometrica della tinta dei capelli, romantiche pochette sostituite dalla scomoda e ingombrante borsa-valigia del pargolo.
Per non parlare della sessualità sopita, delle creme idratanti sostituite con quelle anti smagliature, di dieta e forma fisica e via discorrendo.

Sulle riviste di settore si elargiscono consigli su come avere un seno tonico dopo un anno di allattamento, sulle migliori maschere distensive per il viso dopo 18 mesi di after hour col nostro bimbo che non ha mai chiuso occhio, insomma, tutti ne parlano: essere donna e essere mamma non è facile…
Ma, di sicuro, c’è qualcosa in noi che ci fa sopravvivere allo shock emotivo di diventare mamme: è l’ironia! E sapere che non siamo sole!!
Sapersi prendere in giro, sorridere ai cambiamenti positivi della maternità, sapere che per nostro figlio saremo sempre le più belle le più brave e le più buone ci aiuterà.

Pensare che il periodo di stravolgimento che stiamo vivendo è solo una fase e non durerà per sempre, ci darà la forza per superare anche i momenti più difficili.
A volte ci troveremo ad essere molto mamme, soprattutto durante i primi tre anni di vita del nostro bimbo e allora, se siamo ingabbiate in questo ruolo, chiediamo al nostro compagno o alla mamma, alla suocera, alla tata, di badare al nostro cucciolo e concediamoci un momento tutto per noi, che sia un happy hour con le amiche, una seduta dal parrucchiere o la ceretta dall’estetista, basta anche una volta al mese per ricaricarci e sentirci “a posto”.
Una mamma felice fa un bambino felice. Una mamma triste e frustrata fa un bambino infelice.

Dunque, non pensiamo che essere mamme ci precluda di essere donne. Cerchiamo un giusto compromesso con noi stesse senza pensare di voler strafare. Non c’è bisogno di essere wonder woman per fare la mamma e la donna…forse i poteri della wonder serviranno nel momento in cui abbiamo imparato a conciliare la mamma e la donna e verremo chiamate ad essere anche professioniste!
L’altra domanda del secolo è: si può essere mamma e lavoratrice???!!!

A cura della pedagogista dott.ssa Mariaelena La Banca

In collaborazione con Dimmimamma

gpt inread-altre-0

articoli correlati