Nostrofiglio.it
1 5

Pulizie rapide con un bambino in casa: trucchi e strategie

/pictures/2016/03/03/pulizie-rapide-con-un-bambino-in-casa-trucchi-e-strategie-3339996981[1680]x[701]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-donnamamma
Quando ci sono i bambini in casa, soprattutto se piccoli, riuscire a fare le faccende può diventare un'impresa. Qualche consiglio su come fare le pulizie domestiche con i bambini

Come fare le pulizie domestiche con i bambini

Tutte le neomamme, soprattutto se lavoratrici, si scontrano con la mancanza di tempo ed energia, quando si tratta di occuparsi contemporaneamente di bambino, lavoro, marito e anche tenere pulita e in ordine la casa. Ecco allora qualche strategia e qualche consiglio su come fare le pulizie domestiche con i bambini, in modo rapido, senza impazzire.

gpt native-middle-foglia-donnamamma

Le pulizie di casa sono un tasto dolente per tutte le mamme: i bambini richiedono tante energie e assorbono il nostro tempo, senza contare che, quando crescono, contribuiscono a creare disordine e pasticci... a cui puntualmente dobbiamo rimediare noi. Ecco allora alcuni trucchi e strategie per quando proprio non si può fare a meno di munirsi di straccio e secchio, anche se non si ha il tempo di fare i miracoli: organizzarsi dunque per togliere ‘il grosso’ e restituire alla casa un’apparenza decente (avendo cura di nascondere la montagna di vestiti da stirare).

La mia tecnica, minuto per minuto:

  • Fare ordine: 15 minuti;
  • Pulire il piano della cucina e il tavolo: 15 minuti;
  • Pulire i sanitari: 10 minuti;
  • Spolverare velocemente le altre stanze: 10 minuti;
  • Passare la scopa: 5 minuti;
  • Lavare il pavimento: 5 minuti

Come pulire la casa velocemente, VIDEO

Ecco qualche trucchetto per tenere ordinata e pulita la casa, velocemente e senza troppo sforzo, quando ci sono i bambini

 

Pulizie domestiche come organizzarsi

  • Riordinare

Il segreto è racchiuso in una parola: ORDINE.

Per avere una casa ‘pulita’, bisogna prima di tutto fare ordine. Sono bellissime le case con i mobili esteticamente belli, raffinati, eleganti... ma in una casa dove vivono dei bambini, è meglio spendere meno in mobili ‘esteticamente belli’ e puntare su mobili ‘funzionali’. Cassettiere, librerie, contenitori di plastica e cartone... ogni oggetto deve avere un suo posto. Soprattutto in soggiorno e in cameretta. Munendosi di scatole e scatoline, si fa ordine in un lampo.

In soggiorno: una scatolina per i telecomandi; un portapenne capiente, per riordinare tutte le penne che restano sempre in giro; delle scatoline di cartone colorato, per tenere a portata di mano le cose di cui non si può fare a meno: la scatola con le medicine di uso ‘comune’, una cartellina per riporre i foglietti svolazzanti con le liste della spesa e gli appunti presi al volo, un portariviste per spostare i giornali dalla sedia... e così via.

In cameretta: contenitori di plastica per riporre i giochi, magari suddivisi per tipologia (cubi e costruzioni, bambole, ecc...), in cui si possano letteralmente ‘buttare’ dentro i giocattoli in un baleno, andando a canestro, senza doverli ordinare per forma, altezza e colore.

Divano: prima dell’arrivo degli ospiti sistemate il copridivano e disponete per bene i cuscini... dà subito l’idea di pulizia.

Dopo aver fatto ordine, e tolto di mezzo tutto il caos apparente, allora si può pulire

  • Ripulire la cucina
  1. caricate la lavastoviglie e chiudetela. Se non la mettete in funzione ogni giorno, utilizzate un deodorante apposito da mettere dentro il cestello, per evitare i cattivi odori;
  2. pulite il tavolo con una spugna e asciugatelo con un pezzo di carta da cucina;
  3. pulite il piano di lavoro, velocemente, con acqua calda e sapone (o, per usare un’alternativa ecologica, con acqua calda e bicarbonato di sodio oppure con acqua calda e aceto).

Un trucco per non sporcare troppo i fornelli: quando si cucina, per evitare di sporcare il piano della cucina, ricopritelo con alluminio. Non prende fuoco, resiste al calore... e protegge il piano.

Un trucco ideale per quando si hanno ospiti a cena e non c’è il tempo di pulire prima del loro arrivo.

Pulire la cameretta con l'aiuto dei bambini
  • Pulire il bagno
  1. Pulite il water con della carta da cucina e uno spruzzino (disinfettante o ecologico), e spruzzate sulla porcellana un prodotto pulente, tipo quelle creme che disinfettano, tolgono il calcare e profumano, avendo l’accortezza di tirare l’acqua prima che arrivino gli ospiti;
  2. pulite velocemente il lavandino con una spugna e l’acqua calda (o con un anticalcare, o acqua calda e aceto, nel caso sia sporco di calcare) e asciugatelo con l’asciugamano che c’è appeso in quel momento: il piano resterà pulito, e ne approfitterete per mettere un nuovo asciugamano, fresco di bucato.
  • Spolverare le altre stanze

Io mi limito a passare un panno togli polvere, o un piumino, su mensole, televisore, stereo, e su tutte le superfici ‘a vista’, inumidendolo con uno spruzzino antipolvere profumato. In camera da letto, tiro su il piumone, se non l’avevo fatto al mattino.

  • Passare la scopa

O, ancora meglio, passare il mop. Io uso un mop rivestito con un panno elettrostatico raccogli polvere, su cui spruzzo un leggero strato di antipolvere profumato. Lo passo velocemente in tutte le stanze, partendo dalle camere (per non portare residui di cucina in camera da letto) e trascinando le schifezze in un unico angolo, da cui le raccoglierò con il panno stesso, dopo l’uso.

  • Lavare i pavimenti

Anche se non sempre è necessario: se si spazza bene, spesso non serve. Io uso il mocio, immerso in acqua calda e pochissimo detergente alla lavanda, strizzandolo per bene. Apro le finestre e faccio corrente: così il pavimento asciuga in fretta e cambio anche aria alle stanze.

gpt inread-donnamamma-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-donnamamma-0