Home Donna e Mamma

I tipi di mamma che incontri il primo giorno di scuola

di Laura Losito - 11.09.2017 Scrivici

i-tipi-di-mamma-che-incontri-il-primo-giorno-di-scuola
Ogni bambino affronta il primo giorno di scuola a suo modo, ma anche tra le mamme ci sono esemplari molto curiosi. Ecco le tipologie di mamme che è più frequente incontrare il primo giorno di scuola

Le mamme il primo giorno di scuola

Il primo giorno di scuola è una grande emozione, ma che non ci impedisce di notare alcuni esemplari di mamme davvero curiosi.

  • La mamma straziata

Lei è l’esemplare più comune e più tipico, e ricorda da vicino i vecchi filmati in bianco e nero dove le madri salutano i figli in partenza per il fronte, con tanto di lacrime e gemiti a corredo.

  • La mamma sindaco

Conosce tutti: insegnanti, bidelli, genitori e persino i bambini. Ha in mano una brochure contenente il progetto per un party di inizio scuola, con fotocopie per tutti i presenti.

  • La mamma nazy

Un solo suo cenno del capo e il bambino, finora recalcitrante si avvia lesto verso l’entrata della scuola, lo sguardo che trasuda rassegnata mestizia. Soddisfatta, squadra con disprezzo le altre madri avvinghiate a bambini piangenti e marcia decisa verso la sua auto.

  • La mamma Brooke Logan

Oltre ad essere oggettivamente favolosa, la mamma Brooke Logan prende il primo giorno di scuola come un evento mondano, o forse come una ghiotta occasione per accalappiare affascinanti papà con pancetta e calvizie. Probabilmente si è svegliata alle cinque per curare ogni dettaglio del proprio look: dall’acconciatura al make­up, all’outfit (scelta più tipica: jeans di una taglia in meno e tacchi alti).

  • La mamma zombie

Il fatto che abbia anche un altro figlio neonato è palese dall’aspetto agonizzante: colorito grigiastro, borse oversize, sguardo perso nel vuoto come di una che non dorme da mesi (e probabilmente è così). Accompagnare il maggiore al primo giorno di scuola sembra decisamente superiore alle sue forze: non appena suona la campanella si trascina nella sua auto, a dormire.

  • La mamma paparazza

Una scheggia impazzita che molesta il proprio figlio armata di un’attrezzatura fotografica di prim’ordine: mettiti lì, un bel sorriso, aspetta hai il cappello storto, ancora una che avevi gli occhi chiusi, e vuoi stare un po’ fermo?

  • La million­baby mamma

Arriva attorniata da uno sciame di altri bambini: suoi o meno non è dato di saperlo, ciò che conta è che sembra perfettamente a suo agio, e sfoggia un sorrisone come di chi ha capito dove sta il segreto della perfetta organizzazione (droghe pesanti?).

  • La mamma superfit

In completa tenuta ginnica, è venuta in bicicletta dopo essersi svegliata alle sei per la sua quotidiana corsetta mattutina. Oppure è solo una povera diavola che non sapeva come cavolo vestirsi.

  • La mamma comfy­chic

Da mamme di uno o più figli è concessa un po’ di sciatteria: lo sa bene la mamma comfy chic, che con la massima nonchalance si presenta in pantaloni del pigiama, felpa del marito e capelli arruffati tenuti insieme da un mollettone rosa. Una grande.

  • La mamma ritardataria cronica

Irrompe quando la campanella è già suonata da un pezzo e, in piena corsa, abbatte indiscriminatamente bambini e passeggini altrui, imprecando per essersi dimenticata la merenda, il cellulare, le chiavi di casa. Meglio tardi che mai.

gpt inread-altre-0

articoli correlati