Nostrofiglio.it
1 5

Nuove esenzioni ticket: le novità 2017 per le prestazioni garantite dai LEA

/pictures/2017/01/25/nuove-esenzioni-ticket-le-novita-2017-per-le-prestazioni-garantire-dai-lea-2967012375[1208]x[504]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-donnamamma
Finalmente aggiornato l'elenco dei LEA, i Livelli essenziali di assistenza: ecco le nuove esenzioni ticket e le prestazioni sanitarie che verranno garantite ai cittadini

Nuove esenzioni ticket

Arrivano le indicazioni per i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) per il 2017. Le novità riguardano tutte le prestazioni mediche, quindi esami, vaccini, interventi, terapie, che il Servizio Sanitario nazionale offre gratuitamente a tutti i cittadini, oppure dietro pagamento del ticket. Vediamo quali sono le nuove esenzioni ticket e le prestazioni sanitarie offerte ai cittadini.

L'elenco dei LEA viene aggiornato regolarmente in base alle nuove offerte sanitarie e alle novità in campo medico-scientifico. Le novità riguardano soprattutto la fecondazione assistita, i vaccini, alcune terapie per specifiche patologie. Vediamo come orientarsi.

Malattie croniche

Le malattie croniche sono inserite regolarmente nei LEA, così come le terapie, l'elenco quest'anno si arricchisce dell'endometriosi, della broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) moderata e grave, di malattie renali come il rene policistico autosomico dominante, l’osteomielite cronica, la sindrome da talidomide. Chi è affetto da queste malattie potrà richiedere allo specialista un certificato che attesti la patologia e quindi avere accesso a visite ed esami gratuiti.

Novità riguardano anche la celiachia, fino ad oggi considerata una malattia rara, che invece da quest'anno viene inserita nell'elenco delle malattie croniche. Cosa accade a chi è celiaco?

  • Se si ha già una diagnosi di celiachia si potrà avere l'esenzione dal pagamento del ticket in modo semplificato;
  • chi sospetta di essere celiaco dovrà pagare il ticket per gli esami diagnostici utili ad accertare la malattia come esami del sangue e biopsia intestinale. Un cambiamento rispetto a quanto accadeva prima, perché questi esami erano gratuiti.

Gravidanza

Durante i nove mesi di gestazione la futura mamma ha diritto ad una serie di esami e controlli gratuiti, che da quest'anno si arricchiscono. Tra quelli offerti dal Servizio Sanitario nazionale troviamo, infatti

  • translucenza nucale: un'ecografia che serve a dare una stima probabilistica che il feto abbia la sindrome di Down;
  • i test per calcolare la percentuale di rischio di avere un figlio affetto da Sindrome di Down;
  • le urinocolture;
  • il tampone vaginale, che serve a individuare un eventuale streptococco nel terzo trimestre di gravidanza.

Scompare dai LEA l'ecografia del terzo trimestre che verrà offerta solo in casi in cui ci siano dei rischi.

Cambia tutto anche per quanto riguarda l'amniocentesi e la villocentesi, che fino ad oggi erano offerti gratuitamente a tutte le donne over 35. Con i nuovi LEA si farà prima la translucenza nucale e l'esame del sangue, che combinati tra loro danno una probabilità di rischio, e poi in caso di risultato anomalo la donna potrà fare l'amniocentesi a carico del SSN.

Vaccini: il Calendario vaccinale per la vita

Vaccini

Per quanto riguarda i vaccini, i nuovi LEA vengono definiti una vera svolta per la salute pubblica dagli esperti.

Tutti avranno accesso ai vaccini gratuitamente.

Per i bambini previsti i seguenti vaccini:

  • il vaccino esavalente contro difterite, tetano, pertosse, poliomelite, e poi Haemophilus influenzae di tipo B, l’anti-epatite B entro il primo anno di vita. Nel primo anno è previsto anche il vaccino contro il rotavirus.
  • dal secondo anno richiami per l’esavalente e i vaccini contro morbillo-parotite-rosolia e contro la varicella (possibile anche il quadrivalente).
  • il vaccino contro il meningococco B, oltre a quello contro l’epatite A e al rotavirus
  • a 12 anni vaccinazione anti-papillomavirus, per le femmine e anche per i maschi

Per l'età adulta sono previsti normalmente i richiami per alcuni di questi vaccini, mentre per gli over 65 sono offerti gratuitamente i vaccini antinfluenzali, ma anche l’antipneumococco, per prevenire la polmonite, e lo zoster, per prevenire il cosiddetto  “Fuoco di Sant’Antonio”.

Fecondazione assistita

Nei nuovi Livelli essenziali di Assistenza entrano anche le varie tecniche di fecondazione assistita, sia omologa che eterologa. Le coppie di aspiranti genitori dovranno pagare un ticket e compartecipare, insieme alle Regioni, al pagamento di tutte le prestazioni necessarie per la fecondazione assistita, dagli esami iniziali fino all'impianto degli ovuli. L'entità del ticket verrà stabilita dalle singole Regioni. Le coppie potranno scegliere in quale regione andare per portare avanti le procedure, i costi dei ticket e delle prestazioni verranno fissati nei prossimi mesi dalle regioni.

Altre novità LEA 2017

Le ricette per test allergologici o genetici non potranno più essere fatte dal medico di famiglia, ma dallo specialista. Quindi il cittadino dovrà prima andare dal proprio medico di base che lo dirotterà dallo specialista che, a sua volta, prescriverà un esame o un test, questa novità riguarda anche i test genetici pregravidanza.

Altre novità riguardano anche le protesi e gli ausili per le persone disabili, un elenco che non veniva aggiornato da ben 18 anni e nel quale, oggi, sono stati inseriti carrozzine elettriche, tastiere speciali, apparecchi acustici ed altri device. Anche in questo caso bisognerà aspettare l'adeguamento da parte delle Regioni.

gpt inread-donnamamma-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-donnamamma-0