Home Donna e Mamma

Menopausa: sintomi, rimedi, quanto dura

di Francesca Capriati - 22.01.2024 Scrivici

menopausa
Fonte: shutterstock
Menopausa: a quale età si entra in menopausa e quanto dura. I sintomi della menopausa e i rimedi per contrastare i fastidi, vampate o aumento di peso

In questo articolo

Menopausa

La menopausa è un periodo di transizione naturale nella vita di una donna, che segna la fine del ciclo mestruale e quindi dell'età fertile. Contrariamente a quanto possa sembrare, la menopausa non è una malattia o un disturbo: piuttosto, è un aspetto fisiologico del processo di invecchiamento, un periodo caratterizzato da una serie di cambiamenti fisici e emotivi, che variano da donna a donna.

Menopausa significato

Si può parlare di menopausa quando le mestruazioni sono assenti da 12 mesi: il periodo che precede questo momento è chiamato perimenopausa, e solitamente inizia tra i 45 e i 55 anni.

La durata di questa fase transitoria può variare da sette a 14 anni, influenzata da diversi fattori come lo stile di vita, l'età di inizio, la razza e l'etnia. Durante la perimenopausa, la produzione di estrogeni e progesterone, fondamentali ormoni ovarici, subisce variazioni significative.

Menopausa, età

La menopausa si verifica tra i 45 e i 55 anni (l'età media è di 51 anni) ed è preceduta da periodi anche lunghi in cui il ciclo comincia ad essere irregolare (ad esempio è piùm ravvicinato oppure salta uno o due mesi). Questa fase di transizione può durare anche anni: come abbiamo detto, per poter parlare di menopausa vera e propria, le mestruazioni devono essere assenti per 12 mesi consecutivi.

Menopausa precoce

In alcuni casi la menopausa può arrivare prima: le ovaie non rilasciano più ovuli, l'ovulazione si arresta e si verifica anche un abbassamento drastico degli ormoni coinvolti nell'ovulazione. Si parla di:

  • menopausa precoce se si verifica prima dei 40 anni,
  • menopausa prematura se si verifica prima dei 45 anni;
  • menopausa tardiva se si manifesta dopo i 55.

Gli estrogeni, cruciali per molti aspetti della salute delle donne, diminuiscono durante la menopausa, portando a diversi sintomi.

Ecco 10 sintomi della menopausa piuttosto comuni:

  1. vampate di calore,
  2. variazioni del tono dell'umore con aumentata irritabilità,
  3. disturbi del sonno (tendenzialmente si dorme meno e in maniera più disturbata),
  4. tendenza ad aumentare di peso con sensazione di gonfiore
  5. disturbi nel controllo della vescica,
  6. cambiamento del desiderio sessuale,
  7. secchezza vaginale,
  8. modifiche nella percezione corporea;
  9. calo dei livelli di vitamina D,
  10. valori anomali del colesterolo

Si tratta di sintomi comuni, ma non necessariamente presenti: alcune donne possono affrontare questa fase senza particolari problemi, mentre altre potrebbero richiedere un sostegno più mirato.

Menopausa: rimedi

L'adattamento del corpo a una diversa produzione ormonale può comportare cambiamenti nel benessere psicofisico, nella tendenza ad aumentare di peso (soprattutto grasso viscerale), nella salute cardiovascolare e delle ossa.

Per queste ragioni, durante questo periodo, è fondamentale affidarsi ad un bravo ginecologo e modificare lo stile di vita e l'alimentazione per far fronte ai sintomi più fastidiosi della menopausa e soprattutto per ridurre i rischi per la salute.

Seguire una dieta equilibrata, che fornisca tutte le vitamine, i minerali e i nutrienti necessari. La dieta deve essere calibrata per far sì che apporti all'organismo:

  • calcio, per la salute delle ossa e per prevenire l'osteoporosi,
  • vitamina D (che permette l'assimilazione del calcio),
  • Omega-3 che contrastano l'aumento del colesterolo e intervengono sul rischio cardiovascolare,
  • magnesio, utile per il buon funzionamento dei muscoli e protegge anche l'apparato cardiovascolare,
  • zinco, che contribuisce al buon mantenimento della pelle.

Eventualmente il ginecologo prescriverà degli integratori naturali.

La terapia ormoanle sostitutiva

Ricordando che la menopausa non è un problema di salute ma una transizione naturale, in alcuni casi può essere utile una terapia ormonale sostitutiva, un trattamento che aiuta a bilanciare i livelli ormonali fornendo un supplemento di estrogeni e una versione sintetica dell'ormone progesterone. In questo modo si riducono vampate di calore, secchezza vaginale e altri sintomi della menopausa.

Ma non è indicata per tutte le donne: decidere come trattare i sintomi della menopausa è un processo complesso e personale che va affrontato con la consulenza di uno specialista di fiducia.

Domande e risposte

Quanto dura la menopausa?

La menopausa arriva ufficialmente dopo 12 mesi dall'ultimo ciclo mestruale. I sintomi e i disturbi ad essa associati possono durare da qualche mese fino a 2 anni.

Quali sono i primi sintomi della menopausa?

Non ci sono sintomi validi per tutte le donne: l'entrata in menopausa è un processo graduale che può essere accompagnato da svariati sintomi, come le vampate di calore, una certa irritabilità, un calo del desiderio sessuale, l'aumento di peso.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli