Home Donna e Mamma

Il massaggio in gravidanza come coccola e protezione della pelle

di Dott ssa Teresa De Monte - 08.05.2017 Scrivici

il-massaggio-in-gravidanza-come-coccola-e-protezione-della-pelle
Quali sono i benefici del massaggio in gravidanza? La pediatra ci spiega perché il massaggio prenatale può essere un ingrediente importante per la cura delle future mamme

Benefici del massaggio in gravidanza

Il massaggio è praticato da secoli per migliorare la salute, ridurre lo stress e alleviare la tensione muscolare. Le donne incinte hanno spesso ricevuto risposte ambivalenti per quanto riguarda la sicurezza e lo scopo del massaggio durante la gravidanza. La moderna ricerca sta dimostrando che la terapia del massaggio prenatale può essere un ingrediente importante per la cura delle future mamme e dovrebbe essere giustamente valutato.

Il massaggio in gravidanza non è dunque concedersi un lusso bensì una carezza, una coccola molto speciale per la mamma e il piccolo che porta in grembo.

I benefici del massaggio in gravidanza

Gli effetti positivi del massaggio in gravidanza sono:

  • riduzione dell’ansia
  • diminuzione del dolore alle gambe e alla schiena
  • miglioramento del sonno e del riposo
  • diminuzione dei livelli di noradrenalina, ormone dello stress
  • miglioramento delle funzioni del sistema immunitario
  • aiuto prezioso per il parto e la salute del neonato

In uno studio sui benefici del massaggio in gravidanza per donne depresse, è stato evidenziato:

  • l'aumento dei livelli di serotonina e dopamina, ormoni del sentirsi bene
  • diminuzione dei livelli di cortisolo, un indicatore di stress
  • un miglioramento generale dell'umore.

Regolazione ormonale

Studi condotti negli ultimi 10 anni hanno dimostrato che nelle donne che hanno ricevuto massaggi bisettimanali per solo cinque settimane, ormoni come la noradrenalina e il cortisolo (ormoni dello stress) sono stati ridotti e i livelli di dopamina e serotonina sono stati aumentati (bassi livelli di questi ormoni sono associati con la depressione). Questi cambiamenti nei livelli ormonali hanno anche portato a un minor numero di complicazioni durante il parto e un minor numero di casi di complicanze neonatali, come il basso peso alla nascita. L'evidenza indica vivamente i benefici per la salute delle madri e dei neonati quando il massaggio terapeutico è parte integrante della cura prenatale.

Riduzione del gonfiore

L’edema, o gonfiore delle articolazioni durante la gravidanza, è spesso causata da ridotta circolazione e aumento della pressione sui grandi vasi sanguigni per l’utero pesante. Il massaggio aiuta a stimolare i tessuti molli per ridurre la raccolta dei fluidi nelle articolazioni gonfie e migliora la rimozione dei residui dai tessuti attraverso il sistema linfatico del corpo.

Miglioramento del dolore neuropatico

Il dolore del nervo sciatico è vissuto male da molte donne in gravidanza; ciò avviene quando l'utero si abbassa sui muscoli del pavimento pelvico e inferiore della schiena. La pressione dell'utero diffonde tensione ai muscoli della gamba superiore e inferiore, causando rigonfiamento e mettendo pressione sui nervi circostanti. Il massaggio apporta beneficio ai nervi infiammati aiutando ad allentare la tensione sui muscoli circostanti. Molte donne sperimentano una significativa riduzione del dolore del nervo sciatico durante la gravidanza attraverso il massaggio.

Altri potenziali benefici del massaggio prenatale:

  • mal di schiena ridotto
  • dolori articolari ridotti
  • circolazione migliorata
  • edema ridotto
  • tensione muscolare e mal di testa ridotti
  • riduzione dello stress e ansia
  • migliorata ossigenazione dei tessuti molli e muscolari
  • miglioramento del sonno

Massaggi consigliati in gravidanza

La terapia di massaggio propone diverse tecniche, una di queste si chiama massaggio svedese, che ha lo scopo di rilassare la tensione muscolare e migliorare la circolazione linfatica e sanguigna, attraverso una leggera pressione applicata ai gruppi muscolari del corpo. Il massaggio svedese è il metodo di massaggio prenatale raccomandato durante la gravidanza, perché affronta molti disagi comuni associati con i mutamenti scheletrici e circolatori indotti dai cambiamenti ormonali durante la gravidanza.

Massaggi in gravidanza, i consigli dell’esperto

E’ importante massaggiare e idratare la pelle regolarmente e giornalmente per tutti i nove mesi. Durante la gravidanza, pancia, fianchi, parte bassa della schiena, cosce e gambe sono più inclini a smagliature in quanto queste aree devono sopportare lo stress del bambino che cresce. Così, per evitare che la pelle si allunghi e smagli con la formazione di antiestetiche smagliature deve essere idratata due volte al giorno con un prodotto specifico che garantisca la sua penetrazione in profondità nella pelle. Ricordate che non è necessario applicare molta pressione, basta strofinare massaggiando la zona più volte fino a quando il prodotto scompare dalla superficie.

Inoltre è fondamentale esfoliare la pelle per rimuovere la pelle morta dagli strati superiori, rimpiazzandola con cellule nuove, aumentando la circolazione del sangue nella zona e prevenendo la formazione delle antiestetiche smagliature. Gli esperti dicono che l'esfoliazione è importante quanto l'idratazione per evitare gli inestetismi.

Possiamo esfoliare la cute durante la gravidanza:

  • utilizzando sul corpo una spazzola a setole morbide per liberarsi della pelle secca e morta. Il modo ideale per farlo è quello di esfoliare la pelle dalle gambe concentrandosi sulle aree più inclini a formare le smagliature ed evitando le mammelle perché qui la pelle è molto sensibile e delicata.
  • Dopo aver effettuato un’esfoliazione accurata immergetevi o fate il bagno doccia in acqua calda (per aprire i pori) ed usate una spugna vegetale o scrub in fibra naturale per rimuovere la pelle morta e secca.
  • Dopo il bagno ricordatevi di applicare un prodotto idratante su tutto il corpo per aiutare la pelle ad adattarsi al naturale stretching gravidico.

Massaggio in gravidanza per evitare le smagliature

Le smagliature sono causate dalla pelle che si estende quando si mette su peso, specialmente durante la gravidanza. Tutto ciò è facilitato dagli ormoni della gravidanza che ammorbidiscono le fibre della pelle, facilitando la comparsa delle smagliature. Questi inestetismi della pelle solitamente appaiono come linee rosa, con sfumature rosse o violacee su pancia, glutei, cosce e mammelle, e molte volte compaiono solo nelle ultime due settimane prima del parto.

Si hanno maggiori probabilità di sviluppare smagliature se:

  • è una giovane mamma, soprattutto se adolescente
  • ha messo su molti chili durante la gravidanza
  • è una gravidanza gemellare
  • ha avuto smagliature prima di essere incinta, anche solo sulle mammelle
  • altri membri della famiglia hanno smagliature.

Massaggiare la pelle durante la gravidanza, oltre a rilassare mente e corpo, infondere serenità nella futura mamma e può essere utile per prevenire gli inestetismi della pelle, se effettuato con prodotti adatti e da specialisti. Anche cambiare il proprio stile di vita, seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, che comprende molta frutta e verdura, ridurre i cibi con alto contenuto di grassi, additivi, sale e conservanti causa del gonfiore, è importante per prevenire le smagliature durante i nove mesi di attesa.

Massaggi in gravidanza, accorgimenti

Ecco le principali precauzioni da prendere in considerazione quando si inizia un ciclo di massaggi prenatali:

  • per prima cosa le future mamme dovrebbero discutere del massaggio con chi le segue durante la gravidanza. Il modo migliore per affrontare i rischi del massaggio prenatale è quello di essere informati e avvalersi di professionisti esperti.

Posizione del corpo durante il massaggio prenatale:

  • Il corpo della donna in stato di gravidanza deve essere posizionato in modo molto confortevole, facendo attenzione a non fare pressione su addome e mammelle, per cui sono necessari morbidi cuscini e imbottiture.
  • Se la posizione seduta è indicata, la posizione migliore per una donna incinta durante il massaggio è quella sul fianco laterale. I lettini che forniscono un foro in cui l'utero può adattarsi non sono affidabili, possono dare pressione all'addome, o consentire allo stesso di penzolare, causando disagio per lo stiramento dei legamenti uterini.
  • Fondamentale è cercare un massaggiatore prenatale certificato. I terapisti certificati hanno ricevuto una formazione specifica e sanno come affrontare le esigenze della gravidanza e le zone sensibili del corpo. Inoltre sono consapevoli dei punti di pressione sensibili, dei punti di pressione sulle caviglie e polsi che possono stimolare delicatamente i muscoli pelvici, compreso l'utero.

Le donne con le seguenti condizioni dovrebbero parlare con il proprio ginecologo prima di sottoporsi ad un massaggio:

  • gravidanza ad alto rischio
  • gravidanza con Ipertensione Indotta
  • pre-eclampsia
  • precedente travaglio pre-termine
  • manifestazione di un grave gonfiore
  • alta pressione sanguigna, o improvvisi, forti mal di testa.

E’ bene sapere, inoltre, che molti operatori si rifiutano di offrire un massaggio ad una donna incinta che è ancora nel suo primo trimestre a causa dell'aumento dei dati statistici per aborto spontaneo associato alle prime 12 settimane di gravidanza.

gpt inread-altre-0

articoli correlati