Home Donna e Mamma

Marissa Mayer, incinta e giovane, è il nuovo amministratore delegato di Yahoo

di Francesca Capriati - 17.07.2012 Scrivici

marissa-mayer
Marissa Mayer è il nuovo amministratore delegato di Yahoo: a ottobre diventerà mamma

37 anni, donna, incinta. In attesa di un maschietto che nascerà ad ottobre, Marissa Mayer è stata nominata nuovo amministratore delegato di Yahoo e la sua nomina non ha sollevato nessuna obiezione nel consiglio di amministrazione e tra gli altri dirigenti.


LEGGI ANCHE: LA MATERNITA' MIGLIORA IL CERVELLO DELLE DONNE


Il curriculum di Marissa, ingegnere laureata a Stanford, è impeccabile e la sua nomina alla più alta dirigenza della società web è del tutto meritata. Dalla società, infatti, fanno sapere che si è distinta negli anni per la sua professionalità e la sua competenza nel gestire progetti molto importanti, come Google Maps, Google Earth, Zagat e Street View, e che "i suoi trascorsi sono incomparabili nella tecnologia, design e realizzazione del prodotto".

Intervistata dalla rivista Fortune dopo la nomina Marissa ha dichiarato di essere incinta e di voler prendere un breve congedo di maternità dopo la nascita del suo primogenito. Nessuna obiezione da parte della società e nessuna perplessità: la sua maternità non rappresenta un ostacolo al lavoro che potrà svolgere con competenza e serietà al massimo vertice di Yahoo (LEGGI).


LEGGI ANCHE: Bambini a lavoro con mamma e papà


In effetti è strano che una notizia bella debba fare così scalpore (tutti i media internazionali hanno dato risalto alla sua maternità, in concomitanza con la sua brillante promozione), ma se si pensa  a tutte le donne costrette a firmare un foglio di dimissioni in bianco quando vengono assunte, così potranno essere licenziate in caso di maternità sgradita all'azienda, o a quelle che vengono sottoposte a feroci episodi di mobbing una volta rientrate a lavoro dopo il congedo, una notizia del genere non solo fa scalpore, ma ci indica la strada per un mondo in cui diventare madre non vuol dire essere costrette a rinunciare al proprio, amato e gratificante, lavoro.

Insomma Yahoo ci vede lungo: molti studiosi hanno ormai dimostrato che la maternità non è un ostacolo per la produttività, anzi (LEGGI). Aumenta la flessibilità, la capacità di essere multitasking, di problem solving e in sintesi miglior  il cervello delle donne che, dopo essere diventate mamme, possono essere una risorsa preziosa per l'azienda.
E anche le Borse premiano la scelta di Yahoo: le azioni hanno guadagnato l'1,69% dopo l'annuncio della nomina di Marissa.

gpt inread-altre-0

articoli correlati