Home Donna e Mamma

Mamme moderne e la dipendenza da condivisione su internet

di Monica De Chirico - 28.03.2014 Scrivici

documentare-qualsiasi-cosa-si-fa
Aumentano le mamme dipendenti dall'"oversharenting": voler condividere on-line ogni foto e informazione sui propri figli in modo ossessivo

Le mamme 2.0 che vogliono condividere la maternità su internet aumentano: i nuovi genitori della nostra era che passano gran parte della loro giornata a curare il proprio blog, il sito o la pagina Facebook e Twitter, con foto, informazioni, racconti, curiosità sulla gravidanza, la maternità e sulla vita e i progressi dei loro piccoli.


LEGGI ANCHE: Chiamano la figlia Facebook: il giudice glielo vieta


In America è stato coniato anche un termine per identificare questa nuova moda: "l'oversharenting": formato dalla parola overshare e parenting, indica la tendenza di molti genitori a condividere on-line foto e informazioni sui propri figli.

mamme-moderne-dipendenza-condivisione-social

Per molte mamme è un passatempo, un divertimento, un modo per condividere con parenti e amici, e non solo, le gioie quotidiane di veder crescere i propri figli, per altre è diventato un lavoro, perchè dal blog creato un pò per caso è nato magari anche un libro o un'attività legata al mondo dei bambini. "Fare di necessità virtù" diceva il saggio. Ci sono però anche molte mamme, blogger, dipendenti da condivisione sui social network, quelle che per nulla al mondo partirebbero in vacanza senza pc o smartphone, pronte a postare ogni foto scattata al proprio piccolo.

Ad un certo punto sorge il dubbio: chissà cosa ne penserà nostro figlio quando sarà grande e vedrà la quantità di foto postate su di lui, anche quella mentre fa la cacca o piange disperato. Magari ne sarà divertito e ci prenderà in giro dicendoci che non avevamo proprio altro da fare, o ci accuserà di aver violato la sua privacy.


LEGGI ANCHE: Le regole da rispettare su Facebook se sei una neo mamma


Forse sarebbe più plausibile pensare che tra qualche anno i nostri figli saranno talmente aperti sull'argomento e avranno accesso a nuove forme di condivisione e comunicazione ancora più potenti, da far risultare "l'oversharenting" come un'attività fuori moda.

Non ci sono risposte giuste o sbagliate su questa nuova forma di dipendenza, ma è sicuramente una tendenza che ci spinge a riflettere

gpt inread-altre-0

articoli correlati