Nostrofiglio.it
1 5

Intervista a Valentina, mamma blogger di "Design per bambini"

Abbiamo intervistato Valentina che ha creato un bellissimo blog dedicato alle più belle proposte di design pensate per i più piccoli
cropped-natale2009-1

Ciao! Anzitutto ci piacerebbe conoscerti meglio. Ed ecco quindi un piccolo “terzo grado”. Chi sei? Cosa fai? Perché hai dato vita al meraviglioso blog “Design per bambini”?

Sono una scienziata che per campare si occupa di certo non di design, sono poi un'esteta nata ed una mamma di una “gnappetta” di quasi due anni.
Quando é nata mia figlia io ed il mio compagno abbiamo attraversato un lungo periodo di crisi. Come reazione ai problemi ho cominciato a sviluppare un interesse quasi ossessivo per il nostro nido che evidentemente vedevo in pericolo. Da sempre ho sfogliato con piacere riviste d'interni, ma in quel periodo oscuro ne ero diventata una divoratrice!
Ed il mondo del design é pieno di prodotti per i più piccoli....anche i designer diventano genitori ad un certo punto!!! Io ed il mio compagno poi ci siamo ripresi ed é rimasta la passione per il design per bambini.  Poi tutti i blog di mamme che leggevo mi hanno fatto venire l'idea: tutte queste cose bellissime che conosco le voglio raccontare alle altre mamme! La mia idea é di parlare di prodotti non convenzionali per bambini, non tanto per istigarne all'acquisto, ma più che altro per inibire l'acquisto di prodotti main-stream! Quando si va al negozio di giocattoli sotto casa vorrei che i genitori sapessero che c'é tutto un mondo di prodotti alternativi! Spero che il mio blog possa quindi aiutare i genitori ad orientarsi

bed2Ed il tuo blog è proprio una favolosa raccolta di oggetti e design: dove trovi gli spunti per i tuoi post?
Viaggiare molto e l'aver vissuto all'estero rappresentano un valido aiuto. Due settimane fa sono stata a Londra a trovare una mia cara amica e mi è bastato entrare in una libreria ed in un paio di negozi per avere spunti per tutto il prossimo mese. Purtroppo mi manca il tempo per raccontare tutte queste cose … ma questo é un'altro discorso! Inoltre una grande fonte di idee é stata la gita nell'aprile scorso al salone del mobile di Milano. E proprio dopo quella giornata é partito il blog!

C’è un argomento che sta particolarmente a cuore?
Una cosa che mi sta molto a cuore é proporre mobili, decorazioni, ed illustrazioni scevri dagli stereotipi sessuali che tutti conosciamo: rosa e cuoricini per le bimbe e mostri e motociclette per maschietti. A questo proposito in Inghilterra  proprio in questi giorni é scoppiata una polemica che è stata anche riportata da testate come il Corsera e l'Espresso! Facciamo leggere ai nostri bimbi libri come piccolo giallo e piccolo blu (non i libri con le fatine), coloriamo la cameretta con colori brillanti, il verde, il rosso, l'arancio...insomma basta con questi modelli cromatici ed estetici pre-definiti per femminucce e maschietti, che noia! E poi per inciso, a me il rosa proprio non piace!

Se si cerca meglio si trova un mondo di oggetti per bambini, mobili e giocattoli, bellissimi ed intelligenti..
Queste sono parole che ho trovato nel tuo blog; come dovrebbe essere il mondo dei bambini fatto di oggetti intelligenti?

Io credo che l'elemento cruciale sia la semplicità dei prodotti e la qualità dei materiali utilizzati. Per esempio per quanto riguarda i giochi io prediligo quelli semplici, che lasciano spazio a molte interpretazioni, a diverse modalità di gioco: quelli che lasciano al bambino un ampio margine per di  creatività (io li chiamo giocattoli aperti). E poi oggi più che mai bisogna prestare attenzione ai materiali, atossici e perché no, ecologici. Per esempio molti prodotti che io ritengo intelligenti sono in cartone, un materiale povero, economico e biodegradabile! Esistono sedie, tavolini, culle e non solo, in cartone: prodotti a volte anche più robusti di quelli in truciolato (che altro non é che segatura di legno incollata!)

Ho visto che parli anche della filosofia Montessori, soprattutto per quello che riguarda il discorso lettini. Cosa puoi dirci?

Premetto che io non sono una montessoriana sfegatata, Per esempio ci sono diversi elementi della pedagogia steineriana che apprezzo molto, però l'idea di aiutare un bambino a fare da solo é un punto saldo per me (e per la Montessori che ne ha fatto la base della sua filosofia). Il lettino basso lascia a mia figlia la libertà di decidere da sola quando fare la nanna, quando alzarsi e venire da noi senza dover strillare per essere "estratta" dal lettino con le sbarre. Questo é un modo per aiutarla ad acquistare indipendenza, che poi é il compito più importante che sento di avere nei confronti di mia figlia: darle oggi tutti gli strumenti necessari perché domani sia una donna indipendente, autonome, emancipata....a cominciare dal lettino!

Il Natale è oramai alle porte: quali sono i tuoi suggerimenti ed i consigli che vuoi darci?
A questa domanda non ho risposta!!! Noi festeggeremo con la mia famiglia (piccola) e pochi amici, da sempre il Natale l'ho vissuto in maniere atipica...pochi regali, pochi invitati, presepe minuscolo e l'albero quasi mai, che mia mamma non ha mai sopportato l'albero che ogni anno muore! Come vedi non sono la persona più adatta per dare consigli sul Natale. Mi perdoni?

..certamente!

Le altre interviste alle mamme e ai papà blogger

Intervista a Lisa del blog "Mamma emigrata"
Intervista a Luana, mamma blogger de "La staccata"
L'intervista a Marta, del blog "Tre bimbe in tre anni"
Intervista a Caterina, mamma imprenditrice di "Case in Italy"
Intervista alle due mamme del nido "La gang del bosco"
Intervista alle due mamme imprenditrici di "Dolce pannolino"
Intervista a Roby e Anna de "Il nostro piccolo raggio di sole"
Intervista ad Antonio, papà blogger di "Desian"
Intervista a Paola, del blog "Diritto all'epidurale negato"
Intervista a Roberta del blog "Le scarpine di Sveva"
Intervista a Rossana del blog "Sprimaccia cuscini"
Intervista a Maria Claudia, del blog "Donde stara la estrella azul"
Intervista a Roberta, mamma blogger di "Roberta filava, filava"
Intervista a Daniela, mamma blogger di "Viaggiare è il mio peccato"
Intervista a Natalia, mamma blogger di "Tempodicottura.it"
Intervista a Sabrina del blog "Vivere semplice e spregiudicato"
Intervista a linda del blog "Una mano sulla culla"
Intervista a Marilde del blog "La solitudine delle madri"
Intervista a Francesca e Davide del blog EquAzioni
Intervista alla mamma blogger di "Moms in the city"
Intervista a Marilena, mamma blogger di "Paramamma"
Intervista a Soma, mamma blogger di "Leela, creazioni in libertà"
Intervista a Linda, mamma blogger di "Pane, amore e creatività"
Intervista a Francesca, mamma blogger di "Panzallaria"
Intervista a paola, mamma blogger di "Home made mamma"
Intervista a Cristina, mamma blogger di "Lavoro per mamme"
Intervista alle tre mamme blogger de "Il mercatino dei piccoli"
Intervista a Silvia: mamma blogger di "Mamma imperfetta"
Intervista a Letizia: mamma blogger di 'Bilingue per gioco'
Intervista a Claudia: mamma blogger de 'La casa nella prateria'
Blog di mamme e papà

Martina Braganti
gpt inread-donnamamma-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-donnamamma-0