Home Donna e Mamma

Insetti in casa, come eliminarli: rimedi naturali e consigli utili

di Francesca Capriati - 21.01.2019 Scrivici

insetti-in-casa-come-eliminarli-rimedi-naturali-e-consigli-utili
Fonte: Shutterstock
Insetti in casa, come eliminarli con rimedi naturali ed efficaci accorgimenti

Insetti in casa come eliminarli

La maggior parte degli insetti non sono ben visti, soprattutto se li troviamo all'interno delle mura domestiche. E se mosche e zanzare sono semplicemente fastidiosi, altri insetti come gli scarafaggi, possono aumentare anche i rischi per la salute, essendo veicolo di infezioni o di attacchi d'asma e allergie, soprattutto nei bambini. Chiaramente combattere i 10 quintilioni di insetti che esistono nel mondo è una battaglia persa, ma provare a tenere lontani blatte, mosche, ragni ed altri insetti comuni dalla nostra casa può essere più semplice a patto di conoscere le loro abitudini per mettere in atto i giusti accorgimenti. Esattamente come tutti gli altri esseri viventi, gli insetti hanno bisogno di acqua, nutrimento e un rifugio per poter sopravvivere e quindi eliminando cibo e protezione possiamo prevenire le infestazioni e proteggere la nostra casa e difendersi dai rischi legati alle punture di insetti.

Rimedi naturali contro gli insetti in casa

Molti pesticidi sono pericolosi per la salute di grandi e piccoli e di certo non amiamo l'idea di dover spruzzare insetticidi all'interno delle mura domestiche, quindi la prima cosa da fare è provare con qualche rimedio naturale.

  • Formiche: può essere efficace utilizzare del borotalco o della farina su tutto il percorso che utilizzano le formiche (spesso lungo i battiscopa) e nei punti da dove sembrano uscire dalla parete.
  • Mosche: una ciotola con acqua e zucchero può essere una efficace trappola naturale, così come i chiodi di garofano che hanno un odore sgradevole a questi insetti volanti. Se ce le ritroviamo in casa spesso è sufficiente aprire la finestra abbassando la tapparella a metà (creando un effetto di penombra) per far sì che le mosche vadano verso la luce ed escano dalla finestra
  • Moscerini della frutta: come si capisce già dal loro nome sono esserini che provengono da frutta e verdura troppo matura, quindi la prima cosa da fare è eliminare questi prodotti.
  • Punteruoli del grano: sono gli insetti piccoli e neri o le farfalline che possiamo trovare nella dispensa, nei pacchi di pasta o farina lasciati aperti. Per rimuoverli è importante innanzitutto svuotare la dispensa e controllare tutti i prodotti perché questi insetti si riproducono facilmente e si spostano andando a contaminare anche altre confezioni. Buttare via tutti i prodotti contaminati. Pulire bene i ripiani con uno spray e poi mettere nelle ante delle striscette biadesive che servono ad attirare le farfalline. Infine vi consigliamo di sistemare pasta e altri alimenti deperibili in contenitori che si possano chiudere ermeticamente.

Rimedi contro gli insetti e infestanti

Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, ha stilato una classifica degli infestanti più paurosi che infestano le nostre case. Ecco gli identikit degli insetti più comuni.

  • Scarafaggio o Blatta

La sua vita dura circa un anno e predilige luoghi in cui ritrovano un ambiente caldo-umido. E'  velocissimo, anche nella riproduzione e tra le sue caratteristiche particolari ricordiamo che adora la notte, ma può trasmettere malattie come tifo o febbre tifoide, tubercolosi, dissenteria e salmonellosi.

Cosa fare? Possiamo provare ad areare bene gli ambienti, a tenere temperature basse e prestare particolare cura alle pulizie domestiche, è importante sigillare tutte le fessure dalle quali potrebbe entrare. Se li troviamo più spesso è indispensabile chiamare una ditta specializzata.

  • Mosca

La sua vita dura circa un anno e possiamo trovarla ovunque. Tra le caratteristiche principali ricordiamo che può trasmettere malattie come colera, tifo, dissenteria o salmonellosi, ma
pulisce sempre le zampe prima di mangiare.

Cosa fare? Possiamo mettere le zanzariere, tenere pulita la lettiera del gatto, chiudere sempre il cibo avanzato in contenitori sigillati, ma soprattutto gettare ogni giorno i rifiuti.

  • Cimice dei letti

L’adulto può riuscire a sopravvivere anche più di un anno un anno senza cibarsi arrivando a poco più di un mese in cattive condizioni di temperatura e umidità. Il suo habitat preferito  quello dei luoghi riservati e “soffici”, come cuscini, materassi e poltrone e si nasconde benissimo. Si nutre di sangue come i vampiri, ma non trasmette malattie.

Cosa fare? Consigliabile lavare a secco o in alte temperature lenzuola e tutto ciò che è venuto a contatto l’insetto, inoltre mantenere pulito e in ordine l’ambiente domestico può aiutare perché così sarà più facile individuarli.

  • Tarma

Appassionata di capi pregiati, la tarma è uno dei peggiori nemici da affrontare al momento del cambio dell’armadio. Proprio quando si guarda con desiderio all’estate, ci si prepara a tirare fuori costume, ciabatte, secchiello e materassino e si salutano l’inverno e le basse temperature, riponendo maglioni e pellicce, ecco comparire le tarme.

Cosa fare? Non bisogna sottovalutare il problema poiché un esemplare può deporre numerose uova che, quando si schiudono, danno vita a un vero e proprio esercito di voraci larve, fameliche e agguerrite, che potrebbero nutrirsi proprio con il tuo guardaroba.  A differenza di quanto si possa pensare è la larva il vero problema, non la - volgarmente chiamata - "farfallina". È fondamentale lavare accuratamente vestiti, cuscini, biancheria e asciugamani; successivamente metterli al riparo chiudendoli in sacchetti con cerniere o negli appositi sacchetti sottovuoto – aiuterà anche a mantenere più pulito e privo di polvere l’ambiente circostante, consentendo di guadagnare punti anche sugli altri fronti aperti con questa serie di nemici primaverili. Per sferzare il colpo finale, in commercio esistono prodotti repellenti, come ad esempio la canfora, per prevenire insediamenti.

  • Acaro della polvere

Essere microscopico, la cui presenza può creare disturbi e reazioni allergiche ad alcune persone. Si nutre dei residui organici che si accumulano nella polvere, predilige gli ambienti umidi e in casa potrebbe trovarsi ovunque, soprattutto su letti o divani.

Che fare? Proprio perché la presenza degli acari è connessa agli accumuli di polvere, è fondamentale mantenere accuratamente pulito l’ambiente domestico.

Video: Insetti e animali infestanti. Come rendere più sicuro l'ambiente domestico

gpt inread-altre-0

articoli correlati