Home Donna e Mamma

L'italia delle donne senza un conto corrente personale

di Redazione PianetaMamma - 04.06.2019 Scrivici

l-italia-delle-donne-senza-un-conto-corrente-personale
Fonte: Shutterstock
Da una ricerca condotta da Episteme sulle donne e la gestione economica delle famiglie emerge che oltre tre donne su 10 in Italia non hanno un conto corrente personale e dipendono dal marito

Tre donne su dieci non hanno un conto corrente personale

Avere un conto corrente in banca, godere di quell'autonomia necessaria per fare acquisti senza dover dipendere da nessuno potrebbe sembrare qualcosa di scontato. Ma in realtà non è così, soprattutto per una parte delle donne italiane.

Da una ricerca di Episteme emerge che 3 donne su 10 in Italia non hanno un conto corrente personale, ma dipendono da quello del marito o compagno. E nessuna lo ha tra quelle che si sono fermate alla scuola media. Inoltre quasi una donna su due ha un reddito più basso.

Come leggiamo su La Stampa, dalla ricerca condotta sulle donne e la gestione economica delle famiglie risulta che questa percentuale aumenta se ci spostiamo al Sud e nelle isole del nostro Bel Paese. Quasi una donna su due (46%) dipende dal marito o dal compagno. Le "foto" della ricerca Episteme di due anni fa, sarebbero state in parte ripresentate durante un convegno organizzato dal Cnel, nell'ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da AsviS.

Questo quadro di dipendenza economica da parte delle donne, in alcuni casi è una delle cause di storie di accettazione di abusi e violenze fisiche. Strettamente collegata a questo clima di mancata libertà materiale e psicologica è la solitudine di molte donne che continuano a occuparsi quasi da sole della casa e della cura dei bambini.

Ma i tempi cambiano e spesso il carico di lavoro delle donne aumenta: perché oltre a ricoprire un ruolo, a volte imposto, hanno anche impegni "tradizionalmente maschili".

Ma qual è la generazione che più risente di questa dipendenza?

Il 48% delle donne italiane che non sono andate oltre la maturità non hanno un reddito personale. Dipendono da qualcuno quasi il 40% delle donne tra i 25 e i 44 anni e quelle che hanno tra i 55 e i 64 anni. Mentre per la generazione che va dai 45 ai 54 anni il quadro che emerge è migliore: il 30% non ha un reddito personale. Mentre quasi l'80% di donne laureate tra i 25 e 44 anni ha un reddito personale ed è molto più autonoma.

Tuttavia dalla ricerca risulta che anche un buon 17% delle donne laureate tra i 25 e 44 anni non ha alcun conto o se lo ha non può gestirlo da sola. Mentre nessuna autonomia per quasi 4 donne su 10 tra 55 e 64 anni, qualsiasi sia il loro livello di istruzione, per oltre 4 donne su 10 che abitano nel Sud o nelle isole, e per quasi 3 donne su 10 che abitano nelle zone più ricche del Nord.

Dalla ricerca di Episteme emerge che spesso solo gli uomini si occupano di risparmi e investimenti nella gestione familiare, mentre le donne hanno una posizione più laterale e marginale e si preoccupano solo delle spese quotidiane e non di quelle straordinarie.

Cause e interventi

La foto del nostro Paese scattata dallo studio richiede un intervento immediato e mirato. Ogni anno la Global Thinking Foundation propone dei corsi di educazione finanziaria per le donne. Ma spesso le cause di questa dipendenza da parte delle donne sono da ricercare nelle spese elevate di gestione di un conto corrente che portano una famiglia a creare un unico conto corrente per poter risparmiare. 

Inoltre, riflettendo in termini più ampi, sarebbe opportuno ripartire dalle scuole, e dall'educazione, per poter superare questo gap e le discriminazioni che ancora esistono tra uomo e donna e che trovano origine in retaggi culturali antichi ben radicati in molte realtà italiane.

gpt inread-altre-0

articoli correlati