Home Donna e Mamma

Come passare tempo di qualità in casa con i bambini

di Redazione PianetaMamma - 01.04.2020 Scrivici

come-passare-tempo-di-qualita-in-casa-con-i-bambini
Fonte: Shutterstock
Come passare tempo di qualità in casa con i bambini? Come trasformare questo isolamento causato dal Coronavirus in un'occasione per migliorare la qualità del nostro rapporto con i figli

Come passare tempo di qualità in casa con i bambini

I bambini crescono in fretta e generalmente nella vita di tutti i giorni non riusciamo ad accorgercene davvero se non in occasioni particolari, quelle vere e proprie tappe di crescita che hanno anche un valore simbolico (come il primo giorno dell'asilo o delle elementari). Di certo abbiamo spesso la sensazione di non riuscire a goderci appieno della compagnia e della presenza dei nostri bambini perché nella nostra vita “normale” il tempo speso in famiglia viene spesso perduto in decine di impegni, attività e cose da fare. La abituale e frenetica routine rischia di farci perdere di vista la qualità del tempo in famiglia.

Ma questi non sono tempi normali, e se c'è una cosa che possiamo (e dobbiamo fare, anche per i nostri figli) è cogliere al volo l'occasione che ci è capitata per vivere questi momenti in casa, insieme ai bambini, con maggiore consapevolezza, intensità e lentezza. Solo così riusciremo a trarre un insegnamento prezioso della nostra quarantena da emergenza Coronavirus.

Innanzitutto, per dare spazio alla qualità del tempo speso in casa con i nostri figli, dobbiamo cercare di organizzare al meglio, non solo dal punto di vista pratico ma anche mentale, l'eventuale smartworking. Non possiamo immaginare di mantenere lo stesso standard che avevamo in ufficio. Quindi il cambiamento inizia proprio da noi: dobbiamo avere aspettative realistiche, convincersi che in questa fase non è sempre possibile ottenere il massimo, ma possiamo accontentarci della sufficienza. Solo così, evitando di chiedere (come sempre...) troppo da noi stesse e dismettendo i panni da Wonder Woman, potremo concentrarci su come scoprire la straordinaria qualità di questo tempo che ci è stato regalato.

Un'altra cosa da fare, se vogliamo evitare di trascorrere la giornata passando da un'attività all'altra pur di tenere impegnati i bambini, a scapito della qualità, è quella di ridefinire le abitudini e le tradizioni di famiglia. E' il momento perfetto per imparare a fare dolci e pane in casa, per dedicarci alla costruzione di quella casa in cartone che non abbiamo mai avuto il tempo di fare e di leggere storie insieme ai bambini.

Non possiamo perdere l'occasione per entrare in connessione profonda con loro. In fondo basta rifletterci un momento: quante volte durante le nostre solite giornate riusciamo a guardare davvero i nostri bambini negli occhi, a stabilire una connessione autentica e profonda con loro? Ecco adesso abbiamo la possibilità di farlo ogni giorno.

Ed è il momento di cercare di pianificare le nostre giornate in casa, instaurando nuove abitudini che siano di qualità e che possano, poi, andare a comporre nella mente e nei ricordi dei nostri bambini quel mosaico di emozioni legate a questa momento così strano.

Come passare del tempo di qualità in casa con i bambini?

  • Fare “ricreazione” insieme: generalmente ognuno di noi ha una pausa a scuola o a lavoro, ma adesso abbiamo l'opportunità di vivere questo momento insieme. Quindi a metà mattinata prevediamo uno stop a compiti e lavoro e regaliamoci un po' di tempo insieme ai bambini. Noi berremo un caffè e loro un succo di frutta o un frullato.
  • Raccogliete idee, pensieri, fotografie per realizzare un “diario” di questo periodo. Di sicuro i bambini più grandi ricorderanno questo come un momento eccezionale e molto strano e lo racconteranno ai loro figli e nipoti. Fissiamo i ricordi in un album o un diario sul quale potremo inserire fotografie di momenti particolari, frasi e pensieri scritti dai bambini, disegni e ricordi di diverso genere. Questa pratica aiuterà anche noi e i nostri piccoli a focalizzarci sugli aspetti positivi di questa esperienza: cosa abbiamo imparato, cosa ci è piaciuto, cosa ci ha regalato?
  • Pratichiamo la gratitudine: di questi tempi per qualcuno può essere difficile vedere il buono che c'è, eppure se vogliamo trascorrere del tempo di qualità con i nostri bimbi non si può prescindere dall'aver allenato un sentimento di gratitudine verso ciò che di bello abbiamo. Ogni sera potremo sederci a tavola per cena e chiacchierare serenamente elencando le cose belle che abbiamo fatto durante la giornata.
  • Infrangiamo le regole: in questo periodo possiamo certamente essere più flessibili e meno rigide riguardo alle regole. E' vero che i bambini hanno bisogno di veder fissati dei limiti, ma certamente possiamo fare uno strappo alla regola almeno qualche volta. Ad esempio possiamo andare a dormire un po' più tardi durante la settimana guardando un film tutti insieme nel lettone, oppure potremmo cenare sul divano dopo aver preparato la pizza fatta in casa.
  • Fare un campeggio: bastano delle lenzuola, qualche lucina, cuscini morbidi e libri o un bel film da guardare accoccolatati ed ecco che le tensioni si sciolgono, la tenerezza ci avvolge e sentiamo che sì: andrà tutto bene.

Non perdiamo occasione per baciarli, far loro le coccole e abbracciarli, perché solitamente sembra sempre che “non abbiamo tempo”. Stringiamoci a loro e forse quando potremo uscire, non avremo l'ansia di ributtarci nuovamente a capofitto nella frenesia di tutti i giorni. Forse anche noi genitori avremo tratto un insegnamento da questa esperienza e potremo ridefinire le priorità, cercando di inseguire la qualità a scapito della quantità.

gpt inread-altre-0

articoli correlati