Home Donna e Mamma

Come gestire le mestruazioni in estate? I consigli del ginecologo

di Francesca Capriati - 10.06.2024 Scrivici

mestruazioni-in-estate
Fonte: shutterstock
Come gestire le mestruazioni in estate? Le alte temperature possono intensificare sensazioni come gonfiore e crampi. Consigli del ginecololo Marco Grassi

In questo articolo

Come gestire le mestruazioni in estate?

Con l'arrivo della stagione estiva, i disagi legati alle mestrazioni possono aumentare, rendendo necessario adottare strategie specifiche per affrontare al meglio questi giorni del mese. Ne abbiamo parlato con il Dott. Marco Grassi, ginecologo del Reparto di Ginecologia dell'Ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno, per capire come gestire questi fastidi durante i mesi più caldi.

Cosa fare d'estate col ciclo?

Ecco alcuni consigli pratici per affrontare le mestruazioni col caldo estivo.

  1. Bere molta acqua è fondamentale: "L'idratazione aiuta a ridurre i crampi e il gonfiore" - sottolinea il ginecologo - è consigliato bere almeno due litri di acqua al giorno, aumentando l'assunzione in caso di attività fisica intensa o esposizione prolungata al sole".
  2. Evitare le ore più calde: non esporsi al sole durante le ore più calde è un suggerimento valido per tutti, ma assume un'importanza particolare per chi sta affrontando il ciclo mestruale. "Durante quel periodo, il corpo di una donna subisce varie fluttuazioni ormonali che possono influenzare la termoregolazione e la sensibilità al calore", spiega il dottor Marco Grassi.
  3. Alimentazione leggera e bilanciata: mangiare cibi leggeri e ricchi di acqua come frutta e verdura può aiutare a mantenere il corpo idratato e a ridurre il gonfiore. "Evitare cibi salati e zuccherati, che possono peggiorare la ritenzione idrica,"
  4. Attività fisica moderata: l'esercizio fisico leggero, come una passeggiata o lo yoga, può aiutare a migliorare la circolazione e a ridurre i crampi. "Evitate sforzi eccessivi e preferite le ore più fresche della giornata per l'attività fisica".
  5. Abbigliamento adeguato: indossare abiti leggeri e traspiranti, preferibilmente in cotone, può aiutare a mantenere la pelle fresca e asciutta, riducendo il disagio.
  6. Rimedi naturali: l'utilizzo di rimedi naturali come tisane alla camomilla o al finocchio possono aiutare a ridurre il gonfiore e i crampi.

Quando consultare un medico

Nonostante questi accorgimenti, è importante ricordare che se i sintomi diventano particolarmente intensi o persistenti, è necessario consultare un medico.

"In caso di dolori molto forti, sanguinamento eccessivo o altri sintomi preoccupanti, è fondamentale rivolgersi a un professionista per una valutazione approfondita," conclude il dottor. Marco Grassi.

Insomma con alcune attenzioni e accorgimenti è possibile ridurre i disagi e godersi la bella stagione. Mantenere il corpo idratato, seguire una dieta equilibrata, fare esercizio fisico moderato e scegliere l'abbigliamento giusto sono passi essenziali per gestire i sintomi del ciclo con serenità.

"E ricordate, la consulenza di un ginecologo può sempre fare la differenza in caso di necessità", conclude l'esperto.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli