gpt strip1_generica-donnamamma
gpt strip1_gpt-donnamamma-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-donnamamma-0
1 5

10 Verità divertenti sull'avere una figlia femmina

/pictures/2018/04/16/10-verita-divertenti-sull-avere-una-figlia-femmina-3066134452[1228]x[512]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-donnamamma

Verità divertenti sull'avere una figlia femmina, che forse nessuno vi aveva mai detto e che non vi eravate immaginate

Avere una figlia femmina

Dal primo momento in cui ci hanno detto che aspettavamo una femmina, ci siamo immaginate tutta una serie di cose che, magari in parte, avevamo sempre sognato: un armadio pieno di vestiti rosa ma anche la solidarietà femminile e la profondissima empatia che si crea tra madre e figlia. Una casetta di legno per le bambole ma anche una personcina calma e tranquilla, non certo un "terremoto" come nel caso del maschietto. Alcune di queste cose si sono rivelate vere, altre no. E soprattutto, abbiamo scoperto diverse verità che non ci eravamo mai immaginate. Naturalmente, è impossibile generalizzare perchè ogni bambina è un essere speciale proprio perchè unico e inimitabile. Tuttavia, ci siamo divertite a individuare 10 verità che molto spesso colgono impreparate le mamme di figlie femmine.

Crescere una figlia femmina
  1. I VESTITI DELLE BAMBINE SONO FAVOLOSI … in teoria. In pratica, non appena iniziano a parlare, pretendono, giustamente, di decidere anche come vestirsi. Un diritto sacrosanto e che nessuna mamma si sentirebbe mai di negare: insomma, le bambine hanno diritto di esprimere sé stesse anche attraverso l’abbigliamento, eccetera. Peccato che in molti casi abbiano dei gusti terrificanti. E così ci capita di struggerci di fronte al guardaroba zeppo di capi favolosi, comprati da noi, che diventano cibo per tarme mentre le nostre bambine indossano ogni giorno lo stesso vestito iper-sintetico e made in China, con su stampata un’Elsa che ha l’espressione da serial killer.
  2. CHI NON È FEMMINISTA, LO DIVENTERÀ Magari prima di avere figlie femmine eravamo moderatamente femministe. Più o meno, ci bastava avere un marito che aiutava in casa e l'applicazione pochi altri principi elementari. Ora che abbiamo figlie femmine, Simone de Beauvoir ci fa un baffo: se vediamo un uomo che non sparecchia non resistiamo all'istinto di insultarlo almeno un po'. Così come la suocera che regala solo bambole quando alla nostra bambina piacciono i camion. Insomma, la parità di genere è ora diventata la nostra missione.
  3. AL TEMPO STESSO, DIVENTIAMO LE "NUMERO DUE" PER IL NEOPAPÀ La certezza di non essere più "l'amore della sua vita" di solito ci colpisce nel momento stesso del parto. E trova conferma nella totale devozione dimostrata degli anni successivi: il papà della nostra bambina le permetterà di riempigli i capelli di mollettine, di applicargli lo smalto (rosa), di convincerlo a partecipare ad interminabili tea-party di bambole e peluches. E sì, sarà anche capace di essere geloso di un bambino di 5 anni di cui la piccola si professa "innamorata".
  4. IL ROSA CI SEPPELLIRÀ Per quanto politicamente scorretto, è un fatto conclamato: la maggior parte delle bambine ama il rosa. E anche la maggior parte delle mamme. Se fate parte di questa categoria, vi ritroverete in men che non si dica letteralmente immerse nel colore rosa. Rosa le pareti della cameretta, la biancheria, i vestiti della bambina e spesso anche i nostri: in fondo non aspettavamo che una scusa per creare un piccolo mondo color confetto.
  5. I CAPELLI DIVENTERANNO UN DRAMMA QUOTIDIANO Ci sono bambine che amano i capelli corti, e che loro stesse chiedono di tagliarli. Se è il vostro caso, prendete atto di essere scampate a una delle più grandi sciagure che colpiscono le mamme di figlie femmine: il dramma dei capelli. Ogni mattina, la tipica bambina con i capelli lunghi o lunghissimi si sveglia con una sorta di cespuglio informe sulla testa: non si sa come mai, ma nonostante l'uso costante di balsami e lozioni districanti, durante la notte i capelli si annodano terribilmente. E per giunta, la tipica bambina con i capelli lunghi o lunghissimi odia la sola vista del pettine. Ogni mattina, son dolori per tutte e due.
  6. I GIOCATTOLI MINUSCOLI CI SCHIAVIZZERANNO Un altro dramma comune delle mamme di figlie femmine sono i giocattoli minuscoli. Non si sa perchè, ma i giocattoli tipicamente "girly" contengono decine di accessori minuscoli: scarpine, collanine per le bambole, mollettine lillipuziane, mini casette per cani e gatti ancora più piccoli... Dare un senso a questo stuolo infinito di giocattoli in miniatura ci impegna intere domeniche. E guai se qualcosa finisce "accidentalmente" nella spazzatura: non importa se è un giocattolo finito nel dimenticatoio da un anno, esattamente il giorno dopo nostra figlia se ne ricorderà e lo pretenderà come se fosse l'oggetto a lei più prezioso al mondo.
  7. VORRANNO AIUTARE IN MODO MOLESTO Probabilmente è scritto nel DNA di noi donne voler sempre, e a tutti i costi, essere utili a qualcuno. Fatto sta che per una mamma di figlie femmine è impossibile impastare una torta o svolgere alcun tipo di incombenza domestica (e non) senza che la progenie non voglia aiutare. Il che, soprattutto i primi anni, significa impiegare il doppio o il triplo del tempo. Quindi, se volete fare una torta e non avete tempo neppure per respirare, vi conviene aspettare che dormano. E non illudetevi nemmeno per un secondo di passarla liscia se vi mettete lo smalto.
  8. OSSERVERANNO OGNI NOSTRA MOSSA A questo proposito, le figlie femmine in genere sono assolutamente più propense a osservare, registrare e spesso anche ad imitare ogni nostro comportamento. Se parliamo al telefono, loro inizieranno immediatamente a sbraitare nel loro cellulare giocattolo, modulando accuratamente la voce ad un volume tale da coprire la nostra. Hanno un sesto senso nel capire quando ci appartiamo in bagno a truccarci: in un secondo si materializzeranno accanto a noi supplicandoci di usare ombretti e rossetti. Mentre passiamo l'aspirapolvere sarà tutto un "Posso farlo anch'ioooo???" Insomma, non c'è scampo.
  9. HANNO UN SESTO SENSO PER LE MESTRUAZIONI Non importa quante precauzioni useremo per nascondere di avere il ciclo finché sono piccole, per non "traumatizzarle". Anche la minima traccia di sangue verrà da loro scoperta entro i 6 anni, nemmeno fossero agenti del RIS in incognito. A quel punto, probabilmente penseranno che stiamo morendo, ma un "no, non preoccuparti" come spiegazione non basterà loro di certo. No, ci toccherà spiegare nel dettaglio il funzionamento del nostro apparato riproduttivo, mentre loro ci ascoltano a bocca aperta e fanno domande a cui non abbiamo nessuna voglia di rispondere.
  10. POSSONO ESSERE INCREDIBILMENTE LOGORROICHE Anche in questo caso, non si può generalizzare, ma molto spesso le figlie femmine sono decisamente più logorroiche dei maschi. Se le mamme dei maschietti faticano a cavare loro qualche parola in più di "bene" alla domanda "come è andata all'asilo", noi quasi temiamo di farla. Infatti, la risposta potrebbe richiedere una mezz'ora di monologo ininterrotto. A cena, capita spesso che a tenere banco sia la quattrenne di famiglia, che si risente non poco se cerchiamo di scambiare un paio di frasi con il nostro consorte. Quali sono le verità che avete scoperto da quando avete figlie femmine, e che nessuno vi aveva mai detto?
gpt native-bottom-foglia-donnamamma
gpt inread-donnamamma-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-donnamamma-0